Allarme sicurezza a Salerno: Un cittadino scrive a Questore e Sindaco

Allarme sicurezza dai cittadini di via R. Cocchia che scrivono al Questore Ficarra e al Sindaco di Salerno Napoli. 

La lettera è a firma di Francesco Virtuoso abitante di Via R. Cocchia e animatore del Meeting M5S Salerno: «Mi auguro possiate mettere in campo tutte le azioni necessario per ristabilire una condizione di tranquillità e di sicurezza degli abitanti di questa strada e per questo mi rendo disponibile, insieme agli altri residenti che vorranno impegnarsi, a fornire qualsiasi tipo di collaborazione che riteniate opportuno».

Francesco Virtuoso

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Riceviamo e volentieri pubblichiamo, la lettera che il cittadino salernitano, attivista ed animatore del meeting del M5S di Salerno Francesco Virtuoso, ha inviato al Questore di Salerno, Massimo Ficarra e al Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli per rappresentare che nelle ultime due settimane i cittadini del quartiere di Pastena, in particolare gli abitanti di via Rocco Cocchia, sono stati, loro malgrado, spettatori inermi di due rapine che si sono consumate a distanza di pochi giorni l’una dall’altra, presso due esercizi commerciali di questa strada.

«Sembrerebbe che il nostro quartiere sia nuovamente stato preso di mira da malviventi che, senza alcuna preoccupazione, approfittano di questo stato di abbandono in cui viviamo per compiere atti di violenza nei confronti dei commercianti. – Scrive Francesco VirtuosoVivo in via Rocco Cocchia da 8 anni e non ho mai avuto il piacere di vedere una pattuglia dei vigli urbani, piuttosto che dei Carabinieri o delle altre forze di polizia giudiziaria per un controllo preventivo di sicurezza del territorio. Da queste parti le forze dell’ordine le vedi solo quando accade un evento che ne richiede obbligatoriamente la presenza.

Di questa evidente mancanza se n’è accorta anche la malavita che ha deciso di approfittare per mettere in campo una strategia del terrore a danno dei cittadini. – prosegue Virtuoso – Stasera, per fare degli acquisti, sono stato costretto a dover bussare alle porte di alcuni piccoli negozi i cui titolari, impauriti per quanto sta accadendo, sono costretti a chiudere a chiave le loro botteghe.

È una situazione insostenibile sia per coloro che sono costretti a portare avanti le loro attività commerciali, già duramente provate dall’emergenza epidemiologica, sia per gli abitanti che, nel fare le loro compere, rischiano di trovarsi nel bel mezzo di una rapina. Non è possibile procrastinare ulteriormente un intervento costante delle forze di polizia in questo quartiere, sia per un’azione deterrente nei confronti di una delinquenza sempre più dilagante, sia per proteggere gli abitanti inermi che, in questa condizione, continuano a perdere fiducia nelle Istituzioni e nel loro compito di garanzia dei principi di sicurezza costituzionalmente riconosciuti nei confronti di tutti.

Mi auguro che nell’esercizio delle Vs. funzioni pubbliche – conclude Francesco Virtuosopossiate mettere in campo tutte le azioni necessario per ristabilire una condizione di tranquillità e di sicurezza degli abitanti di questa strada e per questo mi rendo disponibile, insieme agli altri residenti che vorranno impegnarsi, a fornire qualsiasi tipo di collaborazione che riteniate opportuno».

Salerno, 16 febbraio 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente