Tempeste di vento nel salernitano: Chiesto lo stato di calamità naturale

Tempeste di vento nel salernitano: Allarme dalla CIA per i danni alle produzioni agricole di castagne e olive.

Gaetano Pascariello, Presidente della Confederazione Italiana Coltivatori di Salerno ritiene necessario un immediato intervento della Regione Campania, per accertare lo stato di calamità naturale, al fine di aiutare le aziende agricole colpite dal grave evento.

Ulivo-Castagno

Ulivo-Castagno

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – A seguito delle ultime tempeste di vento che si sono abbattute nel salernitano, la Confederazione Italiana Coltivatori (CIA), ha lanciato l’allarme per gli ingenti danni procurati alle produzioni agricole. Infatti i forti venti degli ultimi giorni hanno gravemente compromesso le coltivazioni agricole salernitane. Castagni ed olivi, hanno subito danni che, come nel caso dei castagneti di Calvanico e di altre zone dei Picentini, hanno superato anche l’80% della produzione.

Il danno patito oltre al danno attuale gli agricoltori dei redditi dell’anno in corso sarà sentito anche negli anni successivi in quanto le piante sono state spesso gravemente danneggiate con la rottura di rami e branche fruttifere.

La CIA di Salerno, con il suo Presidente Gaetano Pascariello, ritiene necessario un immediato intervento regionale per accertare lo stato di calamità naturale, al fine di aiutare le aziende agricole colpite dal grave evento.

Salerno, 27 settembre 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente