Agenzia delle Entrate: Inaugurata la nuova sede di Eboli

Inaugurati, dal Sindaco di Eboli Cariello i nuovi locali dell’Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Entrate in via Pescara n.30/32, di Eboli.

Il taglio del nastro nei locali ristrutturati dell’ex IPSIA della nuova sede del’Agenzia Fiscale è avvenuto alla presenza dei dirigenti provinciali e regionali. Il Sindaco Cariello:”Abbiamo mantenuto come Amministrazione un altro impegno, scongiurando la chiusura di un servizio importante e riqualificando una intera area abbandonata a se stessa!” Il risparmio per il Comune è di 91.000€ annui.

Massimo Cariello-Cinzia Romagnolo-inaugurazione nuova sede Agenzia delle Entrate

Massimo Cariello-Cinzia Romagnolo-inaugurazione nuova sede Agenzia delle Entrate

di Marco Naponiello
per  POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI –  Il rapporto della città di Eboli con il Fisco nazionale e le sue diramazioni territoriali parte da lontano; da sempre infatti la struttura preposta agli accertamenti e prelievi tributari ha avuto un presidio nel nostro territorio, prima con gli uffici cittadini dell’Intendenza di Finanza e dopo con la Riforma Bassanini sul limitare del vecchio millennio nel 1999, con l’istituzione dell’Agenzia delle Entrate, in funzione formalmente il 1°gennaio del 2001.

La sede territoriale ebolitana dell’Agenzia delle Entrate, la quale a livello nazionale ha da poco inglobato prima nel 2012 l’Agenzia del Territorio (il vecchio Catasto e Conservatoria) e la tanto odiata Equitalia (Agenzia della Riscossione), per diversi lustri è stata allocata nei locali retrostanti l’Hotel Grazia sulla SS19, con un guadagno a carico dell’Ente comunale di circa 91.000 euro annui, che servivano a mantenere in loco un ufficio pubblico di importanza essenziale, ma che garantiva alla comunità eburina prestigio ed introiti di indotto dalla sua permanenza.

Massimo Cariello-Cinzia Romagnolo

Massimo Cariello-Cinzia Romagnolo

Adesso l’Amministrazione in carica guidata dal giugno 2015 dal Primo Cittadino, Massimo Cariello, nell’intento di riqualificazione di interi popolosi quartieri: Molinello, Paterno e Pescara, proprio in quest’ultimo oltre alla recente realizzazione di 6 nuovi alloggi popolari e un parco giochi per i più piccoli, ha ultimato dopo un tira e molla biennale, la ristrutturazione dell’ampio edificio dell’ex IPSIA (Istituto professionale per l’Industria e l’Artigianato) con un costo di circa 700.000€, secondo i moderni parametri di sicurezza ed efficientamento energetico, ridando cosi all’aera antistante un civico significato che fa il paio al cospicuo introito per il nostro Comune ripetiamolo di quasi 100.000 euro annui, somma rispettabile per un Ente in pre-dissesto.

All’affollata cerimonia del taglio del nastro tenutasi della nuova sede al civico 30/32 di via Pescara, nell’afosa canicola estiva e precisamente nell’ora del desinare, erano presenti oltre al Sindaco eburino accompagnato da molti membri della Giunta ed nutrito gruppo di consiglieri di Maggioranza, parimenti per l’Agenzia delle Entrate presenziavano i massimi funzionari regionali e  locali: Cinzia Romagnolo, Direttore Regionale  – Agenzia Entrate Campania Emilio Vastarella, Direttore Provinciale Salerno – Agenzia Entrate, Marco Chiei Gamacchio, Direttore Ufficio Territoriale di Eboli – Direzione Provinciale Salerno – Agenzia Entrate.

Massimo Cariello-Cinzia Romagnolo

Massimo Cariello-Cinzia Romagnolo

Dopo l’ufficio del Giudice di Pace, è il secondo fondamentale servizio che l’Amministrazione riesce a garantire alla città ed al territorio, mettendo a disposizione proprie strutture adeguate al meglio. «Una bellissima sede ha detto il direttore regionale, Cinzia Romagnoloche consentirà di lavorare al meglio e per la quale ringrazio l’Amministrazione comunale di Eboli, che ha fatto il massimo per questo ufficio, garantendo locali e spazi per i parcheggi».

Non solo Eboli conserva due straordinari riferimenti come Giudice di Pace ed Agenzia delle Entrate, ma garantisce introiti anche alle casse comunali. «Non è solo l’inaugurazione della nuova sede – ha commentato il sindaco, Massimo Cariello -, ma anche una grande opportunità per la città e per gli ebolitani. Con la sistemazione dell’Ufficio del Giudice di Pace risparmieremo 122mila euro all’anno di locazioni; nel caso dell’Agenzia delle Entrate, introiteremo 91mila euro per l’affitto, sostenendo le casse comunali. In più, interveniamo concretamente nella riqualificazione del quartiere, un’area per la quale ci sono già in programma ulteriori interventi. Dovrei ringraziare tanti, dagli uffici alle forze dell’ordine, dai funzionari dell’Ufficio di Eboli al vicesindaco Di Benedetto che è riuscito ad accorciare i tempi e consentirci di regalare alla città un nuovo riferimento».

Eboli, 20 luglio 2017

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. un solo progetto generato da questa amministrazione. Nessuno!Il niente!!

    Si parla di molinello, Agenzia delle entrate nulla a vedere

    con questa amministrazione scarsa.

    L’Assessore Lenza sta sempre dietro al Sindaco ma a fare cosa??

    il Vice lo aiuta a tagliare i nastri….ma veramente è il colmo dei colmi.

    A questa città invasa dai barbari comunque va bene cosi e ben ci sta tutto questo modo di fare.

    Ad maiora

  2. E prosciuttino non lo hai visto? azz basta che si fanno foto o video sta sempre in pole!

    • ..proprio come la ex Panzione…ad ogni taglio che sia di nastro o di torta appare lei…!!

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente