Battipaglia: Proposta di cittadinanza onoraria a Primo Levi

Primo Levi “cittadino” di Battipaglia. Le motivazioni esposte ieri in conferenza stampa al Centro Sociale di Battipaglia. 

Ventuno associazioni e organizzazioni impegnate nella diffusione della Cultura si sono riunite intorno alla figura di Primo Levi, per presentare il progetto “Primo Levi e la città di Battipaglia”, che vedrebbe il 13 dicembre prossimo il riconoscimento allo scrittore torinese di “cittadino” di Battipaglia. 

Prilo Levi

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Le associazioni e le organizzazioni battipagliesi impegnate nella cultura e nel sociale si aggregano intorno a Primo Levi, per onorare l’opera e la memoria del celebre scrittore, icona della letteratura mondiale, e per ribadire e rinforzare i valori che egli incarna: questo il progetto presentato all’Amministrazione comunale di Battipaglia.

Lo spunto è dato da un singolare legame dello scrittore torinese con Battipaglia: quando il 13 dicembre 1943 Primo Levi – da pochissime settimane entrato a far parte di una banda partigiana – viene catturato dalla milizia, ha con sé documenti falsi secondo i quali risulta nato a Battipaglia. Il caso o il destino vuole che sia di Battipaglia anche il soldato che lo arresta.

Il progetto, coordinato da Giovanni Colucci, libraio e bibliografo, e da Luigi Viscido, grafico e autore tra l’altro dell’iniziativa l’Arca dei Marchi, è già stato protocollato in Comune e sollecita l’Amministrazione ai seguenti passi:

  • il conferimento della cittadinanza onoraria alla memoria a Primo Levi
  • l’istituzione del 13 dicembre come “Giornata in Memoria di Primo Levi”
  • l’istituzione del “Fondo Primo Levi” all’interno della biblioteca comunale

I firmatari del progetto, che ha ricevuto il sostegno del professor Giovanni De Luna e del Centro Studi Internazionale Primo Levi di Torino, per quest’anno si impegnano a raccogliere il primo nucleo di opere di Primo Levi per il Fondo e a dar vita a una serie di iniziative online per il 13 dicembre, costretti dalla pandemia a rinunciare ad eventi in presenza. Tuttavia, nella speranza di una normalità ripristinata, metteranno in cantiere per il 13 dicembre 2021 una serie di reading, mostre ed eventi sulla figura di Primo Levi lungo l’arco di tempo che porta al 27 gennaio successivo, Giornata della Memoria.

Si tratta di una iniziativa davvero importante per la città di Battipaglia, che ha l’ambizione di voler essere solo il primo passo di un lungo percorso di collaborazione tra le associazioni e di azioni volte a recuperare per Battipaglia la propria memoria storica e a ribadire il valore della cultura per il vivere civile.

Aderiscono al progetto “Primo Levi e la città di Battipaglia” le associazioni: ANPI – Comitato Provinciale di Salerno; AUSER Battipaglia; ARCI – AUT AUT; Battitineria; Cives et Civitas; Cittade- Associazione Civica; FIDAPA BPW ITALY; Historia Nostra; Il giardino dei libri; I Libronauti; Il Mondo a Colori; Il Piccolo di Battipaglia; INNER WHEEL aestum Città delle Rose; Legambiente – Circolo “Vento in Faccia”; Le Marianne; Libera – Presidio di Battipaglia; LIONS CLUB Eboli Battipaglia Host; Non sei sola Battipaglia; Ore D’Otium; Rotary Club Battipaglia; Silarus; VoloAlto .

Battipaglia, 15 novembre 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente