Area sportiva S. Antonio di Eboli: ”Poca Chiarezza!”

Damiano Cardiello (FI) sull’ “Area sportiva di Sant’Antonio: contratto non firmato e nubi all’orizzonte.”

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale insiste “Poca chiarezza” e presenta un’interrogazione consiliare per chiedere lumi sulla gestione ed affidamento dell’area sportiva di S. Antonio.

Area-campi-sportivi-S.-Antonio-Eboli

Area-campi-sportivi-S.-Antonio-Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Stiamo tentando di comprendere il ritardo da parte degli uffici comunali nella stipula di un regolare contratto, a seguito di aggiudicazione di gara ad evidenza pubblica. – Inizia così la lunga nota di Damiano Cardiello capogruppo consiliare F.I. – Non riusciamo a dare risposte logiche a questa incredibile vicenda, che per chi legge vale la pena riassumere. Con delibera di giunta comunale 305 del 13/11/2012 vengono dati gli indirizzi per lo svolgimento della gara pubblica del 30/10/2013, avente ad oggetto la gestione in concessione dell’area sita in loc. S. Antonio di Eboli (SA); Unica partecipante alla gara risulta essere la più vecchia società sportiva di Eboli la “Asd Atletica Ebolitana.

Con verbale di gara del 5/11/2013 viene aggiudicata provvisoriamente l’area a tale società con un importo di euro 240,10 di canone mensile da corrispondere al Comune di Eboli (SA) – continua l’articolato comunicato stampa degli azzurri..e nell’anno 2014 con determinazione del settore patrimonio del 15/04/2014 viene comunicato alla società l’aggiudicazione definitiva unitamente ad un nuovo crono programma dei lavori da realizzare all’interno e una polizza fideiussoria. A tale aggiudicazione,però, non segue una regolare stipula del contratto che, ad oggi, non risulta ancora sottoscritto dalle parti. Nel mentre la politica farnetica e gli uffici restano in silenzio, con il trascorrere del tempo, nel mese di febbraio 2015, si registrano numerosi danni all’area in oggetto, tra cui la caduta di alberi, rottura del cancello d’ingresso e verso la fine dello stesso anno avviene un episodio ancora più preoccupante, ovvero l’incendio doloso del container sito all’interno della struttura e ricadente nella concessione comunale.

Damiano Cardiello

Damiano Cardiello

Anno nuovo e stessa musica, perché nel 2016, vengono distrutti i servizi igienici, viene raso al suolo il locale adibito a bar e trafugate le recinzioni.Cardiello senza troppi giri di parole sospetta corsie preferenziali e ipotetici danni erariali, ed ancora prosegue. Ad oggi, ogni bene ricadente nell’area, rispetto al bando e alla planimetria originaria, è andato quasi tutto completamente distrutto. Tale situazione mina la credibilità dell’Ente comunale, visto che si tratta dell’unico caso di gara, aggiudicata regolarmente e con fideiussione presentata, che non viene sottoscritta previo contratto. Le perdite economiche per il Comune di Eboli sono ingenti, basti pensare che tutti gli investimenti e migliorie, oltre il mancato incasso del canone mensile, potrebbero entrare a far parte del patrimonio pubblico e al servizio della cittadinanza. L’area è in balia di vandali, di parcheggiatori abusivi durante le manifestazioni realizzate nelle vicinanze e senza una copertura assicurativa tale da risarcire, eventualmente, qualche malcapitato cittadino per un sinistro, che in queste condizioni, sarebbe facilmente realizzabile!»

Termina così il comunicato stampa che preannuncia una interrogazione consiliare esponendo dei pubblici quesiti all’Amministrazione in carica: «Nell’interrogazione comunale abbiamo chiesto al primo cittadino: 1) quali motivazioni spingono la Resp. del Settore Patrimonio a non stipulare regolare contratto con l’associazione sportiva Asd Atletica Ebolitana; 2) perché l’ area è abbandonata e senza controllo alcuno da parte dell’Ente; 3) se, a seguito della vandalizzazione, l’importo del contratto sarà rivisto dagli uffici comunali; 4)  quali utili provvedimenti vorrà intraprendere la S.V. per porre rimedio a tale incresciosa situazione, da cui derivano danni erariali. Se ad Eboli vengono garantite situazione di perfetta illegalità, vedi Spartacus,perché questa società, proprio perché  condotta e partecipata da uomini liberi, non può avere diritto ad entrare in possesso dell’area regolarmente aggiudicata?»

………………..  …  ………………..

Al Sindaco di Eboli
Al Presidente del consiglio comunale

Oggetto: Interrogazione comunale a risposta scritta e orale del consigliere comunale Cardiello.

Premesso che:

  • con delibera di giunta comunale 305 del 13/11/2012 vengono dati gli indirizzi per lo svolgimento della gara pubblica del 30/10/2013, avente ad oggetto la gestione in concessione dell’area sita in loc. S. Antonio di Eboli (SA);
  • unica partecipante alla gara risulta essere la più vecchia società sportiva di Eboli la “Asd Atletica Ebolitana”;
  • con verbale di gara del 5/11/2013 viene aggiudicata provvisoriamente l’area a tale società con un importo di euro 240,10 di canone mensile da corrispondere al Comune di Eboli (SA);
  • nell’anno 2014 con determinazione del settore patrimonio del 15/04/2014 viene comunicato a Asd Atletica Ebolitana l’aggiudicazione definitiva e, contestualmente, vengono richiesti un nuovo crono programma dei lavori da realizzare all’interno e una polizza fideiussoria;
  • a tale aggiudicazione non segue una regolare stipula del contratto che, ad oggi, non risulta ancora sottoscritto dalle parti.
  • con il trascorrere del tempo, nel mese di febbraio 2015, si registrano numerosi danni all’area in oggetto, tra cui la caduta di alberi, rottura del cancello d’ingresso;
  • verso la fine dell’anno 2015 avviene un episodio ancora più preoccupante, ovvero l’incendio doloso del container sito all’interno della struttura e ricadente nella concessione comunale;
  • nell’anno 2016, inoltre, vengono distrutti i servizi igienici, viene raso al suolo il locale adibito a bar e trafugate le recinzioni;
  • ad oggi, ogni bene ricadente nell’area, rispetto al bando e alla planimetria originaria, è andato quasi tutto completamente distrutto.

Considerato che:

  • Tale situazione mina la credibilità dell’Ente comunale, visto che si tratta dell’unico caso di gara, aggiudicata regolarmente e con fideiussione presentata, che non viene sottoscritta previo contratto;
  • Le perdite economiche per il Comune di Eboli sono ingenti, basti pensare che tutti gli investimenti e migliorie, oltre il mancato incasso del canone mensile,potrebbero entrare a far parte del patrimonio pubblico e al servizio della cittadinanza;
  • L’area è in balia di vandali, di parcheggiatori abusivi durante le manifestazioni realizzate nelle vicinanze e senza una copertura assicurativa tale da risarcire, eventualmente, qualche malcapitato cittadino per un sinistro, che in queste condizioni, sarebbe facilmente realizzabile.

Interroga la S.V. per sapere:

  1. quali motivazioni spingono la Resp. del Settore Patrimonio, Ing. Lucia Rossi, a non stipulare regolare contratto con l’associazione sportiva Asd Atletica Ebolitana;
  2. perché l’ area è abbandonata e senza controllo alcuno da parte dell’Ente;
  3. se, a seguito della vandalizzazione, l’importo del contratto sarà rivisto dagli uffici comunali;
  4. quali utili provvedimenti vorrà intraprendere la S.V. per porre rimedio a tale incresciosa situazione, da cui derivano danni erariali.

Capogruppo Consiliare F.I.
Avv. Damiano Cardiello
Capogruppo Forza Italia

………………..  …  ………………..

Eboli, 21 luglio 2017

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. sta banda di imbroglioni…….

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente