Sindacati in guerra… ma contro le “bande”, le “manovre oscure” e i tagli alla Sanità

Manovre oscure screditano le strutture pubbliche per favorire l’esternalizzazione dei servizi a costi stratosferici.

Gli RSU della CGIL Funzione pubblica chiedono: Democrazia, trasparenza e competenza nella gestione della Sanità; rescissione degli appalti e la reinternalizzazione dei servizi.

Azienda Ospedaliera Universitaria S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona S. Leonardo

SALERNO – La CGIL Funzione Pubblica denuncia manovre oscure che tendono a condizionare appalti e lavoro. La denuncia riguarda complicità interne ed esterne che mirano a screditare la struttura pubblica per poi esternalizzare i servizi ed il lavoro, rivolgendosi ad agenzie specializzate che finiscono poi per costare più all’Azienda Sanitaria. Pare che un’ora di lavoro in affitto si pagherebbe fino a 60 euro, che tenderebbe a salire vertiginosamente se si fanno anche straordinari. Costi che per singole unità lavorative arriverebbero fino a oltre i 500 euro giornalieri, a fronte delle 120/150 euro di quanto costerebbe una unità lavorativa interna.

Gli RSU della CGIL FP non ci stanno e chiedono la rescissione degli appalti e la reinternalizzazione dei servizi, più fondi per il buon funzionamento dei servizi stessi e più trasparenza e democrazia e più competenza nella gestione corrente della sanità, per contrastare quella che definisce “Guerre per bande“.

Il quotidiano “Roma– scrivono i delegati RSU CGIL A.O.U. della Segreteria CGIL Funzione Pubblica ancora una volta pubblica in prima pagina una notizia FALSA, tendente a creareallarme sociale e a creare discredito nei confronti di una struttura sanitaria pubblica.

Siamo alle solite manovre e tentativi di indebita pressione sulla Dirigenza Aziendale – accusano gli RSU della CGIL FPper ottenere benefici personali e spingere a soluzioni di “ESTERNALIZZAZIONE”, utilizzando “NOTIZIE SPARATE” in prima pagina e false: CHIUSURA DEL RUGGI e mancanza di misure di prevenzione.

La Regione – la CGIL FP fa notare polemicamente come la Regione Campania faccia manovre spesso contrastanti riguardo  al personale da assumere – annuncia migliaia di assunzioni e poi blocca qualsiasi tentativo di creare occupazione e soprattutto occupazione costruita con canali trasparenti: procedure concorsuali e utilizzazione dei “centri per l’impiego” e spinge per APPALTI milionari, che drenano risorse dal territorio e distruggono l’occupazione. L’Azienda Ospedaliera Ruggi è un esempio di efficacia ed economicità, raggiunta utilizzando la gestione diretta delle risorse umane e la reinternalizzazione dei servizi.

Ora dopo l’imposizione della ditta ROMEO (manutenzione), – accusano ancora le RSU CGIL FPdovremmo essere costretti ad accettare l’appalto delle “pulizie” o l’uso di “promozioni” personali per ridurre …….”attacchi interessati”. Al fine di “sponsorizzare” e condizionare eventuali cambi al vertice, in beffa ai diritti dei cittadini, dei pazienti e della stessa Democrazia, si tenta di delegittimare l’attuale dirigenza con modalità ricattatorie e ambigue.

Al Ruggi storicamente, nei momenti cruciali, in conclusione della nota la CGIL Funzione Pubblica ricorda  e denuncia – forze “oscure” hanno tentato di inquinare e condizionare le decisioni Regionali sulle “Dirigenze”. In questo climi di crisi economica e politica caratterizzata dall’annullamento dei diritti dei lavoratori, dei giovani, non è possibile assistere a queste manovre, alle complicità interne ed esterne e ai furti di “lavoro-risorse e democrazia”.

Noi testardamente CHIEDIAMO:

  • LAVORO PULITO E TRASPARENTE, assunzioni, rescissione degli appalti e reinternalizzazione dei servizi;
  • Finanziamenti per la Sanità: risorsa indispensabile per la coesione sociale e per il progresso sociale;
  • Trasparenza, verità, reale democrazia e competenza. Non possiamo permettere che la Sanità sia ostaggio di “guerre tra bande”.

Salerno, 26 novembre 2011

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente