Dudu Manhenga & Color Blu in Concerto: Il Tour di Aprile in Italia

Sarà in Italia  in tour Dudu Manhenga, l’artista destinata a raccogliere il testimone di Miriam Makeba.

Torna in Italia Dudu Manhenga e i suoi concerti: Un viaggio affascinante tra afro, contemporary jazz, musica popolare dello Zimbabwe e soul, in perfetto equilibrio tra arte e attivismo per in diritti delle donne.

Dudu Manhenga

ROMA – Torna in Italia Dudu Manhenga, per una nuova serie di concerti e presenta il nuovo album NGANGIWE (I have been embraced) LIVE @ THISTLE ROOM. Dopo il primo sorprendente tour della scorsa estate, in cui si sono avvicendati in veste di ospiti prima Max de Aloe e successivamente Raffaele Casarano, Dudu Manhenga vanta già ampi e sorprendenti riscontri di critica e di pubblico anche nel nostro paese. Star di primo rilievo in  come anche in molti stati dell’Africa sub-equatoriale, Dudu Manhenga continua il suo percorso in bilico tra l’arte e l’impegno civile come attivista per i diritti delle donne. In prima fila nell’AWIPAZ (Association for Women in Performing Arts in Zimbabwe) e nel FLAME (Female Literary Arts Music Enterprise) è stata recentemente nominata membro consigliere nel Ministero dell’educazione, sport, arti e culture del National Arts Council dello Zimbabwe e Ambasciatrice della Croce Rossa.

Dudu inizia a muovere i primi passi giovanissima come cantante di jazz e gospel nella città natale di Makokoba per poi trasferirsi ad Harare dove inizia la carriera di cantante e corista al fianco di vere e proprie leggende della musica africana come Oliver Mtukudzi & the Black Spirits, Steve Dyer, Louis Mhlanga, Tanga Wekwa Sando e Dumi Ngulube mentre parallelamente studia allo Zimbabwe College of Music in Harare. Nel 2001 fonda con il marito e batterista Blessing Muparutsa i Color Blu, band che riesce a sposare in maniera originale e coinvolgente la musica afro, il contemporary jazz e la musica tradizionale dello Zimbabwe. Con questo gruppo ha realizzato 4 cd e diversi tour in Africa e insieme ai Color Blu in quartetto affronterà anche questo nuovo tour italiano.

……………….  …  ……………….

IL TOUR di Aprile in Italia

13/4 BOLOGNA – BRAVO CAFFE
14/4 ROMA –
ANGELO MAI/AFRODISIA
18/4 MESTRE –
AUDITORIUM CANDIANI
20/4 MILANO –
ARCI BIKO/AFRODISIA
24/4 REGGIO CALABRIA –
TEATRO CILEA

DUDU MANHENGA & COLOR BLU:

Dudu Manhenga, vocal
Nicholas Nare,
keyboards and vocal
Reason Cheteni,
bass and vocal
Thamsanqa G. Bimha,
drums and vocal
Othnell Moyo,
percussion and vocal

Calendario aggiornato su www.rootsisland.com

Nata il 6 gennaio del 1981 DUDU MANHENGA è una giovane e dinamica cantante/cantautrice zimbabwiana, leader dei Color Blu. Il suo stile è influenzato dai grandi cantanti jazz africani, e la dignità della sua proposta fa onore a lei e al suo continente, ovunque lei si esibisca. La sua musica è stata descritta come “un’avventura afro-jazz”, una fusione di generi: afro, contemporaneo, tradizionale Zimbabwiano, township, jazz, latino, e un incrocio culturale dei ritmi e delle melodie di Manica, Mashona e Matabele (n.d.r. regioni geografiche e culturali dello Zimbabwe).

Esibendosi professionalmente fin dall’età di 16 anni, Dudu è emersa come leader sulla scena musicale zimbabwiana dopo una lunga gavetta come cantante di supporto per numerosi artisti inclusi Oliver Mtukudzi & the Black Spirits, Steve Dyer, Louis Mhlanga, Tanga Wekwa Sando e Dumi Ngulube, al tempo stesso studiando al College di musica dello Zimbabwe ad Harare.

Nel 2001 ha formato il gruppo Color Blu, insieme a suo marito, il batterista Blessing Muparutsa, con cui ha registrato ‘Out of the Blu’ nel 2003, che segna il suo e loro debutto discografico. Nove tracce tra afro, jazz e fusion, che sono state accolte calorosamente dal pubblico che ha subito trovate le prime ‘hit’ come Mvura, Bengimthandile e Madlamini.

dudu manhenga

‘Jula’, il secondo album arriva due anni dopo a bissare il successo del precedente e nel 2009, a seguito di una settimana di concerti al Reps Theatre, esce il doppio live ‘Towards Alignment’. ‘Ngangiwe (I have been embraced) live @ Thistle Room’ è il suo quarto e nuovo lavoro pubblicato nel mese di luglio 2011.

Nel corso di questi anni, il gruppo si è esibito ininterrottamente in club, ritrovi e festival nello Zimbabwe (HIFA, Winter Jazz Festival, Regional Jazz Festival, African Banking Cooperation Summer Jazz Festival Nguva Yedu Thuba Lethu Youth Festival, Harare Jazz Festival), Sud Africa (3 volte al Grahamstown Arts Festival, Women In Arts Festival, Arts Alive) e nel resto del continente sub-equatoriale, spesso condividendo il palco con grossi nomi come Oliver Mtukudzi, Dorothy Masuka, The Cool Crooners, Judith Sephuma, Ray Phiri, Jimmy Dludlu e Jabu Khanyile, Kunle Ayo, Ernie Smith, Ringo, Eric Paliani, Prudence Katomene, Kudzi Sevenzo, Chameleon, Gang of Instrumentals, Kwani Experience, Mingas e molti, molti altri.

Dudu è da sempre molto attiva sul fronte dei diritti per la musica e contro la pirateria, impegnata nelle attività anti-violenza, e contribuisce in maniera cruciale al programma FLAME (Female Literary Arts Music Enterprise) per lo sviluppo e la promozione di artiste donne nel grande circuito delle arti e ‘Divas Deliberate’, ‘Workshops for Women Artists by Women Artists’, ‘No Sex Combatants’ e ‘Women Songwriting’ sono solo alcuni dei titoli dei suoi workshop. Attualmente è coinvolta part-time nel programma FLAME per sviluppare i programmi in collaborazione con altre artiste affermate e ha aiutato a presentare il ’16 Days Concert’ ad Harare fin dal 2007, commemorando i 16 Giorni di Attivismo contro la Violenza contro le Donne in collaborazione con il Domestic Violence Organization Musasa Project. E’ a capo dell’AWIPAZ (Association for Women in Performing Arts in Zimbabwe), una organizzazione nazionale nata di recente con l’intento di creare un’industria artistica dove le artiste donne ricevono i giusti riconoscimenti e possono essere aiutate a sviluppare il proprio percorso. Come riconoscimento per la sua passione e il contributo che ha dato al suo paese nel campo artistico, nel 2009 Dudu è stata nominata membro della giunta del Consiglio delle Arti Nazionale dello Zimbabwe dal Ministro dell’educazione, sport, arti e cultura, un ruolo che manterrà fino al 2012. Nell’estate del 2011, in occasione del suo primo tour in Italia è stata nominata Ambasciatrice della Croce Rossa dello Zimbabwe.

Discografia, Campagne Promozionali e Sociali

DUDU MANHENGA & COLOR BLU – OUT OF THE BLU. CD, MC, 2003

dudu manhenga

AA.VV. FAMBA ZVAKANAKA, HAMBA KAHLE CAMPAIGN. CD, MC, 2005 Presente la canzone Sekukude che parla di un’esperienza condivisa con amici su quanto sia difficile trovarsi nella Diaspora lontano dalla famiglia.

DUDU MANHENGA & COLOR BLU – JULA. CD, MC, 2007 Nel 2007, Dudu ha lanciato ‘JULA‘ (una parola della lingua Ndebele che significa “profondità”), che descrive in modo appropriato il viaggio musicale tramite il quale lei è arrivata profondamente dentro se stessa per trovare un’identità musicale che è unica e distintiva. Come lei stessa ha detto, “L’album è una sintesi della mia esperienza fino ad oggi nel campo musicale dove ho cercato il mio spazio e realizzato la mia individualità – da dove sono venuta, dove sto andando e chi sono”. Contiene tracce come Kudala, Zvapressa, e Izithukuthuku, un appello dell’artista contro la pirateria in cui compaiono anche i promettenti artisti zimbabwiani Chiwoniso Maraire e Victor Kunonga.

DUDU MANHENGA & COLOR BLU – TOWARDS ALIGNMENT. CD, 2009 Towards Alignment è stato registrato da ‘Solo Encounters with Dudu Manhenga’ in quattro giorni al teatro REPS nel marzo del 2009, una mossa audace della giovane diva per avvicinarsi al suo pubblico in un ambiente in cui le sfumature più fini della sua musica potevano essere apprezzate al meglio. “Mi sento più viva su un palco che in uno studio, lo studio non permette quegli sprazzi di spontaneità – una barzelletta occasionale, o la condivisione delle mie esperienze di vita – come sono in grado di fare durante una performance dal vivo”.

AA.VV. HUNGER FREE, MUSIC FOR FREEDOM AND JUSTICE. CD, 2009 Album continentale per il progetto della campagna contro la fame di Action Aid International-Africa che presenta artisti provenienti da 15 stati africani, e include due brani originali di Dudu Manhenga, Is This the Life e Women of Africa.

DUDU MANHENGA & COLOR BLU – NGANGIWE (I have been embraced) LIVE @ THISTLE ROOM. CD, 2011 La forza di Dudu Manhenga è nel live, nel contatto col pubblico, nell’empatia che è in grado di creare in ogni concerto. Un mix perfetto tra afro jazz e le radici del soul, ancora una volta la fusione avviene, e se si chiudono gli occhi, all’ascolto, si percepisce come mai il respiro di Mamma Terra.

Roma, 27 marzo 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente