Autismo e Diritti Negati a Pontecagnano

Diritti Negati a Pontecagnano, Istituzioni assenti. Il Comune nega il trasporto scolastico a bimbo autistico.

A parlarne sui social è Lucia Toriello, madre di G.C., un bambino di 9 anni affetto da autismo iscritto alla classe quarta della scuola primaria Corvinia di Pontecagnano Faiano.

Lucia Toriello e il suo bambino

Lucia Toriello e G.C. il suo bambino

di Daniela De Luca per POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – Sono stanca e indignata” – scrive Lucia Toriello, madre di un bimbo autistico, in un post su di un social molto seguito. La vicenda é iniziata quando la signora in questione non riceve alcuna risposta alla domanda scritta e protocollata presso le sedi dei servizi sociali in ambito comunale per il servizio di trasporto scolastico. “Non abbiamo una persona a bordo che possa occuparsi di suo figlio al momento.” La risposta del responsabile di settore il sig. Luca Coppola, alla quale fa seguito la proposta di far viaggiare il bambino da solo con lo scuolabus della scuola materna dopo aver concluso il giro di routine.

Non avrei mai accettato che mio figlio andasse a scuola senza altri bambini come un appestato” – commenta la madre e si rivolge alla Caserma dei Carabinieri di Pontecagnano per sporgere denuncia contro il Comune ma anche in quella sede viene ostacolata per mancanza di prove audio e video. Si dirige quindi a Palazzo di Città chiedendo un incontro con il primo cittadino Giuseppe Lanzara, ma la lista di attesa per essere ricevuta supera i 15 giorni. La signora Lucia Toriello viene contattata tramite Messenger dell’assessore alle politiche sociali Paola Manzo e rassicurata per una pronta risoluzione che non ha trovato riscontro oggettivo.

G.C. bimbo autistico

G.C. bimbo autistico

Mi sono rivolta disperata al Consigliere Francesco Pastore“- Continua la signora Lucia, che ha segnalato la vicissitudine a sua volta invano. Va sottolineato che fino a Giugno 2018 il bambino era accompagnato da una volontaria con la quale aveva stretto un rapporto di fiducia malgrado l‘autismo, ma per motivi in fase di accertamenti, la preposta e’ stata rimossa dall’incarico. Ad oggi G.C. viene accompagnato e prelevato da scuola da sua madre, costretta a ripetuti viaggi anche per i fabbisogni igienici del figlio data L’esistenza di una figura professionale dedicata all’interno dell’istituto scolastico e dell’intero territorio di Pontecagnano Faiano.

Questi i fatti sino ad oggi. I bambini diversamente abili sono e dovrebbero essere aiutati, supportati e posti in primo piano in una scala di servizi e soprattutto di valori umani. Questo ennesimo “caso”di DIRITTO NEGATO dimostra quanto sia necessario sensibilizzare le Istituzioni a riguardo. Non sarebbe difficile assumere a titolo di volontariato una figura di riferimento per rendere la vita già troppo travagliata di questa famiglia e di tutte le famiglie che hanno figli speciali.

…………………  …  …………………

Daniela De Luca

Daniela De Luca

Con questo articolo, inizia la collaborazione di Daniela De Luca con POLITICAdeMENTE, una collaborazione volontaria e soprattutto libera, con l’unica consapevolezza di raccontare verità, di commentarle, di esprimere opinioni sulle vicende politiche e sociali, e soprattutto garantendo equilibrio e parzialità, come nella ormai tradizione di 10 anni di pubblicazioni, che hanno fatto raggiungere successi straordinari a questo sito che con oltre 8milioni di pagine visionate si conferma tra i siti web piú letti in Campania e nel mezzogiorno d’Italia, conquistando autorevolezza, credibilità offrendo ai lettori informazione libera che passa attraverso un blog di successo.

Buon lavoro a Daniela.

Pontecagnano Faiano,  26 Settembre 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente