Per Vocca (Liberal) valori e principi identitari innanzi tutto

Eboli – Riceviamo e pubblichiamo la nota che segue del Coordinamento dei Liberal a firma di Felice Vocca, il quale tra l’altro è ha letto preso da bronchite, nel quale si spiega le motivazioni del loro impegno e le motivazioni per sostenerli. I Liberal sono schierati con il Candidato del Centro-destra Vito Busillo e sono una costola dell’UDC, che invece ha deciso, spaccando ilpartito di sostenere il Candidato di Rifondazione Comunista Massimo Cariello.

…………………….  …  ……………………..

Liberal
Circolo di Eboli

Felice Vocca

EBOLI – La ragione profonda che muove il  personale impegno politico è da ricercare nel legittimo esercizio di comprendere, con l’ausilio di tutti, quanto i valori e principi identitari, i quali hanno mosso da sempre il mio agire, siano attuali e  perseguibili, oggi, nello scenario della politica ebolitana.

La mia  identità politica si basa, oggi più di prima, alle soglie del Terzo Millennio, sull’interpretazione in positivo di una scala valoriale quale Bene Caro da non disperdere e confondere.

v  La Vita quale Dono Divino, difendibile anche contro se stessi;

v  L’Uguaglianza quale diritto di tutti ad essere riconosciuti individui “unici” e non “identici”;

v  La Famiglia quale istituto fondato sul diritto naturale e non oltre.

v  La Cristianità (Fede Cristiana)quale radice culturale e morale dell’Europa;

v  La Solidarietà quale sistema economico basato su una Economia Solidale di Mercato .

Amo pensare che la confermata interpretazione (originaria) dei valori indicati è, in questo preciso momento storico, decisa contrapposizione alla cultura del relativismo, che globalizza a prescindere da ogni riferimento e orientamento solidale e culturale.

Tutto ciò non è astrazione concettuale, ma una condizione necessaria per provare ad  esercitare un ruolo politico nuovo.

E’ il tempo di ridefinire, al Sud e quindi a Eboli, i parametri dell’azione politica, la quale è sempre più chiamata non solo a predisporre servizi per lo sviluppo ma, con coraggio, deve “calarsi” ad avviarlo attraverso analisi precompetitive.

E’ il tempo che non venga più “sottratto” ad  Eboli (in qualità di Ente Locale), la possibilità di concorrere legittimamente alle finalità della programmazione Europea, dove sono tracciate ed incentivate le vere prospettive di sviluppo locale e di crescita sociale.

E’ il tempo delle “responsabilità collettive” e della forza delle “idee”.

L’Europa, all’inizio del terzo millennio, era ed è l’occasione per il comune di Eboli: di invertire il trend dell’emigrazione di giovani in cerca di lavoro e di sbaragliare le “false speranze” che consumano vite; di proporsi come modello pubblico positivo fino a non riconoscersi più in un contesto territoriale perennemente definito “area sottoutilizzata o svantaggiata”.

ü Occorre avviare un processo culturale di base, capace di coinvolgere la società civile su queste straordinarie opportunità.

ü Occorre lavorare, a fronte del sacrosanto diritto  riconosciuto a tale “qualificato” territorio, per intercettare la crescita indicata dall’Europa e  che passa sopra di noi.

ü Deve emergere l’idea di una nuova governance, quale sintesi di un sistema effettivamente partecipato e condiviso.

Questa alta responsabilità, tanto è garantita, quanto più sono da Te riconosciuti proprio quei valori certi da sempre, ispiratori e costituenti il Programma della modernità.

Per questo, con coraggio, chiedo un voto LIBERO e FORTE.

Felice Vocca

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ma mi faccia il piacere! E poi quando si fa fotografare tolga il simbolo dell’UDC da cui si allontanato ma che d’altronde non sentiva suo visto che nonostante le fesserie che racconta sopra già alle provinciali ha votato e fatto votare il suo amico Busillo. Ma di quali principi democratici parla se ha abbandonato il partito in quanto democraticamente questo ha deciso di andare con Cariello.
    Meditate gente, meditate.

  2. Bravo Vocca, sei uno dei pochi ad Eboli ad aver avuto una bella crescita politica fondata su valori e ideali veri! Il tuo partito ti ha voltato le spalle, ma se è vivo è soprattutto grazie a te. Forse hai sbagliato a mollare la presa, forse avresti dovuto rimanere e continuare il tuo lavoro interagendo con il “commissario”. Spero avrai il successo che meriti, Eboli dovrebbe coltivare queste risorse…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente