Pompa di Benzina in Città: È polemica

L’ennesimo scempio a Battipaglia” tuona l’Associazione CivicaMente. “Una scelta discutibile” per Battipaglia Radici e Valori. 

È polemica in Città per l’autorizzazione di un distributore di carburante in Via Domodossola di Battipaglia in un terreno adiacente il Liceo Scientifico “Medi”. 

Area destinata al Distributore di carburante

POLITICAdeMENTE

BATTIPAGLIA – La giunta comunale ha approvato uno schema di convenzione urbanistica che autorizza la costruzione di un distributore di carburante nel terreno adiacente al Liceo Scientifico “Medi. – si legge in un comunicato stampa di CivicaMente – Nel provvedimento, come è possibile leggere, si giustifica tale scelta in due modi:

  1. l’aderenza del progetto al Piano Regolatore Generale del 1973 (50 anni fa via Domodossola aveva tutt’altra natura);
  2. la disponibilità del proprietario del terreno, proponente del progetto, a destinare a parco verde lo spazio retrostante il distributore di benzina.

Un atto incredibilmente scandaloso – tuona il presidente di Civica Mente, Ugo Tedesco, – che continua “Ci preoccupa la visione a medio e lungo periodo dell’amministrazione. Dove vogliamo portare Battipaglia? Come vogliamo sviluppare il tessuto sociale? Come vogliamo migliorare la vivibilità dei cittadini, e soprattutto in questo caso, come migliorare l’esperienza scolastica degli studenti del Liceo Scientifico.”

Tedesco-Giampaola

Quello che sta per succedere è un atto che ci riporta indietro nel tempo. Nel 1973 – spiega il Segretario, Valerio Giampaola, – quest’area era definita a ‘futuro residenziale’. Oggi sappiamo che lo è in modo consolidato, con un importante traffico veicolare e soprattutto con un istituto che conta oltre 2500 studenti. Proprio i nostri giovano, da domani, dovranno fare uno slalom tra le vetture che dovranno recarsi a questa stazione di rifornimento. Il privato ha assunto l’onere di lasciare una residuale piccola area, adibita a orto sociale. Lì dove, secondo anche i clamorosi proclami da campagna elettorale, si ribadiva il sorgere di un parco fluviale.”

Si tratta di una scelta assurda da un punto di vista sostanziale, assurda per quelli che sono i residenti, per la sicurezza degli studenti. Civica Mente si batterà in ogni forma, legale e politica. Il movimento sta già riunendo tutte le parti sociali coinvolte, perché un’amministrazione non può permettersi una decisione del genere, barattando l’interesse di un privato con quello pubblico e generale di chi vive questo territorio e di chi ama Battipaglia.

Il Segretario poi conclude con una chiara indicazione alla maggioranza: “A chi dice che si può fare, perché la legge lo prevede, noi diciamo che un’amministrazione non è chaiamata a vedere cosa le regole prevedono, ma a scegliere qual è il futuro migliore per il proprio territorio. E sicuramente non è quello individuato dall’amministrazione Francese”.

Battipaglia Radici e Valori

Alle critiche e alle osservazioni dell’Associazione CivicaMente si aggiungono anche quelle del Movimento Battipaglia Radici e Valori: «Impianto di carburanti in città: sicuramente una cosa legale, ma certamente non giusta e opportuna. Ancora una scelta discutibile da parte di questa Amministrazione. Ancora una delibera di Giunta partorita a fatica. Siamo sempre a difesa dell’ iniziativa privata, quando legittima, ed anche in questo caso forse in termini tecnico-giuridici lo è. Tuttavia non possiamo fare a meno di valutare negativamente l’area nel quale è stato autorizzato tale impianto.

Vicino ad una scuola e su una strada centrale particolarmente trafficata. A suffragio di questa opera sarà consegnata alla città un’area verde attrezzata di circa 5.000 mq sui complessivi 7.000 del lotto utilizzato. – prosegue la nota di Battipaglia Radici e ValoriEra proprio necessario autorizzare questa tipologia di attività commerciale in quel posto per ottenere altri spazi verdi? Se fosse stato approvato il nuovo PUC, tale opera sarebbe stata autorizzata? Esisteva un altro modo per realizzare un polmone verde? Chi ci amministra ha un progetto? Ha una visione complessiva del nostro territorio e del suo futuro? O si affida solo all’improvvisazione?

Il tempo trascorre inesorabilmente e sono ancora molte le risposte sui temi grandi e piccoli che una popolazione intera aspetta. – conclude la nota di Battipaglia Radici e ValoriCiò che perdiamo oggi sarà un’occasione in meno per lo sviluppo della nostra comunità e la politica e i suoi protagonisti risponderanno di tutto ciò davanti alla storia».

Battipaglia, 27 maggio 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente