Battipaglia-Tokio. Capolinea, Ristorante Nona Musa: Il nuovo Tempio del gusto

Continuano i venerdì cultural-culinari a tema al Ristorantela Nona Musa dell’Hotel San Luca di Battipaglia con Boderlife-Tokyo.

E con Bordelife, Viaggi ai confini si vola a #Tokyo, e si giunge a Battipaglia, al Ristorante Nona Musa, nuovo “tempio del gusto” dove cibo, gusto, sapori, colori delle varie culture culinarie si confrontano, contaminano, si “sposano” al solo scopo di soddisfare il “palato”.

Tokio-Nona Musa-Battipaglia

Tokio-Nona Musa-Battipaglia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Con “Borderlife #Tokio” continuano i viaggi ai confini del cibo presso il Ristorante Nona Musa dell’Hotel Centro Congressi San Luca di Battipaglia. E con #Tokyo, continuano le grandi serate a “tema” che hanno l’intenzione di attraversare i sapori del Mondo avvicendandoli ai mille sapori delle tradizioni locali proseguendo in quella “sfida” che passa attraverso il cibo, il gusto, i sapori delle varie culture culinarie che si confrontano, si contaminano, si “sposano” al solo scopo di soddisfare il “palato”, quel giudice severo che sta sempre lì a puntualizzare e a criticare, ma anche a raccontarne i pregi e le straordinarie accoppiate di sapori irripetibili.

ristorante-nona-musa-battipaglia-1

ristorante-nona-musa-battipaglia-1

E così  con #borderlife | viaggi ai confini, dopo l’euforia di Rio il ritorno in #Italia ai calori e al genio della città #partenopea, non si è ancoro riposto, forchette, coltelli e vettovaglie che si riparte con destinazione Tokyo: la Capitale del Sol Levante; un volo intercontinentale, come dice il messaggio pubblicitario, di sola andata, invitando i buongustai a salire a bordo, laddove li apetta una “cena-viaggio” tra la cultura culinaria #giapponese e quella nostrana della Dieta #mediterranea.

La musica, sempre live è quella della Cultural Boo Team to follow: Dj Set chillout e lounge con Luigi Gigi Squillante, e farà da “ruffiana” accompagnando con le sue note, i suoi ritmi il #menù dello Cheff Raffaele Vincenzo Galasso, che per l’occasione stupirà con una:

  • #Entrès
    Sushi, sashimi o crudo
  • #Antipasto
    Caldo freddo tra tempure e baccalà
  • #Primo
    Risone grezzo con verdure affogato con vongole e calamari
  • #Secondo
    Katsuo di tonno o semplicemente tagliata
  • #Predessert
    Crepès, more e salsa al cioccolato
  • #Dessert
    Babà fritto con bagna alle mele annurche.

    raffaele-galasso-chef-ona Musa-Battipaglia

    raffaele-galasso-chef-ona Musa-Battipaglia

Farà il resto, e ancora una volta il Ristorante la Nona Musa, presso l’Hotel San Luca di Battipaglia che si conferma protagonista e crocevia indiscusso del cibo, degli odori e dei sapori, nazionali e internazionali.

Cucina “culturale” o “cultura” della cucina? Questo sarà un dilemma che si scoprirà solo quando, appunto, con un biglietto di solo andata si giungerà ipoteticamente a Tokyo e si scoprirà con grande meraviglia che la cucina e le tradizioni nipponiche, non sono poi tanto lontane e neanche a farlo apposta sono a a portata di mano, o meglio di “forchetta“, o meglio ancora delle cosiddette “bacchette” (hashi), presso il Ristorante la Nona Musa, confermando quella crescente attenzione che noi italiani e gli occidentali in generale, non riponiamo nella ritualità che attraverso i colori, i sapori, gli odori prima di tutto, tendenti, secondo la cultura giapponese, all’appagamento del gusto. Gusto che per i nipponici deve associarsi con la vista, ritenendo che sia il primo effetto sensoriale che entra in gioco quando si è a tavola. Del chè l’assioma che vuole che ciò che viene pensato per essere gustato, viene pensato per essere “gustato” soddisfacendo prima dagli occhi.

Marcello-Vitolo-Degustazione-lanonamusa

Marcello-Vitolo-Degustazione-lanonamusa

Si conviene che il piatto è una piccola opera d’arte che deve osservare e soddisfare regole precise di armonia e grazia, seguendo inevitabilmente accostamenti di colori che non siano però stridenti e che siano per forme complementari tra loro ed equilibrate nel contesto, al punto da creare gradevoli armonie. Quindi la Cucina Giapponese, prima di tutto, fa seguire alla creazione la vista, ed è irrefrenabile la voglia poi, di assaggiarla, pulita, ordinata, variopinta e invitante. Presentata in piccole parti, perché in questo gioco di forme e di tagli un ruolo fondamentale lo assumono le cosiddette “bacchette“, hashi, e se il commensale non ha a sua disposizione un coltello, non c’è nessun problema ci sarà lo Cheff a risolvere il tutto, aiutando a tagliando il cibo nel modo più opportuno per modo da esaltare i sapori.

Quindi non resta altro che spiccare il volo verso Tokyo e giungere a Battipaglia, al Ristorante Nona Musa presso San Luca Hotel, al capolinea del gusto, ma sempre non dimenticandosi di prenotare, per avere la certezza di sedersi ad un tavolo e partecipare a quelle ritualità di odori e di sapori, di forme, di colori che solo la cucina giapponese sa rivelare, che associata alla formula vincente dei “venerdì” culinari certezza della buona serata è garantita soprattutto dalla presenza sempre attenta e vigile di Marcello, Elisa, Rosanna e Carlo Vitolo, la famiglia battipagliese proprietaria dell’Hotel Centro Congressi San Luca e del Ristorante la Nona Musa che parteciperanno e si mescoleranno tra i “buongustai”.

Battipaglia, 10 novembre 2016

(Questo articolo non è un comunicato stampa. E’ proprietà letteraria di POLITICAdeMENTE e una sua replica è possibile solo citandone la fonte e con un Link di collegamento.)

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente