Eboli: La raccolta differenziata porta a porta si estende a tutto il territorio

Parte dal 1 giugno 2011, la raccolta differenziata “porta a porta” in altre località cittadine.

La differenziata e la raccolta interessa la Litoranea, l’Aversana, l’Ospedale Campolongo, la Eboli mare e tutte le traverse.

raccolta-differenziata

EBOLI – Il settore Ambiente e Sanità informa attraverso l’Assessore all’Ambiente Carmine Magliano e il responsabile del settore Ambiente Girolamo Mirra, che a partire  da oggi 1 giugno 2011, la raccolta differenziata “porta a porta” sarà estesa anche ad altre località cittadine: alla S.P. n.175 (litoranea); alla SP n.30; alla S.P. Dei Salici (tratto  S.P. 417 Aversana a S.P.n.175); alla S.P. n.262 (tratto S.P. 417 Aversana incrocio Ospedale Campolongo); e a tutte le traverse che si immettono sulle suddette strade provinciali;

Tutti i cittadini abitanti nelle traverse delle strade provinciali innanzi indicate  sono invitati a conferire i rifiuti da loro prodotti all’innesto di dette traverse, mentre, i cittadini che abitano lungo le Strade Provinciali, devono conferirli presso il numero civico assegnato all’immobile da loro abitato, secondo le modalità e il calendario di seguito indicati :

Il “secco indifferenziato” deve essere conferito n.2 volte a settimana : il giovedì e la domenica, depositandolo all’ingresso del civico, dalle ore 21.00 alle ore 05.00, nell’apposito sacchetto grigio. Fanno parte del “secco indifferenziato” : pannolini ed assorbenti, lampadine, polveri dell’aspirapolvere, cassette audio e video, cocci in ceramica, carta carbone, oleata, plastificata e pergamenata, gomma e polistirolo, penne e lamette da barba, film di nylon o cellophane, oggetti in bachelite e giocattoli usati;

  • la frazione organica deve essere conferita n.3 volte a settimana : il lunedì, mercoledi e venerdi, depositandola all’ingresso del civico la sera dei giorni indicati, dalle ore 21.00 alle ore 05.00,  nel sacchetto color panna biodegradabile “compostabile”. Fanno parte della frazione organica : scarti di cucina, avanzi di cibo, scarti di frutta e verdura, gusci d’uovo, fondi di caffè, e filtri di tè, pane vecchio,alimenti avariati, tappi di sughero, tovaglioli di carta unti, fiori recisi, piccole piante domestiche, ceneri spente in piccole quantità, piccole ossa, gusci di cozze e similari;
  • il “multimateriale” deve essere conferito n.1 volta a settimana : il martedì con le stesse modalità ed orari delle frazioni precedenti, nel sacchetto azzurro. Fanno parte di questa categoria : flaconi in plastica di prodotti per l’igiene personale e della casa,lattine e contenitori in alluminio col simbolo AL, bombolette spray per l’igiene personale e della casa, scatole di metallo (pelati,tonno,legumi,etc), contenitori in plastica per liquidi in genere, rifili di carta, carta straccia, bottiglie di plastica per bevande, vaschette in alluminio, tappi a corona e metallici in genere, piccoli oggetti metallici, contenitori in tetrapak (buste del latte, dei succhi di frutta, etc), sacchetti e buste di plastica. Riciclare solo contenitori in plastica che riproducono la scritta PET, PVC, PE, insieme al “multimateriale” si possono  conferire carta e cartone, sciolti e piegati : giornali, riviste e libri, fotocopie, fogli vari e quaderni, confezioni ed imballaggi in cartoncino, sacchetti di carta, imballaggi e scatole di   cartone ;
  • il vetro può essere conferito tutti i giorni, a qualsiasi ora e senza sacchetti negli appositi contenitori di colore verde. Fanno parte di questa categoria di rifiuti : bottiglie in vetro, vasetti e contenitori in vetro, bicchieri etc, non fanno parte di questa categoria gli oggetti ingombranti, oggetti in ceramica, porcellana o terracotta, lampadine e lampade al neon;
  • i rifiuti “pericolosi”, cioè pile, farmaci, piccole confezioni di  vernici e solventi, siringhe con ago protetto, possono essere conferiti, sempre e a tutte le ore, presso i raccoglitori di colore rosso che si trovano nelle vicinanze dei tabacchini, rivenditori di materiale elettrico, ferramenta e farmacie;
  • gli ingombranti e i beni durevoli in disuso possono essere conferiti direttamente presso l’isola ecologica di via Quattro Giornate di Eboli (zona industriale), oppure essere ritirati a domicilio, gratuitamente,  a cura della SARIM,  previa prenotazione al numero verde 800.92.52.74. Fanno parte di questa categoria i mobili in disuso, materassi, reti per letti, frigoriferi, televisori, lastre di vetro intere, specchi, damigiane, grosse taniche, computers o pezzi di essi, lavatrici, lavastoviglie, condizionatori d’aria, materiali ferrosi, materiali in acciaio, assi di legno, cassette di plastica, di legno etc. ;
  • -si ricorda, altresì, a tutti cittadini interessati, che è assolutamente vietato smaltire i rifiuti in modo non autorizzato, come bruciarli, abbandonarli in zone non adibite alla raccolta o in contenitori affidati ad altre utenze;

Tutti i  cittadini residenti lungo la strada litoranea e zone limitrofe sono invitati ad applicare correttamente quanto innanzi indicato, poiché il conferimento dei rifiuti sarà strettamente controllato e tutti gli eventuali errori saranno segnalati alla Polizia Municipale che provvederà ad  emettere  pesanti sanzioni  a carico dei contravventori. Si richiede a tutti la massima collaborazione perchè il problema della gestione dei rifiuti solidi urbani è una responsabilità comune e ognuno di noi deve contribuire attivamente alla sua risoluzione.

Eboli, 1 giugno 2011

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Ma, il Biodigestore tanto pubblicizzato in campagna elettorale che fine ha fatto??????????????

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente