Scuola Elementare Giudice e emergenza freddo: Interviene il Sindaco di Eboli

Eboli: Il Sindaco Cariello interviene sulla vicenda della Scuola Elementare Giudice e l’emergenza freddo.

Cariello rivendica i buoni risultati della gestione dell’emergenza freddo alla Scuola Elementare Giudice, con il completamento e il collaudo all’impianto di riscaldamento e la stabilizzazione del servizio. “Finalmente, dopo anni di incuria e disinteresse, la scuola ebolitana potrà contare su un moderno impianto di riscaldamento!

Scuola elementare-Vincenzo Giudice-Eboli

Scuola elementare-Vincenzo Giudice-Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Si stanno completando le operazioni di collaudo della caldaia dellimpianto di riscaldamento presso la scuola Vincenzo Giudice. Nella mattinata del 19 infatti è stato effettuato un ulteriore sopralluogo per verificare il corretto funzionamento ed i risultati hanno indicato come limpianto sia in piena efficienza. Il sopralluogo dei tecnici è avvento alla presenza del sindaco di Eboli, Massimo Cariello, e dell’assessore ai lavori pubblici, Matilde Saja, che hanno seguito le operazioni di controllo.

Matilde Saja-Massimo Cariello

Matilde Saja-Massimo Cariello

L’impianto funziona secondo le previsioni, la scuola è risultata completamente riscaldata, a testimonianza dell’efficienza del sistema di riscaldamento installato ed ora liter potrà essere completato.

Finalmente, dopo anni di incuria e disinteresse, la scuola ebolitana potrà contare su un moderno impianto di riscaldamento, in luogo di stufette che, per anni, sono state lunica possibilità di riscaldamento, una vergogna consumata nellindifferenza generale e che ha penalizzato alunni, genitori e personale. Si tratta di un impianto modernissimo, con potenza che va ben oltre i normali standard, in questo modo assicurando piena efficienza e locali riscaldati al meglio.

Un impianto che necessitava di una serie di passaggi sia tecnici, che burocratici, al termine di quali i tecnici hanno potuto agganciare il contatore ed affidare limpianto agli addetti che hanno provveduto allaccensione della caldaia ed al monitoraggio dellefficienza, attraverso il collaudo definitivo il cui iter amministrativo si sta concludendo.

Come promesso, abbiamo dotato la scuola Vincenzo Giudice, della quale per anni nessuno si era interessato, di un moderno impianto di riscaldamento – commenta il sindaco di Eboli, Massimo CarielloMentre altri si affannano a cercare motivi quotidiani per gettare discredito e fango sulla città, la nostra Amministrazione lavora e porta a casa obiettivi fondamentali, quali quello di assicurare le migliori condizioni agli alunni delle scuole ebolitane. Tutto questo nonostante il blocco delle attività registrato qualche mese fa per un incidente ed anche liter burocratico necessariamente complesso, trattandosi di scuole e minori. Siamo però soddisfatti di come siamo riusciti ad accorciare i tempi, perché abbiamo sollecitato e fatto presente come si trattasse di unopera indispensabile per tante famiglie che portano i figli in quella scuola!”.

Limpianto di riscaldamento ultramoderno della scuola Vincenzo Giudice sarà dotato anche di un timer, che servirà per assicurare condizioni ottimali di temperatura nelle aule. “Con questo sistema – spiega lassessore ai lavori pubblici, Matilde Saja la caldaia entrerà in funzione ore prima dellingresso a scuola, per cui i bambini troveranno aule già ben riscaldate. L’obiettivo raggiunto ci riempie di soddisfazione, perché siamo riusciti a recuperare un finanziamento praticamente perso e poi abbiamo anticipato le somme necessarie, senza attendere lassegnazione definitiva, in modo da garantire la piena funzionalità dellimpianto alla scuola Giudice per questo rigido inverno!”

Eboli, 21 gennaio 2017

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Un timer????????????????
    Wow il massimo della tecnologia. Ma è la prima nel mondo con questo sitema?

  2. cose da pazzi….ma il cervello è attivato o no quando si DICONO certe cose?? Prima le edicole funerarie con la mega cazzata che si trattava di pubblicità…si trattava di BUGIE direi…consiglio all’assessore di leggere il trattato di Sant’Agostino.

    Non è certo il caso di parlare di “bugie oneste”, né di stimolare a dire parole che alterino il vero: sarebbe uno scandalo soprattutto per i bambini che, per natura, sono già disposti naturalmente a non dire la verità: si deve però, a beneficio di chi intende essere in regola con la legge, oltre che con la propria coscienza, sottolineare che la bugia ti può costar cara –e perfino farti rischiare la galera- se, mentendo e quindi alterando la verità, cadi nell’ipotesi di reati: falsa testimonianza, diffamazione, calunnia, sono le ipotesi delittuose che pericolosamente lambisconogli interessati.

    Adesso il timer sui riscaldamenti?? Assessore lei doveva programmare “non arrivare quando il morto è freddo!!!”

    Poi l’esclusione di ogni finanziamento sulle scuole a livello regionale…però il nostro caro……………………………………………………Assessore… prende lauti incarichi dalla Soget per difendere la società dei tributi.. dai ricorsi dei cittadini ebolitani vessati ed offesi…. e viene a parlarci di problema risolto?? proprio lei che avrebbe dovuto essere dalla parte degli ebolitani e invece….

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente