Etica sui bilanci di Alba attacca le opposizioni e difende la Sindaca

Etica di Buongoverno difende la Francese, scende in campo sui Bilanci di ALBA e bacchetta l’opposizione “ignorante” 

«Noi continuiamo a lavorare  sapendo che adesso, anche per “Alba”, dopo l’operazione risanamento, così come per il comune, dopo la fuoriuscita dal disastro finanziario, possiamo guardare al futuro con fiducia: “adesso si può!”»

Società Alba-Cecilia Francese

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Riceviamo e pubblichiamo la nota che segue di Etica per il buongoverno in difesa della Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese, in seguito alle accuse delle opposizioni indicando anomalie nei bilanci della Società Alba e di contro evidenziando i successi di gestione, riportandoli nelle ultime annualità in attivo.

«Non è nostro costume alimentare sterili polemiche con gli avversari politici di sempre perché finiscono per distoglierci dal costante e faticoso lavoro quotidiano di governo  che stiamo portando avanti per il bene di Battipaglia ma, davanti alle recenti e clamorose affermazioni di taluni soggetti, che pure sono candidati alla guida della città, non possiamo tacere per amore della verità e perché riteniamo che  anche alla ignoranza (nel senso letterario della “non conoscenza”) c’è un limite. Soprattutto per chi pretende di candidarsi alla guida di una città di 50.000 abitanti.

Ebbene abbiamo udito che i dati dei bilanci della società “alba”, illustrati alla città nella conferenza stampa del 07 aprile sarebbero “falsi“ e che sono  il frutto della “operazione bugia”. Comprendiamo, la frustrazione di alcuni di loro, e assicuriamo  tutta la nostra vicinanza umana, che con la testa sono già in piena campagna elettorale, ma queste calunniose affermazioni sono di una gravità unica per cui le respingiamo con forza ai mittenti che non sanno, o fanno finta di non sapere, che i bilanci della società sono atti pubblici, approvati dagli organismi competenti e disponibili per chiunque ne voglia prendere visione!!

Sono atti che sono passati al vaglio di ben due organi di revisione e di controllo (aziendale e comunale) che ne hanno attestato la correttezza e veridicità: se ritengono che tali dati siano falsi lo andassero a denunciare alle autorita’ competenti anziché abbaiare alla luna, sapendo che stanno accusando di “falso” gli organi preposti al controllo della società ed al controllo analogo! Possiamo anche comprendere che  un medico non sappia di cosa stia parlando, anche se sorge spontanea la domanda del come vuole governare una città quando scivola clamorosamente su tali elementari questioni come se fossero bucce di banana, offendendo il lavoro di chi ha lavorato duramente in questi anni per risanare la società pubblica quando parla di “casualità o di fortuna  per un bilancio in attivo”. Dimostrando, per altro, di non sapere neanche che questo è il secondo bilancio in utile: il 2019 si è chiuso con oltre 680.000 euro di utile, e il 2020 con oltre 900.000 euro! In due anni siamo passati da una chiusura in rosso di oltre 1milione a una situazione consolidata di attivo. Fortuna? Casualità?

Ma dove è stato il “baldanzoso” candidato a sindaco in questi ultimi anni? (offendere i tecnici è sempre sintomo di disperazione  politica e di una cultura perdente!) ma desta particolare meraviglia il fatto che un altro  aspirante alla carica di sindaco, che pure vive le aziende, si lasci andare a simili affermazioni mettendo sotto i piedi la propria dignità professionale per una mera speculazione politica. Quando si chiede, ad esempio, la pubblicazione dei bilanci della società “alba” approvati, si dimostra di non sapere che quei bilanci vengono pubblicati già per legge. Eppure abbiamo assistito ad autoincensamenti di competenza! C’è sinceramente di che preoccuparsi! A chi ha richiesto il piano industriale della società diciamo che lo stesso è depositato dal mese di novembre 2019 agli atti dell’ente: probabilmente era distratto e non se ne è ancora accorto. Ma forse, allora, converrebbe astenersi dall’esprimere valutazioni, si rischia di scadere nel ridicolo!

Piaccia o non piaccia, questi signori si devono rassegnare al fatto che la societa’ “Alba”  è stata di fatto salvata grazie al buon governo ed all’impegno di questa amministrazione che aveva ereditato una situazione societaria  sull’orlo del fallimento e con una immagine nella città davvero pessima! Sicuramente i servizi devono migliorare, l’abbiamo affermato con consapevolezza, anche qua, forse converrebbe ai due candidati a sindaco, ascoltare prima le parole della sindaca in conferenza stampa e poi  esprimere giudizi. Avrebbero avuto modo di sentire che grazie ai risultati ottenuti si può iniziare a rinnovare il parco macchine aziendale ed a incominciare a guardare a nuove modalità di raccolta differenziata.

Ma la sensazione che già oggi si percepisce nitidamente è che la città stia iniziando a risplendere e che oggi sia più curata come non lo è mai stato negli ultimi anni. Concludiamo dicendo che se il buongiorno si vede dal mattino, questi signori hanno iniziato molto male la loro campagna elettorale cercando di denigrare e sminuire ciò che di buono è stato fatto anziché esporre le loro idee e i loro programmi per il fututo di Battipaglia. Noi nel frattempo continuiamo a lavorare  sapendo che adesso, anche per “Alba” dopo l’operazione risanamento, così come per il comune tutto dopo la fuoriuscita dal disastro finanziario, possiamo guardare al futuro con fiducia: “adesso si può!”

Etica per il Buon Governo
[10/4, 16:09] Antonia Pacilio Battipaglia: Gentili colleghi vi invio una nota del movimento “Etica per il buon Governo” a sostegno del sindaco Cecilia Francese. Grazie per quello che farete.

Battipaglia, 11 aprile 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente