Ginetti e Fido rilevano ancora disagi in Via Adinolfi

I disagi hanno portato sull’orlo del fallimento molte attività commerciali ed  artigianali, presenti in zona.

Per Ginetti e Fido  l’Amministrazione non è in grado di controllare i lavori nemmeno di un progetto privato.

Ennio Ginetti

EBOLI – I consiglieri Ennio Ginetti e Fido Santo Venerando, del NUOVO PSI continuano ancora protestare per i lavori del Parcheggio interrato di Via Adinolfi. Santo Venerando Fido e Ennio Ginetti allarmati dichiarano: “Da mesi e mesi, a causa del cantiere per l’interrato da realizzare in via Adinolfi , il cuore della città è completamente paralizzato.

Due strade di immissione in via XXIV Maggio e Viale Amendola, nonché via Umberto Nobile, risultano inaccessibili con paralisi del traffico; per non parlare dei disagi dei genitori che si recano presso la scuola V. Giudice per prendere i propri figli. Tale stato dei luoghi – continuano i due Consiglieri del Nuovo PSI –  ha portato sull’orlo del fallimento molte attività commerciali ed  artigianali , presenti in zona” .

Tutto ciò accade nel mentre  i garage da realizzare risulterebbero prenotati.

“Il motivo della incomprensibile stasi dei lavori non è stato reso noto nonostante le continue  istanze e solleciti da parte del NUOVO PSI, nonostante le numerose  interrogazione presentate, sperando che al consiglio comunale del 28 aprile riceveremo le risposte, non con i soliti “stiamo provvedendo”. Fatto stà che sicuramente vi sono state delle approssimazioni nel controllo  della tempistica dei lavori  e delle mancanze nella predisposizione degli atti a corredo e funzionali al  progetto.

Di tali carenze  non può che rispondere  l’attuale  amministrazione incapace  finanche di verificare che un progetto di opera pubblica  da realizzarsi con capitali privati, causando così   forte pregiudizio dei cittadini e dei servizi a loro resi.

Pertanto – concludono Ginetti e Fido – garantiamo ai cittadini che andremo fino in fondo nella verifica dell’accaduto, riservandoci anche di chiedere provvedimenti sanzionatori nei confronti  dei responsabili, per tutelare tutti noi cittadini ebolitani  dalle incompetenze di chi dovrebbe garantirci servizi e vivibilità“.

Eboli 23, marzo 2011

Ennio Ginetti
Santo Fido Venerando

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente