Sparano (Uil-Fpl provinciale) denuncia: Grave e persistente carenza di personale

Grave e persistente carenza di personale“, denuncia il Coordinatore Provinciale Sanità Uil-Fpl Vito Sparano: “Repetita iuvant” per il 2023. 

La nota di Sparano indirizzata: al Direttore Generale A.S.L. SA, al Direttore Sanitario A.S.L. SA, al Direttore Amministrativo A.S.L. SA, al Direttore S.G.R.U. A.S.L. SA, ai Sindaci del Territorio ASL Salerno, al Presidente RSU ASL SA, alle OO.SS. ASL SA, a Tutti i Lavoratori. 

ASL Salerno

POLITICAdeMENTE

SALERNO – «Nel corso degli ultimi mesi, – si legge in una nota del Coordinatore Provinciale Sanità Uil-Fpl Vito Sparano il quale ha scritto al Direttore Generale A.S.L. SA, al Direttore Sanitario A.S.L. SA, al Direttore Amministrativo A.S.L. SA, al Direttore S.G.R.U. A.S.L. SA, ai Sindaci del Territorio ASL Salerno, al Presidente RSU ASL SA, alle OO.SS. ASL SA, a tutti i lavoratori, avente ad oggetto: “Grave e persistente carenza di personale – Repetita iuvant: 2023 – Vogliamo ancora credere che sia la volta buona! – questa Organizzazione Sindacale ha rappresentato, continuamente, il disagio correlato alla persistente carenza di personale sanitario, sia medico che di comparto, le cui conseguenze, ben note a tutti, si spera siano anche considerate dai vertici a cui la presente è indirizzata.

Dal rappresentare, è giunto però il momento di denunciare con fermezza il consequenziale ed attuale conclamato riverbero: la preoccupante compromissione dell’assistenza ai malati. – prosegue la nota di Sparano – Le SS.LL. avranno sicuramente appreso dalla stampa e dalle tante comunicazioni ed osservazioni di questa organizzazione sindacale la drammatica situazione in cui versano tutte le strutture sanitarie di questa Asl, anche per le continue segnalazioni dei cittadini attraverso le denunce ormai quasi quotidiane, da parte dei media.

Bisogna aggiungere a riguardo, come più volte segnalato dalla scrivente O.S., che la carenza di personale è altrettanto drammatica anche per il personale amministrativo, funzione altrettanto importante nell’ambito della gestione aziendale. – prosegue ancora il responsabile provinciale di Salerno della Uil-FplIl personale interessato è comunque sottoposto quotidianamente a ritmi lavorativi convulsi che potrebbero implicare, di conseguenza, una resa non ottimale dei servizi prestati ai pazienti.

Vito Sparano

La ridotta dotazione di personale, inoltre, si ripercuote anche sulla organizzazione dei turni di lavoro, rendendo quanto mai difficoltosa, se non impossibile, la fruizione delle ferie nonchè la gestione del riposo da parte dei lavoratori che espletano i turni di servizio notturni e festivi. – Aggiunge il rappresentante sindacale della Uil-Fpl SalernoTanto ha anche comportato un abnorme e in alcuni casi sconsiderato utilizzo dell’istituto del lavoro straordinario, con le ben note conseguenze dell’evidente esaurimento del relativo fondo economico ex art. 80 CCNL 2016/2018, ed un conseguente impoverimento del “Fondo premialità e fasce” art. 81 come tra l’altro anche attestato, come è dato purtroppo rilevare, dall’accordo sul piano di rientro, al quale questa O.S. giustamente non ha aderito. A tal proposito si rammenta che non possono “pagare” solo i lavoratori del comparto per i prossimi anni quanto rappresentato.

Comunque si auspica e sollecita che vengano attuate iniziative efficaci ed immediate al fine di sanare le criticità che rendono difficoltoso il mantenimento degli elevati livelli di qualità, pur presenti nonostante le conclamate carenze, nelle strutture sanitarie di questa Azienda. 

Pertanto, per l’ennesima volta si chiede alle SS.LL. la immediata assegnazione di personale anche in considerazione delle procedure di reclutamento avviate ormai da molti mesi e non ancora concluse.In caso contrario, le SS.LL. vorranno assumersi la responsabilità di soluzioni alternative, nella piena consapevolezza delle eventuali conseguenze. – conclude il Coordinatore Provinciale Sanità Uil-Fpl di Salerno Vito SparanoIl tutto, infine e non per ultimo, con invito a non ripetere la solita monotona cantilena, ovvero la ripetizione inutile delle stesse giustificazioni, volte forse anche a mascherare la verosimile mancanza di capacità organizzativa in capo ai vertici aziendali, sia a livello centrale che periferico».

Salerno, 2 gennaio 2023

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente