Teatro S.Teresa Napoli: In scena “Sole all’improvviso”

15/16 dicembre, ore 21.00, 17 dicembre, ore 18.30, Teatro S. Teresa, Via Nicolardi 236, Colli Aminei, Napoli: in scena la Commedia “Sole all’improvviso”.

La commedia è un nuovo lavoro scritto diretto ed interpretata da Sasà Palumbo con la Compagnia Teatrale ACIS (Associazione Culturale il Sipario), con Sasà Palumbo, Raffaele Wirz, Francesco Tortora, Elisabetta Fulgione, Sara Palumbo, Gianni Palumbo, Lucia Giugliano.

Commedia-Sole all'improvviso-CAST

Commedia-Sole all’improvviso-CAST

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NAPOLI – Venerdì e Sabato 15 e 16 dicembre, ore 21.00, domenica 17 ore 18.30, al Teatro Santa Teresa, Via Nicolardi 236, Colli Aminei, Napoli, la Compagnia Teatrale ACIS (Associazione Culturale il Sipario) aderente alla Federazione Italiana Teatro Amatori, porta in scena: “Sole all’Improvviso“; la nuova Commedia scritta, diretta e interpretata da Sasà Palumbo.

Autore: Girolamo Palumbo
Regia: Sasà Palumbo
Genere: comico
Compagnia/Produzione: A.C.I.S. IL SIPARIO
Cast: Sasà Palumbo, Raffaele Wirz, Francesco Tortora, Elisabetta Fulgione, Sara Palumbo, Gianni Palumbo, Lucia Giugliano

Trucco: Rosa Cece Scenografia:  LGM Tecnico: Raffaele Guadagno

Dir. Scena: Fabrizio Perillo

Sole all’improvviso
Un uomo (Antonio) la sua donna di origini francesi (Adèle Muller) ì loro tanti problemi con Napoli sullo sfondo. Sì, tanti problemi, ma poi arriva. Sole all’improvviso! Purtroppo però per Antonio, non è quello che uno si aspetta veder arrivare a dissipare le nuvole rischiarando la giornata: Sole è infatti una ragazzina di 15 anni che gli piomba in casa dicendo di essere sua figlia, nata da un rapporto occasionale di 16 anni prima. Che caos, la routine della coppia ne è sconvolta, ed ancor di più quando la ragazza chiede di essere riconosciuta e di fare il test del DNA. Antonio allora rifiuta! Perché dovrebbe riconoscerla, che gli frega di questa ragazzina di cui non ricorda nemmeno il volto della madre? Ma in ballo c’è una eredità di 2 milioni di euro a cui Sole, affidata dopo la morte della madre ad una casa famiglia, potrà accedere solo alla maggiore età oppure in caso fosse affidata al vero padre, e la promessa di dare una parte dei soldi ad Antonio se accetta di riconoscerla può sbloccare la situazione. Ma perché tanta fretta da parte di Sole ad entrare in possesso dei soldi? È solo avidità o sotto c’è dell’altro? Lo scopriremo, dopo molti colpi di scena, solo a fine spettacolo.

Napoli, 14 dicembre 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente