“I primi 1000 giorni di Vita, Early Child Developement”

“I primi 1000 giorni di Vita, Early Child Developement”, un programma per gli operatori di Asili Nido. 

Asl e Comune di Salerno insieme per un programma di formazione e informazione rivolto ad operatori degli asili nido ed ai genitori di bambini da zero a tre anni, a tutela ed al miglioramento della salute del bambino.

“I primi 1000 giorni di Vita, Early Child Developement”,

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – L’Asl Salerno e il Comune di Salerno-Assessorato alle Politiche Sociali presentano il progetto “I primi 1000 giorni di Vita, Early Child Developement”, un programma di formazione e informazione rivolto ad operatori degli asili nido ed ai genitori di bambini da zero a tre anni, che interesserà gli asili nido presenti sul territorio comunale, finalizzato alla tutela ed al miglioramento della salute del bambino.

L’iniziativa è stata presentata nella mattinata di ieri 29 gennaio 2020, nel corso di una Conferenza stampa, presso la Sala del Gonfalone del Comune di Salerno, nel corso della quale sono intervenuti: Vincenzo Napoli, Sindaco di Salerno, Giovanni Savastano, Assessore Politiche Sociali Comune di Salerno, Ferdinando Primiano, Direttore Sanitario Asl Salerno, Ida Andreozzi – Componente Tav. Tecnico Regionale e Ministeriale Area Materno Infantile.

La sinergia tra gli Enti Locali che si occupano della salute del bambino vede la collaborazione tra l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Salerno  e la ASL Salerno, per un corretto sviluppo del bambino così come previsto dal Programma Regionale “I primi mille giorni di vita” PRP 2014 – 2020. Tale programma all’azione C6 si occupa in modo specifico della promozione dell’Early Child Developement, che mira a dare sostegno alla genitorialità, per rendere i nuovi genitori più consapevoli delle proprie potenzialità e di quelle dei propri figli. E’ fondamentale attuare il programma per monitorare, migliorare e incidere positivamente su determinanti di salute del bambino da 0 a 3 anni per una buona salute fisica, mentale, cognitiva, emotiva e sociale dei bambini e di conseguenza delle famiglie. Infatti negli ultimi anni l’OMS e l’Unicef sottolineano sempre di più la necessità di promuovere l’Early Child Development” il cui significato operativo è “interventi precoci per lo sviluppo del Bambino”.

L’attività di formazione che l’ASL Salerno intende mettere in campo in collaborazione con gli Asili Nido del Comune di Salerno va considerata oltre che un’occasione di sensibilizzazione della popolazione e degli operatori, anche come possibilità di incrementare le competenze dei genitori perché le scelte di salute siano consapevoli ed effettivamente praticabili per un corretto sviluppo del bambino.

Tale attività si concretizza attraverso percorsi informativi/formativi da attuarsi presso gli Asili Nido Comunali insistenti sul territorio di Salerno rivolti, sia al personale docente sia ai genitori; i corsi saranno tenuti  da personale dell’Asl di Salerno (Direzione Sanitaria Aziendale e Unita Operativa Materno Infantile del Distretto Sanitario di Salerno) opportunamente formato.

I percorsi formativi e la modalità di svolgimento saranno coordinati dalla UOSD Analisi e Monitoraggio PDTA – Governo LEA e Appropriatezza delle Cure – Direzione Sanitaria Aziendale  e dalla  Direzione degli Asili Nido del Comune di Salerno e partirà già con un intervento su:  “Nati per Leggere” nel corso della Conferenza Stampa, finalizzata a divulgare l’iniziativa, che si terrà il 29 Gennaio 2020 ore 10.00 presso la Sala del Gonfalone del Comune di Salerno.

Salerno, 30 gennaio 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente