Salerno e manutenzione ordinaria: La denuncia di Fiadel e Fisi

Servizi di manutenzione ordinaria e conservativa del patrimonio cittadino a Salerno, tutto fermo: la denuncia delle segreterie provinciali di Fiadel e Fisi.

angelorispolicsafiadelsalerno

POLITICAdeMENTE

SALERNO – Una richiesta di incontro per mancato rispetto clausola sociale servizi di manutenzione ordinaria e conservativa del patrimonio cittadino. Questa la decisione del Fiadel Salerno e della Fisi provinciale, che hanno scritto al sindaco di Salerno, all’assessore all’Ambiente ed ai dirigenti comunali.

Dagli incontri avuti con l’azienda Isam, vincitrice dell’appalto “servizi di manutenzione ordinaria e conservativa del patrimonio cittadino”, non ultimo l’incontro del 6 settembre scorso, sono emersi il mancato rispetto clausola sociale in relazione all’assunzione del personale, in quanto non tutto il personale presente nella platea storica è stato assunto, atteso anche che il bando prevedeva l’assunzione di 72 unità, il mancato rispetto della normativa vigente in materia di licenziamenti, in quanto due lavoratori sono stati assunti e licenziati dopo 24h dichiarando che gli stessi non abbiano superato il periodo di prova, il mancato rispetto clausola sociale e normativa vigente in materia di inquadramento e retribuzione del personale, in quanto i lavoratori – nonostante la pluriennale anzianità di servizio nel settore, sono stati assunti con un livello d’inquadramento – la cui paga base è nettamente inferiore a quella che era la loro paga base con il Contratto nazionale di categoria delle cooperative sociali, contratto da loro adottato prima della nuova assunzione. Infine, non tutto il personale svantaggiato è stato assunto in quanto sono stati assunti soltanto poche unità con limitazione e tutti i lavoratori sono stati assunti con contratto a tempo determinato con scadenza al 31 dicembre prossimo”, hanno detto Angelo Rispoli, segretario della Fiadel Salerno provinciale, e Giuseppe Ventura, segretario della Fisi Salerno. “Chiediamo al Comune di Salerno, in qualità di stazione appaltante, di intervenire e nel contempo di prendere in considerazione la possibilità del blocco dei lavori, poiché l’azienda vincitrice di fatti non ha ottemperato a quanto dichiarato negli atti della gara in questione”.

“I lavoratori sono senza stipendio, in più ancora non è  terminata la gara per la pulizia e manutenzione dei parchi cittadini e del verde delle scuole e l’anno scolastico è  iniziato. Tutto questo è molto grave”, ha detto Angelo Rispoli della Fiadel Salerno.

Salerno, 8 settembre 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente