“Pagare tutti pagare meno” e rottamazione Cartelle: Presentato il regolamento

Eboli presentato il “Regolamento di definizione agevolata delle Ingiunzioni di Pagamento” e della “Determinazione dei valori aree edificabili”.

L’Amministrazione ha presentato il Regolamento della cosiddetta Rottamazione delle Cartelle e illustrato i parametri del valore dei suoli edificabili. Cariello e Di Benedetto all’unisono: “Con questi provvedimenti adottati, oltre ad uniformarci alle normative vigenti veniamo incontro anche ai bisogni dei cittadini!

Cosimo Pio Di Benedetto-Massimo Cariello-Cosimina Cennamo

Cosimo Pio Di Benedetto-Massimo Cariello-Cosimina Cennamo

di Marco Naponiello
per POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Dopo lapprovazione unanime del “Regolamento di definizione agevolata delle Ingiunzioni di Pagamento” avvenuta nella recentissima sessione consiliare di venerdi 27 u.s. come abbondantemente relazionato dal nostro sito (https://www.massimo.delmese.net/104756/primo-consiglio-comunale-del-2017-tra-cartelle-esattoriali-e-sconti/) si passa ad una conferenza stampa di presentazione del Regolamento in oggetto, fonte normativa di livello inferiore nelle fonti del diritto italiano, ma importantissimo strumento per omogeneizzare una materia analoga e nella fattispecie odierna, composto agilmente di soli nove articoli.

Tale deliberato dell’assise eburina è stato preso in ottemperanza non obbligatoria, ma di adesione, al D.L. 193/2016, collegato alla legge di Bilancio 2017, denominato anche come Rottamazione delle cartelle, icastica ma anche fuorviante espressione, tesa nella volontà del legislatore nostrano a chiudere rapporti pregressi tra alcuni contribuenti ed il Fisco, con una rateizzazione agevolata dellobbligazione debitoria, favorendo cosi negli intenti anche il nobile principio dellEquità Fiscale.

Cosimo Pio Di Benedetto-Massimo Cariello-Cosimina Cennamo-1

Cosimo Pio Di Benedetto-Massimo Cariello-Cosimina Cennamo-1

Invero era stato anticipato durante lultimo consiglio da parte del Sindaco Massimo Cariello anche la contigua ed approvanda delibera di Giunta inerente sempre un altro Regolamento comunale, ovvero la “Determinazione dei valori aree edificabili“, per poter statuirne i parametri di base imponibile su cui successivamente calcolare laliquota e l’importo dovuto dal contribuente cui è tenuto in base ad un titolo legale, a pagarne limposta. Infatti molti suoli ex agricoli sono stati trasformati negli ultimi tempi in edificabili, difatti tale mutamento ha fatto logicamente innalzare i valori e di conseguenza le cifre dovute allEnte, ingenerando confusione e sconcerto nei proprietari e/o eredi di questi e simili, per il cospicuo aumento degli importi da ottemperare verso l’ufficio esattoriale.

Veniamo quindi alla tanto attesa conferenza stampa la quale come di prassi, si è tenuta stamane giovedì 2 febbraio nell’aula consiliare Isaia Bonavoglia, dinnanzi ad una nutrita platea di organi d’informazione, con la presenza dei consiglieri di maggioranza Fido Santo Venerando, Emilio Masala, Mario Domini, e dell’omologo di minoranza Pasquale Infante.

Inizia il Sindaco di Eboli Massimo Cariello, la relazione odierna col ringraziare calorosamente i presenti, il consiglio, la giunta gli uffici tecnici tutti, in particolare Cosimina Cennamo presidente della commissione bilancio, ma ancor più grato al lavoro eseguito da Cosimo Pio Di Benedetto, suo vice e assessore al Bilancio.

Consiglio comunale Eboli-rottamazione cartelle

Consiglio comunale Eboli-rottamazione cartelle

Rivendica da subito il primo cittadino, i risultati ottenuti non solo simbolici ma politici in una visione di scelta di equità contributiva, per far emergere una determinazione chiara in ambito finanziario – contributivo:..vogliamo far pagare tutti per far pagare meno, una gestione passata allegra che ci ha regalato un pre dissesto e quasi 4000 evasori totali che danneggiano gli onesti i quali pagano quasi il massimo stabilito dalla legge, non solo dunque la Rottamazione Delle Cartelle ma anche i terreni edificabili sono stati parametrati, noi lavoriamo per lemersione aprendo maggiormente la base imponibile al fine di recuperare i soldi per infoltire il Bilancio! Cariello ha rammentato con orgoglio gli 8 PUA e i sub-ambiti in numero di 10 statuiti dalla sua Amministrazione, di cui 4 già operativi soffermandosi sulla delibera di Giunta che viene incontro ai proprietari di terreni edificabili non in autonomia) ovvero che non possono costruire da soli se non consorziandosi con i vicini) al di sotto dei 700 mq, per agevolare in tal modo le esigenze tributarie dei proprietari con parametri acconci.

Di Benedetto-Cariello-Cennamo

Di Benedetto-Cariello-Cennamo

Noi diamo la possibilità concreta di avere delle riduzioni – continua il Sindaco – a chi non ha delle potenzialità edificatoria dal 40% all’80% verso i possessori di terreni, in molti casi pensionati, con delle pertinenze pubbliche accluse,tutto questo per dare risposte serie e reali ai cittadini, tenendo conto delle difficoltà economiche con rateizzazioni mirate allo scopo,una scelta politica. Ricordiamoci che le aree edificabili sono un valore aggiunto solo se si realizzano in loco dei manufatti non in se per sé; non si possono considerare queste aree tributariamente però, come fatto in un recente passato, dei terreni agricoli, e laccertamento con adesione da parte degli insolventi va in questo senso specie dal prossimo anno solare! Cariello ha rivendicato la politica tributaria egalitaria per tutti: E finita lepoca degli amici degli amici dove per trattativa privata raggiungevano un accordo, noi siamo tra i pochi Comuni nella zona che abbiamo aderito alla possibilità normativa nazionale. La nostra dunque una scelta politica forte, ricordando che chi ha i PUA approvati nelle proprie aree deve pagare il dovuto, ma siamo sempre aperti al confronto con i cittadini, nel rispetto della trasparenza e della legalità in specie verso in i contribuenti onesti

Nel suo breve intervento ed incidentale intervento, la presidente della commissione Bilancio, Cosimina Cennamo, oltre ai ringraziamenti di rito ai colleghi presenti ha sottolineato sarcastica: Non siamo dei dilettanti come dice qualcuno ma facciamo bene il nostro lavoro, pagare tutti per pagare meno, noi lavoriamo per questo!

Cosimo Pio Di Benedetto-Massimo Cariello

Cosimo Pio Di Benedetto-Massimo Cariello

La relazione tecnica come sempre è ad appannaggio, – terminata la Cennamo, – del vice sindaco ed assessore al Bilancio, Cosimo Pio Di Benedetto, il quale ha ripercorso celermente le linee direttive dellAmministrazione allatto del suo insediamento: ovvero, la reale situazione dei contribuenti, la base imponibile e le sacche di evasione, avvalendosi anche impopolarmente della Soget invece di Equitalia, lavoro che è durato un anno per partorire la manovra finanziaria in corso, che consta nel Ravvedimento Operoso, ovvero ai potenziali emersori di pagare un minimo di sanzione nei due anni precedenti, ed iniziare dapprincipio con una nuova strategia per le ingiunzioni fiscali che si avvalgono di un consolidato titolo esecutivo, una sorta di anno zero voluto anche dalla normativa fiscale 193/2016 .

Ora pur nella consapevolezza di scelte soggettive ed oggettive connesse alle volontà degli obbligati ebolitani, di applicare o meno la manovra, e la volontà in subordine di compensare il debito con il famoso Baratto Amministrativo (come caldeggiato dal consigliere di maggioranza Carmine Busillo), lassessore e vice Sindaco, Cosimo Pio Di Benedetto, afferma convinto: Da novembre questa Amministrazione consente al contribuente di pagare, non sospendendole sia ben chiaro, le cartelle con la rottamazione, solo il capitale e linteresse legale senza sanzione. Poi venendo nel dettaglio, con lomessa denuncia si abbatte il 50% e con omesso pagamento il 30%,compreso ingiunzioni fiscali riguardanti Tarsu e Tares 2013, l’Ici dal 2010, con la Cosap siamo più avanti, non invece per le contravvenzioni stradali non previste dalla normativa, qui si incide solo sugli interessi. Larco temporale di adesione – specifica Di Benedetto- è il 2 maggio p.v. e di chiudere la vertenza entro la fine di settembre 2018, spalmando cosi il 55% del dovuto nellanno in corso e il 45% per il 2018, una scelta chiara di accettare a normativa nazionale, non un obbligo ma una libera scelta la nostra, cercando di acclarare il consolidato, ottenere maggiori entrate, e avendo a disposizione adesso una banca dati consolidata grazie a un lavoro pregresso, stando cosi pertanto vicino ai contribuenti!

Di Benedetto ha anche sottolineato la correttezza e congruità dell’Amministrazione Cariello, nel valutare i parametri delle aree fabbricabili come palese scelta di politica finanziaria, ed i cittadini che dovessero dissentire eventualmente tramite dei contraddittori, nell’ambito del procedimento tributario chiamato tecnicamente accertamento con adesione, da tenersi questi negli appositi uffici preposti ove:.. potranno dimostrarne il minor valore ai fini catastali e del connesso abbattimento degli importi IMU. Diciamo basta alla politica da struzzo o peggio degli amici degli amici, noi ci prendiamo invece la responsabilità delle azioni nella massima trasparenza, e la tanto criticata attività della Soget nei controlli era finalizzata appunto per rendicontare meglio e far si che si potesse pagare meno facendo pagare tutti, grazie!

QUESTO ARTICOLO ESCE IN RITARDO PER EVITARE, COME SPESSO ACCADE PER GLI ARTICOLI DI POLITICADEMENTE, CHE QUALCHE BUONTEMPONE DELLA “STAMPA” O DEL WEB, PER NON SFORZARSI TROPPO, LO REPLICHI SENZA NEMMENO CITARNE LA FONTE. SI È CERTI CHE COSÌ, SI CONTRIBUISCE ALLA LORO CRESCITA LAVORATIVA E CREATIVA, E SOPRATTUTTO CHE SI COMPRENDA IL RISPETTO DELLE PROPRIETÀ INTELLETTUALI. Massimo Del Mese

Eboli, 3 febbraio 2017

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Admin e dei fatti di Sarno ne vogliamo parlare?
    Che VERGOGNA !
    Questi sono i suoi compagni di merenda e suoi simili e ci buttano la m…… in faccia .
    Io non sono come loro. #iosonoebolitanovero , #iononsonocomevoi

  2. la piaga del copia ed incolla è forte, ed hanno anche il coraggio di metterci riproduzione riservata!
    bravo admin si ricerchi da altri ma almeno si abbia il buon senso di cambaire termini con sinonimi e anche la …PUNTEGGIATURA

  3. scusa admin, ma fanno pagare solo te tasse sui terreni edificabili???? e sui terreni agricoli ,nei quali si sta mettendo in pratica una lottizzazione abusiva non si paga??? ad esempio l’avvocato che edificato di recente una casa rurale in zona agricola deve oagare??? oppure il papà del consigliere comunale che sta edificando nella prima traversa prato deve pagare??? oppure l’ex barista del centro di eboli che ha un parente con una pizzeria su una collina , dove coltivava funghi deve pagare??? quest’ultimo ha fatto tre villette devo dire pure senza gusto

  4. ACCERTARSI DELLA FONDATEZZA DELLE AFFERMAZIONI DI “AVVELENATA” COSI’ SI DA’ SENSO ALLA BATTAGLIA PER LA LEGALITA’ IN QUESTO PAESE.
    SONO SICURO CHE LA COSA AVVERRA’!!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente