Salerno, Commercialisti a confronto. “Bilancio 2018 tra regole e novità”

Venerdì 22 marzo, ore 15.40, Saint Joseph Resort, Convegno ANC Salerno, “Bilancio d’esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future”. 

L’appuntamento, che avrà luogo alle ore 15.30, è organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno e si pone l’obiettivo di approfondire i notevoli cambiamenti della disciplina nazionale introdotti dal Decreto Legislativo n.139/2015, c.d. Decreto Bilanci. 

Presidete ANC Matteo Cuomo

Presidete ANC Matteo Cuomo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – “Bilancio d’esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future”, questo il titolo del convegno che si terrà venerdì 22 marzo presso il Saint Joseph Resort (via S. Allende 66, Salerno). L’appuntamento, che avrà luogo alle ore 15.30, è organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno e si pone l’obiettivo di approfondire i notevoli cambiamenti della disciplina nazionale introdotti dal Decreto Legislativo n.139/2015, c.d. Decreto Bilanci, che ha recepito le indicazioni contenute nella Direttiva Europea 2013/34/UE relativa ai bilanci di esercizio. Difatti, il bilancio di esercizio svolge una funzione fondamentale nelle moderne economie ed è sicuramente il documento più importante per ogni impresa poiché contiene la sintesi aggregata dei documenti contabili volti a dichiarare la situazione economica, patrimoniale e finanziaria di una società.

Durante il convegno verranno affrontate le principali modifiche del Decreto Bilanci riguardanti, nello specifico, l’introduzione del costo ammortizzato e delle micro-imprese, il leasing finanziario e l’inclusione del rendiconto finanziario. Inoltre, verrà posto l’accento sul recente D. Lgs. n.14/2019 recante il “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza” in attuazione della Legge 19 ottobre 2017 n. 155, la cui entrata in vigore è prevista per il 15 agosto 2020 e tra le cui novità, che interessano direttamente la categoria dei commercialisti e delle piccole società di capitale, spiccano: l’obbligo di nomina dell’organo di controllo, il collegio sindacale e del revisore unico.

«Tale provvedimento introduce una riforma organica delle procedure concorsuali, nella c.d. Legge Fallimentare e nella normativa sulla composizione delle crisi da sovraindebitamento dedicata alle persone fisiche, attraverso misure che consentono velocemente un accertamento dell’eventuale stato di difficoltà delle imprese – spiega Matteo Cuomopresidente dell’ANC Salerno –. Inoltre, elimina dall’ordinamento la parola “fallimento” sostituendola con termini specifici, e più tecnici, al fine di definire le varie fasi della crisi d’impresa fino alla “liquidazione giudiziale”».

Ad aprire con gli indirizzi di saluto il Presidente ODCEC di SalernoSalvatore Giordano, e il consigliere ANC SalernoGiovanni Caiazza. Al banco dei relatori: Paolo Longoni Paolo Nagar, commercialisti di Napoli, e Riccardo Patimo, commercialista di Roma. A moderare l’incontro il consigliere ANC SalernoRaffaele Adriano Tosto.

Salerno, 21 marzo 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente