Battipaglia: Doppio appuntamento culturale al Caffè 21 marzo

Domenica 18 dicembre, ore 12.00, Caffè 21 Marzo, Battipaglia, doppio appuntamento tra musica e arte.

Il cantautore cilentano Mico Argirò presenta il viedeoclip “Il polacco”, suo nuovo album; e per il ciclo Into the Art il vernissage della mostra “Chi Osserva Crea” di Mattia Barra, in esposizione dal 18 al 31 dicembre.

Caffé 21 marzo-Don Luigi Ciotti

Caffé 21 marzo-Don Luigi Ciotti

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Il cantautore cilentano Mico Argirò presenta il suo nuovo album al Caffè 21 Marzo. “Vorrei che morissi d’arte”  uscito il 29 ottobre scorso, anticipato dal singolo e dal videoclip “Il polacco”, è un album in bilico fra la canzone d’autore italiana e il pop-rock internazione ma che abbraccia anche altri generi musicali quali il reggae e la musica concreta.

L’appuntamento è per domenica 18 dicembre alle ore 12 presso il bar di via Gonzaga a Battipaglia dove Argirò suonerà live alcuni brani tratti dal suo nuovo lavoro discografico. L’album si compone di sette tracce in cui: “Ho cercato di interpretare la contemporaneità attraverso stili e linguaggi diversi afferma -. Parto dalla descrizione di un presente decadente, ma il messaggio finale è positivo e si concentra sulla possibilità di scegliere di vivere diversamente, felici. Questo album è insieme un augurio e una minaccia, una mia visione del mondo attuale, tra scacchisti e potenti, pazzi, girovaghi e sentimenti puri».

Nel disco è presente l’influenza della canzone d’autore italiana (De André, De Gregori, Capossela) senza disdegnare aperture verso altri autori quali  Sting, Goran Bregović, i Beatles, i Pink Floyd o, ancora, Yann Tiersen (che è uno dei miei modelli per quanto riguarda la stesura delle musiche che compongo per il teatro) fino al reggae e alla musica concreta di Cage. I brani sono il frutto di anni di lavoro e di scrittura, di registrazioni e sacrifici, di nottate a lavorare: “Anni in cui sono cambiato, cresciuto, maturato. Tengo davvero molto a questo lavoro”.

Sempre domenica prossima, sempre al Caffè 21 Marzo, per il ciclo Into the Art ci sarà il vernissage della mostra “Chi Osserva Crea”  dell’artista napoletano Mattia Barra detto “Il  Ferrarboreo”, in esposizione dal 18 al 31 dicembre. La mostra nasce dalle visioni dell’artista alimentate che prendono ispirazione alla sera nella periferia nord del capoluogo campano. “Mi sembra che ci sia più luce di notte che di giorno per lavorare di fantasia – afferma Mattia Barrama l’amore mi libera dalle catene dell’età, donandomi anche la luce del sole. Con le mie creazioni voglio rendere felici le persone stimolandole a guardare  ciò che attraverso la mia ricerca riesco a far nascere, il benessere che ne deriva da questo atto è prima intimo e poi collettivo”.

Battipaglia, 16 dicembre 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente