Nuovo svincolo autostradale: Spunta una petizione popolare

Un altro aspetto da considerare è il danno ambientale e lo sfregio arrecato al territorio. I 300 firmatari si chiedono: Chi c’è dietro questa Variante? Chi ne trae beneficio?

Si ritiri il progetto presentato dall’ANAS e si valuti un’alternativa che rechi meno danni alla collettività.

Uscita Eboli A3

EBOLI – Le recenti polemiche e i vari interventi che si sono susseguiti circa il Progetto e i tracciati del nuovo Svincolo Autostradale di Eboli con la relativa bretella di collegamento dall’Autostrada alla Strada Provinciale n° 30, hanno alzato l’attenzione dei cittadini.

Le risposte nebulose e l’assenza di un progetto che ancora non riesce ad essere ufficiale ed ufficializzato, alimenta ancor più l’interesse verso quella risoluzione. Interesse manifestato anche dai partiti di opposizione alla Amministrazione Melchionda.

A tale proposito spunta una proposta popolare, avanzata dal costituendo Comitato di quartiere Serracapilli, insieme ai commercianti di San Giovanni, i quali hanno raccolto circa 300 firme,  primo firmatario Franco Gallo, per fermare questo tipo di intervento, che a loro giudizio, arrecherebbe notevoli danni ai residenti, oltre che problemi di natura ambientali.

La Proposta popolare ci è giunta e volentieri la pubblichiamo, per contribuire, come al solito, a far sviluppare un dibattito politico e cercare di modificare le cose, nella direzione di rendere più partecipi i cittadini, che comunque vengono ad essere interessati direttamente da quest’opera e più in generale ad essere più vigili rispetto quando accade nella propria Città, nel proprio quartiere, nella propria strada.

………………..  …  ………………….

Comunicato Stampa

Proposta progetto ANAS
nuovo svincolo autostradale di Eboli.

Relativamente alla proposta di progetto ANAS inviata al Comune del nuovo svincolo autostradale di Eboli i cittadini firmatari della petizione popolare (oltre 200 in poche ore) esprimono il rifiuto totale alla costruzione della nuova uscita autostradale come prevista dal nuovo progetto presentato dall’ANAS e chiedono in via primaria:

– l’immediato e definitivo ritiro del progetto;
– il rispetto dei vincoli ambientali e la salvaguardia delle aree interessate al progetto;
– la tutela ambientale e agricola dell’area in oggetto;
– il rispetto del piano regolatore generale che prevedeva la confluenza dell’autostrada sulla bretella in fase di costruzione con uscita sulla rotatoria a Serracapilli;

CHIEDONO in subordine

– la valutazione di un alternativa che rechi meno danni alla collettività.

I seguenti cittadini chiedono, inoltre, di non avviare nessuna azione di approvazione del progetto prima di aver concordato le stesse con la popolazione interessata.

In riferimento all’articolo dell’Assessore Cicia chiediamo delucidazioni sulle trasformazioni del territorio interessato dal progetto, intervenute successivamente alla pubblicazione del Piano Regolatore Generale (in quanto la pubblicazione dello stesso inibisce gli uffici tecnici a rilasciare qualsiasi tipo di autorizzazione che potrebbero essere di ostacolo alla realizzazione del piano).

Condividiamo che il progetto non prevede alcun aggravio per le casse comunali ma, tuttavia, non è da sottovalutare l’elevato costo della variazione del progetto originale (stimato in circa 20 milioni di Euro) che comunque ricade sulle tasche della comunità; in questo senso ci rivolgeremo al Presidente della Provincia, al Presidente della Regione Campania e chiederemo di fare un’interrogazione parlamentare al Ministro delle Infrastrutture volta a chiarire i motivi di questo eventuale cambiamento con tutti i disagi sopra esposti.

L’Assessore Cicia, che ”difende la bretella come strumento di occasione per lo sviluppo del territorio”, non tiene conto che così facendo condanna nell’immobilismo totale sia il comprensorio Serracapilli, che in questo modo subirebbe solo i disagi derivanti dal piombo, polveri sottili e nano particelle effetto moltiplicato dal sottovia scatolare previsto dal progetto, sia il comprensorio San Vito Martire dove sorgono già attività commerciali che verrebbero danneggiate due volte (l’una per il nascente centro commerciale e l’altra perché verrebbero tagliate fuori a causa dello spostamento in prossimità delle località Prato/Ancona della nuova uscita autostradale).

Inoltre, con la prevista nuova uscita autostradale decentrata dal centro urbano si invoglierebbero gli utenti che sono diretti in altre località a non sostare ad Eboli recando un danno all’economia del paese.

Un altro aspetto da considerare (e su questo ci associeremo a qualsiasi iniziativa degli ambientalisti) è il danno ambientale e lo sfregio arrecato al territorio.

Auspichiamo interventi politici dei consiglieri di maggioranza ed opposizione sulla questione e ci riserviamo qualsiasi azione di contrasto al progetto.

Ci chiediamo CHI E’ DIETRO A QUESTA VARIAZIONE? E CHI NE TRAE BENEFICI?

………………….  …  ………………….

Ecco il testo della Petizione Popolare

Al Ministro delle Infrastrutture
Al Presidente della Regione Campania
Al Presidente della Provincia di Salerno
Al Sindaco del Comune di Eboli
Al Consiglio Comunale

PETIZIONE POPOLARE

I seguenti cittadini
ESPRIMONO
Il rifiuto totale alla costruzione della nuova uscita autostradale prevista dal progetto presentato dall’ANAS (vedi allegato).
CHIEDONO in via primaria
– l’immediato e definitivo ritiro del progetto;
– il rispetto dei vincoli ambientali e archeologici e la salvaguardia delle aree interessate al progetto;
– la tutela ambientale e agricola dell’area in oggetto;
– il rispetto del piano regolatore generale che prevedeva il confluimento dell’autostrada sulla bretella in fase di costruzione;

CHIEDONO in subordine
– la valutazione di un alternativa che rechi meno danni alla collettività.

11 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. uh cavolo le nano particelle non le avevo considerate!!!nenche le polveri sottili………..che errore che ho commesso!!! …caro cicia fai na bella cosa, fai realizzare la strada a raso con possibilità di un po di speculazione tipo aree di servizio, bar et altro e vedi che le nano particelle scompaiono. TACETE NANI AFFARISTI!!! GUIDATI DA QUALCHE CONSIGLIERE O ASSESSORE CON INTERESSI MOLTO PARTICOLARI!!!

  2. Mi è venuta una brillante idea e mi rivolgo agli ambientalisti. Cari ambientalisti per rispondere a questa petizione popolare organiziamo un bel referendum con 2 quesiti che sono :
    1 volete la bredella
    2 non volete la bredella
    se si sceglie il si, si deve avere un ulteriore possibilità di scelta ossia:
    1 la volete a raso per fare un po di speculazione
    2 la volete sopraelevata per impedire la speculazione
    3 la volete in trincea per impedire la speculazione
    Proviamoci vediamo cosa pensano gli ebolitani

  3. che cosa è la bredella? mahhhhhhhh

  4. Gli affaristi mi dispiace contraddirti non devi cercarli per chi non la vuole la bretella o l’uscita, anzi, li devi cercare per chi la vuole.
    Noi firmatari della petizione chiediamo in prima battuta il ritiro del progetto (vedi petizione) mi spieghi qual’è il nostro interesse?
    Saluti Matteo.

  5. * matteo
    (il rispetto del piano regolatore generale che prevedeva la confluenza dell’autostrada sulla bretella in fase di costruzione con uscita sulla rotatoria a Serracapilli;)
    Ecco dov’è la speculazione. La rotatoria a serracapilli non serve.

  6. * ambientalista scusami è vero bretella e non dredella ma sai io sono:
    cresciuto fra i saggi ignoranti di montagna che sapevano Dante a memoria e improvvisavano di poesia, io, tirato su a castagne ed ad erba spagna, …

  7. X tacete nani
    ma allora non sai proprio nulla del progetto??????, la rotatoria si farà cmq per il centro è per questo che ci opponiamo; ma vatti prima a documentare per favore, senza dire cose a casaccio…….
    Saluti Matteo

  8. Per matteo
    Ia rotatoria è prevista in via cupe e non in via serracapilli. Attenzione non nascondetevi dietro giri di parole. A serracapilli si può fare un bel ponte senza rotatorie….. baste co ste rotatorie. Vai ad informarti e non farti manovrare o non manovrare

  9. Ma che dici la rotatoria a serracapilli non esiste e come si fa ad entrare nel centro commerciale??? ma sei di Eboli i lavori li puoi vedere??? come si collega la bretella del centro commerciale con serracapilli ma scherzi o dici serio???

  10. voglio informare quel sapientone ignorante che con spirito d’osservazione e pespicacia scherza sul’inqinamento dando dell’affarista a chi vive il problema in prima persona.Gli speculatori se mai sono chi vuol fare affari con proposte fantascientifiche e inattuabili. franco

  11. Questa è bella, Melchionda chiede condivisione alla Caropreso sul nuovo piano sanitario locale (vedi sito del Comune), ma non condivide le scelte (se non con una sommossa popolare) sul nuovo svincolo autostradale. Caro Sindaco, ancora non ha preso posizione in merito attendiamo sua risposta.Saluti Matteo.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente