La Nuova ISES chiede aiuto ai Candidati Sindaci

Lettera-invito della Nuova ISES ai Candidati Sindaco di Eboli a difesa dei livelli occupazionali ed assistenziali.

L’incontro, promosso dal Presidente Tullio Gaeta, per lunedì 6 settembre alle ore 18.00 presso la sede della Coop. Nuova Ises di Eboli, per chiedere solidarietà, sostegno e soprattutto per chiedere aiuto affinché si ripristini la legalità intervendo presso il Ministero della Salute che a sua volta applichi la Sentenza del TAR del 2019 e la successiva Ordinanza del Maggio scorso.

Nuova ISES-Tullio Gaeta

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Dopo le varie lettere aperte o chiuse, non ultima quella (vedi link https://www.massimo.delmese.net/172575/lettera-aperta-della-nuova-ises-al-ministro-della-salute-speranza/) indirizzata al Ministro della Salute “silente” Roberto Speranza di LeU, ecco che parte una nuova “Lettera-invito” del Presidente della Nuova ISES Tullio Gaeta ai Candidati Sindaco di Eboli: Capaccio Damiano, Cardiello Damiano, Conte Mario, Cuomo Antonio, Del Vecchio Alfonso, Di Benedetto Cosimo Pio, La Monica Alessandro, Presutto Giancarlo; Avente ad oggetto “Difesa livelli occupazionali ed assistenziali, Ottemperanza Sentenza ed Ordinanza del TAR di Salerno“, attraverso la quale si chiede un incontro per chiedere solidarietà, sostegno e soprattutto per superare in un rigurgito di orgoglio affinché intervengano attraverso i propri canali politici presso il Ministero della Salute, il “triste” Roberto Speranza perché applichi la Sentenza del TAR Salerno che riconosce l’accreditamento presso il SSR della struttura Nuova ISES  e ripristini la legalità, fugando così ogni dubbio circa la frapposizione di ostacoli da parte di varie personalità politiche riconducibili al suo Partito, LeU, che al contrario vorrebbero altro.

Ormai Tullio Gaeta con tutte le lettere che ha scritto per perorare la causa della Cooperativa Nuova ISES, fa invidia anche a Jacopo Ortis, ma a differenza del personaggio foscoliano, il suo “letterario” lo rende pubblico proprio per non aspettare che quel qualcosa che attende giustamente insieme alla Nuova ISES, non giunga dopo la “morte“, ovviamente non quella di Gaeta, ma la “morte” intesa come “chiusura” dell’ISES, come probabilmente si augurava “l’interrogatore” calabrese e chi lo ispirava, amici di Partito dell’ex ignaro Ministro Roberto Speranza., ora a conoscenza di tutta questa storia. Storia, tra l’altro, che non può farci dimenticare di tutte le traversie che hanno accompagnato la “Vecchia ISES”.

Del Vecchio-Conte-La Monica-Cuomo-ISes-Di Benedetto-Capaccio-Cardiello-Presutto

«Illustrissimi Candidati alla carica di Sindaco della Nostra Città, credo siano a Voi note le vicende che sta vivendo oramai da diversi anni la Nostra struttura di riabilitazione. – scrive il Presidente Tullio Gaeta – Nonostante le situazioni avverse, i nostri operatori non hanno abbandonato per un solo secondo i nostri degenti e ne hanno smesso di combattere per il sacrosanto diritto al lavoro.

Ora più che mai c’è bisogno di far rispettare la Legge, quella Legge che ci ha dato ragione. – prosegue Gaeta rivolgendosi ai candidati a Sindaco di Eboli – Il TAR con l’ordinanza nr. 1215/21 del 13.05.2021 ha nominato un commissario ad acta che entro 90 gg. avrebbe dovuto concludere l’iter di accreditamento della nostra struttura in rispetto della Sentenza nr. 1803/19 del 21.10.2019 ma, nonostante siano trascorsi più di 100 gg. dalla notifica del provvedimento il Commissario ad acta risulta un “fantasma” mentre dall’Asl e dalla Regione il silenzio è assoluto.

Se neppure la legge, le sentenze, le ordinanze vanno fatte valere in questo Paese, a chi dovremmo affidarci?

Pertanto al fine di dare un senso all’articolo 1 della Costituzione – aggiunge Gaeta – :“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”, vi invitiamo ad un incontro presso la nostra sede.

Un invito ufficiale a Voi tutti candidati alla carica di sindaco, indipendentemente dalla vostra collocazione politica, in quanto vorremmo parlare esclusivamente di tutela occupazionale ed assistenziale. Nonchè di tutela e di rispetto dell’esecuzione della legge che a quanto pare nello specifico ad ora non è stata ancora soddisfatta. – conclude il Presidente della Nuova Ises Tullio Gaeta Vi invitiamo pertanto all’incontro che terremo con Voi nella sala convegno presso la nostra sede del Centro NUOVA ISES alla via Ceffato nr. 64, il giorno 6 settembre c.a. (lunedì) alle ore 18:00. Certi di una Vostra presenza e puntualità, porgiamo i nostri cordiali saluti».

Risponderanno all’invito tutti i candidati o coraggiosamente come per altri fatti che si sono verificati in questa Città dall’ottobre scorso ad oggi, ad opera del Commissario prefettizio di clausura Antonio De Jesu, si gireranno dall’altra parte? Avranno l’autonomia e i “gabbasisi” per promettere una loro vibrata protesta e semmai prendere anche qualche posizione politica chiara e credibile, oltre che possibile, anziché frasi di ordinaria convenienza?

Eboli, 30 agosto 2021

3 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente