Italia nel Mondo: Cosa dicono di noi i giornali stranieri

Il Bel paese visto dagli altri ci convince e ci fa assolvere: siamo italiani.

In generale noi non sappiamo mai cosa dicono di noi italiani all’estero. Molto spesso ci giunge solo l’attenzione che i quotidiani internazionali riservano al nostro Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, per il suo modo di porsi anche negli incontri più ufficiali dove vige uno strettissimo protocollo e un attentissimo cerimoniale. Per il resto invece si occupano e come di noi, ma sempre per cose che a loro sembrano eccezionali e che invece in italia passano inosservate.
Per esempio, la nuova “adorazione” per il Papa del “ribelle” Gianni Baget Bozzo; oppure del viaggio della sporcizia del Sindaco di Venezia Massimo Cacciari, per giustificare la sporcizia della sua Città; comici e ballerine a scuola di politica di Berlusconi; Colpiti dalla bontà per l’accoglienza dei disperati del Pinar, nonostante la Lega; o le estemporaneità del nostro Vittorio Sgarbi, che vende pezzi di Salemi, per non farla morire due volte. Questi siamo noi, e non importa come ci vedono.

Rita Levi Montalcini

Rita Levi Montalcini

Un grande regalo per Rita Levi Montalcini

Una donna straordinaria che “festeggia” i suoi 100 anni lavorando in laboratorio

La senatrice a vita italiana e premio Nobel per la medicina nel 1986, Rita Levi Montalcini, ha compiuto cent’anni il 22 aprile. Aveva detto di non voler festeggiare la ricorrenza e per questo ha trascorso la giornata come sempre, impegnata nel suo lavoro di scienziata. Come regalo, il ministero per l’università e la ricerca donerà 500mila euro al suo Istituto europeo per le ricerche sul cervello (Ebri). Altri 500mila euro sono arrivati invece dalla Regione Lazio.
Clarín, Argentina

Le soubrette a scuola di politica

Berlusconi sta facendo parlare il mondo per come interpreta il rinnovamento

Il presidente del consiglio italiano, Silvio Berlusconi, vorrebbe presentare come candidate alle prossime elezioni europee modelle, attrici ed ex concorrenti di programmi televisivi, come il Grande fratello, per rinnovare l’immagine del suo partito. E così le ha mandate a studiare. Alcuni volti noti della televisione italiana hanno partecipato a un seminario formativo nella sede romana del Popolo della libertà per ricevere informazioni sulla linea politica del governo.
Página 12, Argentina

Ferdi Berisa

Ferdi Berisa

Un rom vince il Grande fratello.

La nuova Italia multirazziale: solo nello spettacolo

Un rom di 22 anni che da bambino chiedeva l’elemosina sulle strade italiane ha vinto l’ultima edizione del Grande fratello, il reality show in onda sulle reti Mediaset di Silvio Berlusconi. La vittoria di Ferdi Berisa ricorda il film The Millionaire, e arriva in un momento in cui i rom stanno subendo delle pressioni senza precedenti da parte delle autorità italiane.
The Guardian, Gran Bretagna

Intervista a Gianni Baget Bozzo.

Il prete “maledetto” teorico del craxismo e del berlusconismo finalmente si è “innamorato” del Papa

“Il papa ha una forza spirituale straordinaria”. In un momento in cui Benedetto XVI sta ricevendo delle forti critiche, Gianni Baget Bozzo – un sacerdote conosciuto in Italia per le sue posizioni ortodosse – difende con entusiasmo Joseph Ratzinger e il presidente del consiglio italiano Silvio Berlusconi. “L’Italia e la chiesa devono molto a Berlusconi”.
La Nación, Argentina

Salvataggio Profughi

Salvataggio Profughi

L’odissea Pinar

Il mercantile turco che ha salva i migranti del viaggio della “speranza”

Il 20 aprile si è risolta una crisi umanitaria durata cinque giorni. L’Italia ha infatti accettato di accogliere i 145 migranti salvati al mercantile turco Pinar. La nave aveva trovato i migranti al largo delle coste di Malta, in viaggio su due imbarcazioni che stavano per rovesciarsi. L’equipaggio del Pinar li ha accolti a bordo, offrendogli cibo e acqua. Né i maltesi né gli italiani si erano offerti di aiutarli, e tantomeno di farli sbarcare sul loro territorio, anche se molti di loro erano in gravi condizioni di salute.
Zaman, Turchia

Roma accoglie i migranti del mercantile Pinar

Finalmente l’accoglienza per i naufraghi della “speranza”

L’Italia ha aspettato tre giorni prima di consentire lo sbarco sul suo territorio di 145 migranti d’origine africana salvati da un mercantile turco dopo che erano naufragati nel canale di Sicilia. La decisione arriva in seguito a un lungo braccio di ferro con Malta per decidere chi doveva prendersi cura dei migranti.
The New York Times, Stati Uniti

inceneritore di Acerra

inceneritore di Acerra

Una bomba ecologica ad Acerra

Una “scomunica” del Vescovo di Acerra dopo la “benedizione” di Berlusconi

L’arcivescovo di Acerra, a venti chilometri da Napoli, si è rifiutato di benedire il nuovo inceneritore, inaugurato il 26 marzo. Come molti ecologisti italiani che denunciano il rischio di una “bomba ecologica”, monsignor Giovanni Rinaldi teme che l’impianto possa mettere a rischio la salute degli abitanti e l’ambiente. Per il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, invece, è il punto di partenza per risolvere i problemi della Campania.
Le Monde, Francia

La sporca guerra di Massimo Cacciari

L’insostenibile giustificazione del Sindaco di Venezia: tutti sono sporchi e io non mi lavo.

Stanco delle critiche sulla sporcizia della sua città, il sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, è andato in missione per documentare il degrado di altre città italiane. Il suo obiettivo? Dimostrare che Venezia non è peggio di tante altre. Cacciari vuole pubblicare sul sito del comune di Venezia le foto che ha scattato durante il weekend pasquale a Roma (piazza Navona) e a Firenze (Santa Maria del Fiore).
The Guardian, Gran Bretagna

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi

La rinascita di Salemi

A 40 anni dal sisma, la cittadina del Sindaco Sgarbi si rilancia vendendo gli appartamenti alla cifra simbolica di 1 euro: il primo aquirente, la rock star Peter Gabiel.

Nel 1968 un terremoto ha devastato Salemi, una cittadina siciliana situata in cima a una collina e sormontata da un castello. Più di quarant’anni dopo, Salemi è stata colpita da un’altra forza della natura: Vittorio Sgarbi. Sgarbi è un critico d’arte, ma anche un politico attaccabrighe e un eccentrico frequentatore di salotti televisivi. Il critico si è dato una missione difficile: far rinascere Salemi. Le sue iniziative hanno suscitato molta curiosità anche a livello internazionale. Come quella di vendere alcuni appartamenti della cittadina per la simbolica cifra di 1 euro. Si dice che tra i primi acquirenti ci sia addirittura la rock star Peter Gabriel. La carriera politica di Sgarbi è cominciata con la discesa in campo di Silvio Berlusconi, ed è stata contrassegnata finora, dal conflitto perenne con alcuni suoi oppositori.

Los Angeles Times, Stati Uniti

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Sul pullman a Milano finiscono i biglietti, ma l’autista non sa come aiutarti. Che fare ?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente