Ucraina. Salerno, Eboli, Montecorvino si moltiplicano le iniziative solidali

Le iniziative pro Ucraina si moltiplicano in tutta la provincia, da Salerno Città a Montecorvino Rovella e a Eboli.

Dalle raccolte di farmaci, di coperte e indumenti di Salerno, Montecorvino Rovella dell’Associazione “Madre Teresa di Calcutta” e a Eboli della Parrocchia di San Francesco e dell’Amministrazione Comunale, all’iniziativa sempre a Eboli di aprire le porte delle famiglie all’affido di bambini ucraini. 

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Sensibili a quanto accade in Ucraina e stimolati dagli abitanti del quartiere, l’associazione “Salerno Civica Plurale“, fa sapere Alessandro Longo aderisce alla mobilitazione popolare di solidarieta’ internazionale promossa da  “Europa Verde“, con  l’ass. “Felicitas” e  con i propri volontari partecipera’ alla raccolta di beni di prima necessita’, con raccolta in via Pinto 3, dalle 11.30 alle 13.00 da lunedi a sabato e dalle 18.30 alle 20 di martedi e giovedi, sara’ possibile per i cittadini conferire generi di prima necessita’ (non alimentari) che tramite canali ufficiali saranno inviati in Ucraina.

Ma la solidarietà non si limita solo ad inviare, farmaci, coperte, abiti e prodotti di prima necessità, come ha fatto la parrocchia di San Francesco con la quale si è organizzato a Eboli, cosi come altre iniziative a fare da “megafono” è il titolare dell’omonima Agenzia Immobiliare Enrico Eliano per pubblicizzare e sensibilizare i suoi concittadini  che vi è la possibilità di ospitare bambini ucraini in affido e per chi fosse interessato, fornisce fornisce anche una email: emergenzamama@gmail.com della responsabile Serena Roveta di “M’ama dalla parte dei bambini“, aggiunge Eliano: “Non lasciamoli sotto le bombe, non lasciamoli morire“.

Sempre a Eboli questa mattina è stata ricevuta nell’aula consiliare una delegazione di donne ucraine per organizzare l’accoglienza sul territorio e annunciare la manifestazione di giovedì. – si legge in una nota del Comune – A spiegare loro che la solidarietà del Comune di Eboli non sarà soltanto morale, con la marcia per la pace che si terrà giovedì a partire dalle 18,45 da Piazza S.S. Cosma e Damiano, è stata l’assessore alle Politiche sociali Damiana Masiello.

Broocca-Masiello-Palma-Conte-Balestrieri

E’ stato infatti convocato il Coc che si riunirà domattina per organizzare le attività di accoglienza e vaccinazione dei rifugiati di guerra. – si prosegue nella nota – Presenti all’incontro il presidente del Consiglio Cosimo Brenga, gli assessori Alessia Palma e Nadia La Brocca, nonché il consigliere Matteo Balestrieri.

La principale preoccupazione espressa dal gruppo di donne ucraine che da anni vivono e lavorano ad Eboli è stata proprio quella relativa alle difficoltà che incontreranno donne e bambini giungendo senza mezzi in un paese straniero. – conclude la nota stampa comunale – Non sono bastate le parole di conforto per frenare la disperazione che si leggeva nei loro occhi. La speranza è che si riesca al più presto a fermare le armi.

In merito all’emergenza in Ucraina, anche da Montecorvino Rovella, Padre Gianfranco Pasquariello con l’associazione Madre Teresa di Calcutta, si sta occupando della raccolta di alcuni materiali di prima necessità. Il tutto si svolge presso il Santa Sofia, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12. In particolare occorre quanto indicato nella prima foto ed eventualmente coperte e sacchi a pelo purché in ottimo stato.

Salerno, 7 marzo 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente