EBOLI Politica – Il Segretario del PD Donato Guercio scrive a Iannuzzi e Figliulo

Guercio scioglie ogni riserva e indica la strada al PD la strada da proseguire con o senza Melchionda

EBOLI – Nonostante tutta la diplomazia del Coordinatore Cittadino Donato Guercio, per cercare di trovare una soluzione politica all’ormai irreversibile frattura del Partito Democratico cittadino, non è arrivato nessun segno di distensione da parte del Sindaco Melchionda e dei suoi “pretoriani” per cercare di “rientrare” nei ranghi del Partito e nell’alveo della politica, la più condivisa possibile.

Guercio in una nota inviata ai suoi omologhi Provinciali e Regionali Michele Figliulo e Tino Iannuzzi, che si riporta integralmente, lamenta che non vi è stato nessun progresso e nessun tipo di coinvolgimento da parte del Sindaco e dei Consiglieri rispetto all’incontro tenuto presso la sede del coordinamento Provinciale:

Ad un mese dall’incontro salernitano dei dirigenti del PD ebolitano, con i Coordinatori Regionale e Provinciale, che vide presenti tra gli altri, l’On. Antonio Cuomo e il Sindaco Martino Melchionda, in cui assumemmo l’impegno di favorire le condizioni per il completamento degli organismi dirigenti del Circolo di Eboli, con l’indicazione dei componenti del Consiglio Direttivo da parte degli amici di Campania Democratica e la convocazione di riunioni di Gruppo Consiliare con la presenza di tutti i Consiglieri Comunali del PD, nulla è stato fatto.

L’amministrazione continua nella sua attività senza nessun coinvolgimento delle strutture del Partito, che, ovviamente, si sentono estranee e non responsabili degli atti consumati.

L’attività politica del Circolo in questi mesi ne ha risentito fortemente, considerato che il tesseramento 2009, avviato con la costituzione della Commissione “Ufficio adesioni locali” e la definizione di un calendario per le iscrizioni, a tutt’oggi è ancora fermo e la manifestazione pubblica prevista per il 27 febbraio è stata rinviata.

Gli eventi nazionali che hanno interessato il Partito, con le dimissioni di Walter Veltroni e la nomina del nuovo Segretario Nazionale Dario Franceschini e le prossime elezioni Europee e Provinciali, non consentono più ulteriori indugi.

Gli amici dirigenti del Circolo, i simpatizzanti e gli elettori tutti, vivono una fase di disorientamento che al momento del voto potrebbe avere effetti estremamente negativi.

Abbiamo la necessità di riprendere con vigore l’attività politica ed indicare in modo chiaro il nostro percorso.

Pertanto, considerato che ogni sforzo di confronto è risultato vano, il circolo riprende in pieno la propria attività, con l’avvio del tesseramento 2009 e di tutte le iniziative definite nello scorso mese di gennaio,in particolare una manifestazione pubblica da tenersi non oltre la metà di marzo.

Su tutte le iniziative pubbliche il Circolo chiederà la Vostra presenza e le comunicherà al Coordinamento Provinciale.

Eboli 28 febbraio 2009                                          Il Coordinatore Cittadino

Donato Guerdio

Intanto l’Amministrazione guidata dal Sindaco Martino Melchionda, continua la sua attività amministrativa: concedendo il Cimitero ai privati; concedendo per 20 anni l’appalto della pubblica illuminazione; facendo un’accordo con l’Istituto Orientale su una causa vinta, e rinunciando agli usi civici; proponendo “varianti” per la realizzazione di 250 alloggi in aree alluvionali; abbandonando la Multiservizi SpA dopo aver sprecato centinaia di migliaia di euro; “licenziando” la Seta di cui il Comune ne era socio, e affidando ad altri la Raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, aprendo tra l’altro un contenzioso di milioni di euro; regalando migliaia di euro a una società per valutare i beni comunali; facendo debiti fuori bilancio, poi risanati; Sbagliando i conti sulla differenziata; sprecando denaro in gettoni di presenza per commissioni varie; sfregiando il territorio con l’obbrobrio dell’ermice; distribuendo centinaia di incarichi professionali; immischiandosi in affari privati mentre c’è una trattativa in corso per l’acquisizioni di terreni (vedi Trade Mart), e così via di seguito. Non c’è che dire, è un po difficile frenare la valanga di provvedimenti per i quali l’Amministrazione Melchionda si è “distinta”, così come sarà difficile spiegare agli elettori, che esiste un PD “buono” e uno “cattivo”.

Il compito di Guercio e del Partito Democratico è arduo e impone di uscire immediatamente dall’equivoco:  o dentro o fuori, e senza tentennamenti. Bisogna sapere effettivamente se Trevisant, Cillo e Rotondo, sono veramente esponenti del PD, e sapere se i contiani hanno aderito ai ReD o al PD, o a quualche altra formazione, come dicono insistentemente delle voci. Interrogativi da rispondere necessariamente prima delle elezioni Provinciali ed Europee.

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. per vino veritas.
    La tua reazione rabbiosa dimostra che sei uno di quelli che ci sguazza in queste cose, perché ti senti toccato in tutte le cose illegali che evidentemente sei abituato a fare, che però non spetta a me valutare. Ci penserà la Magistratura a farlo e ci penserà la Polizia postale a individuare il tuo indirizzo visto che ti nascondi dietro un indirizzo falso, perché non hai il coraggio nemmeno delle tue azioni.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente