Fonderie Pisano: Incontro Sindaco di Salerno Napoli-Comitato “Salute e Vita”

Si è tenuto a Palazzo di Città un incontro tra il Sindaco di Salerno Napoli e il Comitato Salute e Vita sulle Fonderie Pisano.

All’incontrato su espressa richiesta del Comitato “Salute e Vita”, per discutere delle Fonderie Pisano, hanno partecipato oltreal Sindaco di Salerno Napoli, gli Assessori Caramanno, De Luca, De Maio e la proprietà della Pisano.

fonderie-pisano-comune-comitato-salute-e-vita

fonderie-pisano-comune-comitato-salute-e-vita

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Nella mattina di ieri, a Palazzo di Città, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e gli assessori Angelo Caramanno, Roberto De Luca e Mimmo De Maio, per le reciproche competenze, hanno incontrato il Comitato “Salute e Vita”, su espressa richiesta di quest’ultimo per discutere delle Fonderie Pisano.

Per quanto riguarda l’amministrazione di Salerno – rimarca il primo cittadino – la nostra stella polare è la salute dei cittadini. Dire questo non significa, però, ignorare aspetti occupazionali che interessano centoquaranta famiglie oltre l’indotto. Il Comitato – sottolinea ancora il Sindaco – ha posto una questione di chiusura immediata. Io ho sostenuto che per quanto riguarda le competenze dell’amministrazione, noi svolgeremo un’azione intanto conoscitiva. Aspettiamo domani, dopo l’incontro in Regione, per entrare nel merito delle questioni sollevate anche dal Comitato“.

Oggi, infatti, vi sarà un incontro in Regione Campania con il vice presidente Fulvio Bonavitacola, dove sono stati convocati lo stesso Sindaco di Salerno (insieme agli assessori Caramanno, De Luca, De Maio), oltre alla proprietà dei Pisano, proprio per analizzare, concretamente e con atti certi, il futuro dell’impianto. In merito alla richiesta di chiusura avanzata dal Comitato, il sindaco è convinto che: “Bisogna fare passi prudenti e producenti. Io ritengo che un atto di chiusura immediata avrebbe solo un impatto propagandistico che non produrrebbe effetti, in quanto sarebbe impugnato un minuto dopo. Siccome noi non dobbiamo produrre immagini da vendere alla stampa, riteniamo che dobbiamo, invece, produrre atti che accompagnino i lavoratori in un loro futuro occupazionale e liberino la zona dalle Fonderie Pisano. Al presidente del Comitato, Lorenzo Forte ho, infatti, ribadito che lo stabilimento deve essere delocalizzato in modo perentorio e imprescindibile“.

Salerno, 4 marzo 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente