Gerardo Rosania: L'ipocrisia al Governo

Sinistra e Libertà: Gerardo Rosania interviene sulla Legge che ha introdotto il “reato” di immigrazione clandestina

Riceviamo e volentieri pubblichiamo  la seguente nota politica, a firma del Consigliere Regionale Gerardo Rosania di Sinistra e Libertà.

COMUNICATO STAMPA

L’ipocrisia di questa destra xenofoba e razzista che ci governa non ha più limiti. Qualche giorno fa, suonando la grancassa e mobilitando tutta la potenza pubblicitaria di cui è capace, la maggioranza di governo ha approvato la legge sulla sicurezza.

Una legge nella quale brillano :

Ronde nere: un membro

Ronde nere: un membro

– Il reato di clandestinità così, finalmente abbiamo trovato il nemico pubblico n.1 : il “marocchino”. Ora siamo sicuri che tutto andrà bene. I nostri ammazzati di camorra e mafia ? Dettagli!

– Le Ronde padane. Che non servono a nulla (salvo a qualche ragazzotto in camicia verde o nera, per cogliere l’occasione di mettersi il”fez in testa e gli scarponi chiodati, a passo dell’oca, marciare sul marciapiede nostrani pronti a prendere a calci qualche “nero” o qualche questuante!) ma fanno tanta notizia.

Nella foga di approvare, non hanno fatto caso alla conseguenza che automaticamente, circa 700 mila badanti e collaboratrici domestiche che prestano la loro opera presso tante famiglie benestanti del Nord Italia e del centro, dove votare a destra è un “imperativo categorico”, e che rimarrebbero con nonni, genitori soli, zii anziani senza alcun aiuto.

E’ scattato l’allarme. Qualcuno ha pensato: vuoi vedere che ci stiamo dando, da soli, le botte sul modello “Tafazzi”? Bisogna correre ai ripari. E allora ecco che pezzi da novanta della maggioranza cercano di riguadagnare un minimo di credibilità: facciamo la sanatoria per badanti e collaboratrici!

Nel Mezzogiorno capita che una delle risorse principali dell’economia, quale l’agricoltura, si regge sulla manodopera migrante. Nelle terre a pieno campo, sotto le serre, nelle aziende zootecniche, senza la presenza dei lavoratori migranti non si riuscirebbe a rispondere alle scadenze dei mercati.

C’è stato qualche deputato o senatore più o meno di destra, con la carta d’identità che attesta la provenienza da uno dei comuni del Mezzogiorno che abbia posto il problema? Se c’è stato non si è avuta la fortuna di leggerlo. L’impressione che questi nominati dal capoin seno al Parlamento abbiano una sola esigenza : conservare le grazie di “colui che può ciò che vuole” e da cui dipenderà la collocazione in lista alle prossime politiche.

Bisogna avere la forza per sollevare un problema che tocca gli interessi del Sud – Italia, non in agenda politica, e di personalità di tale “autonomia” non ne vedo parecchie nel panorama politico meridionale.

Perciò : viva le badanti!

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente