La Notte di San Lorenzo: E tutti al buio a guardar le Stelle

MANDA IL TUO MESSAGGIO D’AMORE –
Dietro ogni stella cadente, si nasconde un desiderio. Chi è che non ne ha mai espresso uno?

Scienza e credenze popolari, misteri nascosti e amori eterni si incontrano magicamente in una serie di notti.

Stelle

LE LACRIME DI SAN LORENZO – La tanto attesa notte di San Lorenzo, quell’appuntamento annuale con la volta celeste e le stelle cadenti è alle porte. Tutti con il naso all’insù a guardar le stelle. Tutti pronti ad ammirare lo scintillio degli astri che segnano il cielo per poter esprimere un desiderio, e se siamo in compagnia non facciamo in tempo a meravigliarci per averne vista una, che ne vediamo un’altra e un’altra ancora a solcare il cielo.

Le stelle cadenti, che astronomicamente appartengono allo sciame delle Perseidi, vengono chiamate lacrime di San Lorenzo,  perché un tempo il massimo del fenomeno avveniva il 10 agosto, giorno in cui ricorre il martirio del Santo. Il picco, si registrava il 10 agosto, si è recentemente spostato avanti di qualche giorno e precisamente tra il 12 e il 13 agosto.

innamorati sotto le stelle cadenti da "il cannocchiale"

Scienza e credenze popolari, misteri nascosti e amori eterni si incontrano magicamente in una serie di notti. Notti nelle quali lo sciame meteorico delle Perseidi attraversando l’orbita terrestre tra la fine di luglio e il 20 agosto, genera lo spettacolo dello spettacolo che millenni ci fa sognare.

In questi giorni la Terra si trova nella nube di polvere lasciata dalla cometa Swift-Tuttle. E anche quest’anno si prevede che il passaggio di stelle che avverrà tra giovedì 12 e venerdì 13, farà registrare una pioggia di stelle che va da un  numero massimo di circa 80/100 meteore per ora. Uno sciame di stelle che favorirà il mistero e attraverso il quale si moltiplicheranno i nostri sogni e i nostri desideri.

Ne vale sempre la pena osservare lo spettacolo fino al mattino ed esprimere i propri desideri, specie se si pensa, come sostiene l’astrofisica Margherita Hack, che le “stelle cadenti” sono di anno in anno meno frequenti, e non è la sola a pensarlo, anche l’astrofisico Giuanluca Masi sostiene che per rivedere lo stesso spettacolo di polvere cosmica, bisognerà aspettare il 2126, quando la Terra si avvicinerà all’orbita della cometa Swift-Tuttle . Sarà uno dei desideri che esprimeremo, e chi lo sa che non sarà possibile vivere fino ad allora.

La cometa Swift-Tuttle, L’ultima volta che ha disseminato le proprie particelle di polvere l’ultima è stato nel 1992. Lo spettacolo si manifesta perché le particelle cometarie, entrando a gran velocità nell’atmosfera terrestre, si incendiano per attrito, lasciando nel cielo le scie che conosciamo e svela perciò che a ‘cadere’ non sono affatto le stelle, ma le briciole della comete.

Perseo

Perchè il fenomeno si osservi bene, si consiglia di allontanarsi dalle città, l’inquinamento luminoso compromette la vista. Quindi tutti in campagna e possibilmente scegliere altipiani guardare verso est, verso la costellazione di Perseo, o prenotarsi verso il più vicino osservatorio, ma il fascino è sempre lo stesso, quando ad occhio nudo vedi solcare il cielo e tu sei pronto ad incollare a quella stella, il tuo desiderio più nascosto.

E’ vero, dietro ogni stella cadente, si nasconde un desiderio. E chi è che non ha mai espresso un desiderio vedendo cadere una stella? C’è chi pensa all’amore, chi al successo, chi vorrebbe più soldi, chi più potere, chi pensa alla salute. Dal più povero al più ricco, tutti affidano i propri desideri alle stelle. Sognare non fa male a nessuno, forse bisognerebbe sognare di più, e poiché in generale i sognio sono sempre belli, cercare di attuarli, scopriremmo sicuramente un mondo migliore.

Allora oggi domani e fino al 20 di agosto, diamo sfogo ai nostri desideri, affidiamoli alle stelle, consegniamo i nostri sogni più nascosti agli astri, facciamo vincere l’amore. Bisognerà solo alzare lo sguardo al cielo e aguzzare la vista. Questa sera ci sarà la luna nuova e potremo osservare lo spettacolo del cielo notturno che sarà illuminato solo dallo sbrilluccichio incandescente delle stelle, e se siete innamorati appartatevi, se volete innamorarvi cercate gli altri, le occasioni non mancano, così come non mancano gli incontri che si organizzano sui lidi, sulle spiagge, sulle colline e poi all’alba il falò e il ritorno alla realtà.


15 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente