Vertenza Centro Polifunzionale: Sentenza favorevole al Comune di Eboli

Sentenza del TAR: pienamente legittima l’autorizzazione del Comune di Eboli per il Centro Polifiunzionale

il Comune incassa sentenze di legittimità dai tribunali, a dimostrazione di un’azione amministrativa legittima e capace di raggiungere risultati per la collettività.

Centro Polifunzionale-Casa del Pellegrino Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI“È pienamente legittima l’autorizzazione rilasciata dal comune di Eboli relativa ai lavori di costruzione di un centro polifunzionale. – si legge in una nota stampa del Comune di Eboli – Lo ha sentenziato il TAR della Campania, seconda sezione staccato di Salerno, accogliendo il ricorso patrocinato dagli avvocati Gaetano Paolino, Antonio Silenzio, a cui va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale e dell’intero Ente ebolitano.

L’autorizzazione era stata annullata dalla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici delle Province di Salerno ed Avellino, atto contro cui era stato presentato ricorso e, atti alla mano, i giudici hanno sentenziato la legittimità del provvedimento autorizzativo emesso dal Comune di Eboli.

Secondo i giudici di merito, il Comune di Eboli aveva concesso l’autorizzazione in maniera legittima ed ogni integrazione richiesta dalla Soprintendenza era già contenuta nella documentazione in suo possesso e fornita puntualmente dallo stesso Comune. – conclude la nota stampa – Ancora una volta, come per area PIP e parcheggi, il Comune incassa sentenze di legittimità dai tribunali, a dimostrazione di un’azione amministrativa legittima e capace di raggiungere risultati per la collettività.

Eboli, 5 luglio 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente