Cardiello (PdL) a difesa di un cittadino interroga il Sindaco

EBOLI – Si pubblica il seguente Comunicato Stampa del Consigliere Damiano Cardiello del Popolo delle Libertà, che riguarda le risultanze di una interrogazione di Cardiello circa la vicenda di un cittadino ebolitano, che presenta una serie di incongruenze nel suo controverso iter amministrativo.

Cardiello oltre a non essere soddisfatto della risposta dell’Assessore all’Urbanistica che si riporta a piè di pagina, conferma straordinarietà del caso che non rimuove affatto gli inconvenienti lamentati.

…………….  …  ………………

Comunicato Stampa

In merito alla controversa vicenda della Sig.ra Spina, coniuge del Sig.Arconi, sintetizzata nella interrogazione a risposta scritta che vi allego, il consigliere comunale de “Il Popolo della libertà” Damiano Cardiello, esprime il suo sconcerto per l’evolversi amministrativo della situazione e la sua vicinanza alla famiglia colpita da enorme disagio sociale.

La vicenda assume contorni poco chiari e lineari, frutto di poca trasparenza amministrativa e evidenti defaillance degli uffici comunali competenti.

Mi chiedo come sia stato possibile rilasciare una D.I.A. ad un privato per l’installazione di una cancellata sul frontespizio del balcone, quando poi la legge specifica che in tal caso, essendo il frontespizio parte del condominio e non privata, dunque di proprietà di tutti i condomini, sarebbe necessaria l’autorizzazione del condominio, peraltro mai consentita?

Come può un ufficio smarrire documentazione inerente al rilascio D.I.A. senza avvisare il diretto interessato e così dar luogo, in maniera indiretta, all’abuso edilizio?

Come sia stato possibile non ottemperare, da parte del comando dei Vigili Urbani di Eboli, ad una ordinanza di rimozione dell’abuso edilizio?

Per non parlare poi, del legale della Sig.ra Accetta, nella doppia veste di legale di parte e Difensore Civico della nostra città!

Nella risposta da parte dell’Ass. all’urbanistica (allegata), inoltre si evince che ad oggi, la situazione resta ancora poco chiara e rimangono da accertare responsabilità disciplinari dei singoli; intanto la cancellata resta al suo posto e tutti restano in indegno silenzio.

Gli ebolitani sono stanchi di questa gestione dell’interesse generale, che man mano, si è convertita nella protezione di interessi singoli!

Eboli 30/10/10

Dott. Damiano Cardiello
Consigliere Comunale PDL

……………..  …  ………………

– Al Sindaco di Eboli
– Al Presidente del Consiglio Comunale
Interrogazione a risposta scritta
Cardiello,
premesso che:

  • il 22 settembre 2006, durante regolare assemblea condominiale svoltasi presso il condominio sito in Piazza Regione Campania 21,  a maggioranza dei condomini veniva negata l’autorizzazione ad installare una cancellata alla Sig.ra Accetta Maria;
  • in data 24 novembre 2009 veniva concessa D.I.A. n. prot. 48333 dal Settore Tecnico Urbanistico del Comune di Eboli, ma senza autorizzazione del condominio ( presupposto fondamentale per il rilascio della D.I.A. in oggetto, visto che i lavori interessano il balcone,luogo comune e di proprietà del condominio ) ;
  • il 24 giugno 2010, la Sig.ra Accetta Maria poneva in essere una cancellata che si attaccava sul frontalino del balcone soprastante l’abitazione del Sig. Arconi Fabrizio, con certificato di collaudo finale n. prot.0026034 a firma dell’architetto Borriello Michele;
  • la cancellata arreca grave pregiudizio alla sicurezza della famiglia e della proprietà del Sig. Arconi, poiché costituisce una “scala d’accesso” alla sua abitazione;
  • il Dirigente del Settore Area Sviluppo del Territorio del Comune di Eboli, con nota del 2 luglio 2010, ha contestato l’ abuso edilizio in quanto i lavori erano stati eseguiti senza autorizzazione, per avvenuta sospensione della D.I.A. in data 23 giugno 2010, per carenza di documentazione fornita;
  • il Settore Tecnico Urbanistico, con nota del 16 luglio 2010 n. prot. 28565, emetteva ordinanza di demolizione dell’abuso edilizio;
  • in data 29 luglio 2010, il Sig. Arconi, con nota indirizzata al Difensore Civico di Eboli  ( già legale della Sig.ra Accetta ), ha sollecitato di far seguito all’ordinanza di demolizione;
  • il 07 settembre 2010, il Difensore Civico di Eboli risponde, esonerando i suoi uffici dal poter eseguire l’ordinanza;
  • con missiva,del 22 settembre 2010 n. 36451, il Settore Urbanistico comunica l’avvio del procedimento per annullare l’ordinanza di rimozione, in quanto è avvenuta una integrazione documentaria da parte della Sig.ra Accetta Maria;

Interroga

Quali utili interventi intendano adottare  per verificare la regolarità delle autorizzazioni rilasciate alla Sig.ra Accetta, in considerazione del fatto che i condomini avessero espresso parere contrario; se vi siano responsabilità da parte degli uffici.

Eboli,li 11/10/2010

Dott. Damiano Cardiello

Consigliere Comunale PDL

……………..  …  ………………

.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente