“The Kiss”, personale di Mezzacapo all’Hotel Correra di Napoli

Vernissage dall’8 al 18  ottobre 2010, alle ore 18.30, presso l’Hotel Correra 241, via F. S. Correra 241 (piazza Dante), Napoli.

Mezzacapo espone: sette opere su legno e alcuni disegni originali; Il numero zero del fumetto Fabulouskhate. Il mondo Fabulouskhate in vendita.

-Got the sweetest addiction – AM

NAPOLI – L’Hotel Correra 241, situato nel cuore del centro storico di Napoli, ospiterà fino al 18 ottobre -theKiss-, l’esposizione di sette opere su legno realizzate dall’artista partenopeo Alfonso Mezzacapo che ha sviluppato un particolare modo di dipingere utilizzando solo le dita per stendere il colore ad olio sulle tele, senza l’uso dei pennelli.

Durante il vernissage la suite dell’albergo diventerà il set dove avverrà un “incontro” con Khate, musa ispiratrice dell’artista e dell’universo Fabulouskhate di cui è protagonista. Verrà inoltre presentato il numero zero del fumetto Fabulouskhate e tutto ciò che è visibile nelle sale d’esposizione sarà in vendita: le opere esposte, i disegni originali, il fumetto e gli oggetti col marchio Fabulouskhate (tazze, t-shirt, culotte, beautycase…).

L’esposizione e il mondo Fabulouskhate

-sweet sweet just kissable

-theKiss- rientra nel più ampio progetto Fabulouskhate, ideato da Mezzacapo, che dà vita a un personaggio, Khate appunto, «la cui esistenza oscilla tra il reale e l’irreale, la fisicità e la virtualità, il corpo ed il web» e che prende vita sulle tele dell’artista e invade tutto ciò che la circonda.

Il progetto Fabulouskhate trae ispirazione da molteplici fonti: moda, pubblicità, musica, socialnetwork, animazione, merchandising, erotismo, illustrazione. L’arte di Mezzacapo risente infatti dei linguaggi tipici della pubblicità e del marketing. Tuttavia Khate, pur essendo un’icona postmoderna e incarnando i canoni della bellezza pubblicitaria, non cede ai prototipi di figure femminili anoressiche.

Khate è giovane, anzi giovanissima, aperta al mondo e alle esperienze che questo gli offre. Non appartiene a un contesto virtuale, è piuttosto un’immagine seducente e ammaliatrice che dalle tele dell’artista fugge per immergersi in vasche da bagno piene di schiuma o per ballare davanti allo specchio.

Khate è vanitosa, ammiccante, voluttuosa, incarna la voglia di apparire e di offrirsi allo sguardo maschile, ma conserva anche atteggiamenti infantili ed adolescenziali: sparge le sue culotte per casa, parla al telefono masticando chewingum alla fragola e colleziona peluche. L’universo di Khate che prende vita sulle tele dell’artista partenopeo è un’orgia di colori e di allusioni, pervaso da un erotismo evidente ma non esagerato, né molesto, ma giocosamente ambiguo.

Perfomance

Per testimoniare le tracce del passaggio di Kathe, il pubblico potrà visitare la suite dell’albergo facendo incursione nella vita intima di questo misterioso personaggio femminile. Probabilmente non riuscirà a incontrarla, sarà andata via un attimo prima, ma nella stanza si avvertirà ancora la sua presenza: l’odore del suo profumo, gli oggetti sparsi ovunque, culotte, cd, peluche, magliette, gloss per le labbra. L’artista continuerà a cercarla, ad inseguirla, forse qualcuno la riconoscerà o troverà qualche sua traccia, una foto, un oggetto che facciano in modo di restituirla in carne ed ossa all’artista.

Il fumetto

Dalle tele di Mezzacapo Khate finisce in un mini albo a fumetti che verrà presentato durante il vernissage. «Il fumetto nasce prima di tutto per una mia esigenza personale di poter lavorare con i pastelli, perché mi diverte più della pittura», afferma Alfonso Mezzacapo che introduce così il numero zero del fumetto Fk, nato dalla collaborazione con Francesco Annicchiarico (traduttore) che ha preso parte alla stesura dei testi.

«Ho sentito l’esigenza di dare una “storia”, seppur poco lineare, al fantomatico personaggio la cui presenza si avverte nell’intero lavoro», afferma l’artista. L’idea è quella di iniziare un percorso che accompagni gli eventi di Fabulouskhate, di modo da aggiungere di volta in volta elementi e informazioni circa il carattere e la vita di Khate, per fornire a quanti la seguono indizi sui suoi “passaggi”.

Fabulouskhate in vendita

Fabulouskhate è divenuto un marchio di immediata riconoscibilità, nell’intento di catturare l’attenzione dell’osservatore attraverso l’uso di immagini e simboli tipici del settore moda e pubblicità, veicolati dalla strategie di marketing.

Durante la serata inaugurale saranno in vendita presso un bookshop allestito all’interno dell’albergo: tazze, t-shirt, culotte, slip, portacellulari, beautycase… tutto rigorosamente con il marchio Fabulouskhate.

L'esposizione

Hanno collaborato al progetto Fabulouskhate (www.fabulouskhate.com):
Ogham.it
Francesco Annicchiarico
traduttore
Diego Bernabei
fotografo
Sairel Silva
progetto grafico

………………………………..  …  ……………………………………

Per info 081 19562842 (dalle ore 9 alle 15)

Ufficio stampa winefoto.comunicazione@gmail.com
Roberta Basile
3929741869 – Anna Marchitelli 3331198973

…………………………………  …  ………………………………………

Cenni biografici

Alfonso Mezzacapo

Alfonso Mezzacapo, nato a Napoli nel 1973, è autodidatta. Mai accostatosi in precedenza alla pittura, lavora al progetto Fabulouskhate dal 2003, collaborando con la Galleria Changing RoleMove Over Gallery (via Chiatamone 26, Napoli) di Guido Cabib.

Il progetto partecipa nel 2004 all’ “Art” di Chicago e all’ “Artissima” di Torino, proseguendo nel 2005 con la prima personale “Speak my language” esposta presso la galleria napoletana.

Le opere di Mezzacapo sono tutte realizzate “carezzando” il colore direttamente con le dita su tavole di legno, senza uso di pennelli. Più tardi l’artista affianca materiale realizzato con i diversi media, dalla foto al video alla grafica, che diviene sempre più parte integrante del lavoro e del progetto “fk”.

Mezzacapo prende parte anche ad altre importanti manifestazioni d’arte contemporanea, come “Pulse” di Miami nel 2005 e “Arco” di Madrid nel 2006. Nel 2008, invece, espone la personale “Vanitosa” all’Ipogeo della chiesa dell’Annunziata (Napoli) e nel 2009 “Not what good girls do” presso “Un’Opera Gallery” (Napoli).

Dopo la festa-esposizione “I love fabulouskhate” organizzata nel maggio 2009 a palazzo Cellammare, ospite dell’atelier di alta moda di Rosario Farina, la multimedialità del mondo Fabulouskhate verrà esposta nella esposizione/set -theKiss- in cui tutto l’immaginario di questo universo al femminile viene messo in mostra.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente