Tariffe agevolate per l’Alta Velocità al Sud

M5S, Castiello: “Treni Alta velocità a Sud di Salerno, parere favorevole alla tariffa agevolata”

Il Senatore del Movimento 5 Stelle Francesco Castiello: “Il Sud del Paese tra le priorità del Governo per ridurre il gap infrastrutturale. Un’Italia che viaggia alla stessa velocità”. Michele Cammarano: “c’è quello di portare alla stazione delle Ferrovie dello Stato di Battipaglia il servizio Alta Velocità”.

Castiello-Cammarano

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – «L’Autorità di Regolazione dei Trasporti, nella seduta del 2 luglio 2020, ha approvato la proposta di tariffa agevolata per i treni AV che percorrono la tratta a sud di Salerno. Un grandissimo risultato che conferma, tra le priorità dell’azione di Governo, l’Alta Velocità nel Sud del Paese». Ad annunciarlo è il Senatore del Movimento 5 stelle Francesco Castiello. L’entrata in vigore della tariffa agevolata costituisce un potente incentivo strutturale, per i prossimi anni, per le imprese ferroviarie che realizzano collegamenti diretti ad alta velocità tra il Nord e il Sud del Paese, per un’operatività di 12 mesi all’anno affinché possano garantire così un servizio essenziale per i cittadini e di notevole importanza per la crescita economica di questi territori.

«Fin da quando siamo al governo del Paese ci battiamo per il potenziamento del servizio di trasporto regionale. Tra gli impegni che stiamo provando a realizzare, in stretta sinergia con il ministero dei Trasporti, c’è quello di portare alla stazione delle Ferrovie dello Stato di Battipaglia il servizio Alta Velocità. Il nostro obiettivo è quello di fare della cittadina salernitana, con i suoi oltre 50mila abitanti, uno scalo di riferimento di un ampio comprensorio della provincia di Salerno e in buona parte della Basilicata». E’ quanto dichiara anche il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano: «Trasporti e turismo sono elementi di un binomio inscindibile, occorre investire sulla mobilità per incrementare il turismo, perciò il Cilento deve puntare sull’incremento dei collegamenti ferroviari ad alta velocità verso le grandi aree urbane, ed ampliare, così, i flussi turistici.  Le stazioni ferroviarie del Cilento necessitano di interventi per essere adeguate agli standard europei, in modo da garantire l’interoperabilità e la fermata di tutti i treni ad alta velocità nonché l’abbattimento delle barriere architettoniche, anche attraverso l’innalzamento dei marciapiedi, per tale motivo ho ritenuto opportuno di interessare Rete Ferroviaria Italia S.p.A. e il Ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti a predisporre un piano di ammodernamento di tutti gli scali ferroviari del Cilento, al fine di realizzare i lavori di restyling necessari».

Salerno, 18 settembre 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente