Emergenza covid: Disagi per i contagiati in quarantena domiciliare

Agronocerinosarnese: Disagi per i pazienti da Covid-19 in quarantena domiciliare. 

L’On. Virginia Villani (M5S): “L’ASL Salerno potenzi USCA e servizi per i positivi non Ospedalizzati”. 

Virginia villani

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NOCERA INFERIORE – Problemi e disservizi con la gestione delle emergenze relative ai casi positivi di Covid19 su parte del territorio dell’Agro Sarnese Nocerino, arriva la denuncia della Deputata Virginia Villani del MoVimento 5 Stelle: “A causa del boom di contagi in Provincia di Salerno, i pazienti Covid 19 in quarantena domiciliare nel territorio dell’Agro Sarnese Nocerino sono abbandonati a sé stessi: l’Asl Salerno intervenga con il potenziamento delle Usca e con risorse adeguate”.

In un momento così delicato, la collaborazione tra le istituzioni è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di salvaguardia e tutela della salute dei cittadini. Dalle segnalazioni ricevute dai cittadini, emergono difficoltà di comunicazione tra ASL e medici di base: tali pazienti infatti, se non di propria iniziativa e con numerose difficoltà, lamentano la mancata possibilità di comunicare alle istituzioni sanitarie, l’insorgere di nuovi sintomi. Nonostante l’egregio lavoro del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Salerno, ritengo inopportuno, visto il numero elevato di positivi, concentrare la gestione dei casi Covid19 in quarantena domiciliare, nelle mani di una sola dirigente, come sta avvenendo ora. La dirigente interessata infatti, senza le adeguate risorse a disposizione, non riesce a rispondere alle esigenze di tutti, diventando molte volte irreperibile per i pazienti – dichiara la Deputata Villani – Inoltre, lo stesso personale Usca, non è in grado, per eseguità del numero di risorse disponibili, di rispondere a tutte le esigenze dei pazienti in quarantena domiciliare. I pazienti Covid19 interessati hanno segnalato la difficoltà di repepire beni di prima necessità al proprio domicilio, se non con l’aiuto di parenti. In tale modo però si espongono altre persone al rischio contagio e ciò è inaccettabile. Gli unici servizi garantiti sono quelli di raccolta speciale dei rifiuti in modalità porta a porta e di sanificazione dei locali, mentre gli altri servizi, come spesa a domicilio, fornitura di beni per l’igiene personale e di beni di prima necessità, non sono garantiti. Inoltre, non vi è neppure una tempestività di comunicazione in merito ai tamponi di controllo effettuati dai pazienti presso le strutture dell’ASL di Salerno, con ritardi ingiustificati che ledono il diritto dei degenti Covid19 di tornare alla loro vita dopo aver superato la patologia”.

Per tali motivi ho chiesto all’ASL di Salerno, ai Distretti Sanitari competenti e a tutti gli organi comunali e territoriali interessati, di intervenire tempestivamente e di prevedere altre unità di supporto alle Usca e al Dipartimento di prevenzione dell’ASL di Salerno per garantire un’efficiente rete di assistenza domiciliare per i pazienti positivi asintomatici e sintomatici lievi non ospedalizzati del territorio dell’Agro Sarnese Nocerino” conclude la Deputata M5S Virginia Villani, Portavoce alla Camera XI Commissione Permanente Lavoro Pubblico e Privato VII Commissione Permanente Cultura, Scienza e Istruzione.

Nocera Inferiore, 30 ottobre 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente