Cardiello interroga Maroni sugli immigrati di Capaccio

CAPACCIO – Riceviamo e Pubblichiamo l’Interrogazione che segue, del Senatore Franco Cardiello del gruppo parlamentare, con la quale chiede al Ministro dell’Interno Roberto Maroni di sapere e di intervenire a proposito dell’organizzazione riguardante la sistemazione di alcuni immigrati, da parte del Comune di Capaccio, in edifici confiscati alla Camorra.

L’interrogazione di Cardiello mira anche mettere in evidenza possibili elementi, tendenti a rendere i luoghi vicini ai centri di accoglienza, poco sicuri.

………………..  …  ……………………

Gruppo Parlamentare
Il Popolo della Libertà” al Senato

UFFICIO LEGISLATIVO

INTERROGAZIONE CON RICHIESTA SCRITTA

Cardiello – Al Ministro dell’interno On. Roberto Maroni

Franco Cardiello

Premesso che:

  • secondo quanto riportato dal quotidiano “La città” dell’11 marzo 2011 le ville confiscate alla camorra e date in gestione ad alcune associazioni sarebbero ancora occupate dagli immigrati che vi erano stati trasferiti dopo lo sgombero,  effettuato nei mesi scorsi dalle forze dell’ordine nel complesso residenziale di Foce Sele;
  • in particolare, i residenti della Contrada Laura di Capaccio lamentano una presenza massiccia di extracomunitari non in regola e responsabili di attività illecite che non hanno abbandonato le predette ville nonostante un’ordinanza sindacale;

considerato che:

  • il Comune di Capaccio Paestum aveva individuato tre fabbricati confiscati alla camorra nei quali far rimanere per un mese gli immigrati sgomberati al fine di reperire nuovi e più adeguati alloggi;
  • gli immigrati predetti, diversamente, hanno rifiutato di spostarsi nei nuovi alloggi preferendo rimanere in Contrada Laura;

l’interrogante chiede al Ministro in indirizzo  di sapere:

  • se sia a conoscenza dei fatti citati e, in caso affermativo, se e in quali modi intenda intervenire al fine di salvaguardare la sicurezza dei residenti in Contrada Laura a Capaccio;
  • se risulti una nuova ordinanza di sgombero delle ville confiscate alla camorra disposta dal comune di Capaccio;
  • se risultino i criteri seguiti dal Comune di Capaccio in tema di politica dell’immigrazione e, in caso affermativo, se questi stessi siano rispondenti alle normative in vigore.

Sen. Franco Cardiello

Eboli, 19 marzo 2011

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente