Il Consiglio di Stato blocca il Crescent

La Sentenza del Consiglio di Stato blocca la grande opera sul mare voluta dal Sindaco di Salerno.

Vincenzo De Luca sulla realizzazione del Crescent e la Sentenza: “Subito un’istanza al Presidente della VI Sezione mentre i lavori per piazza della Libertà vanno avanti regolarmente”.

Rendering-Crescent-

SALERNO – Il Comune di Salerno affida ad una nota ufficiale il commento alla Sentenza che blocca l’Opera chè tanto ha voluto il Sindaco De Luca: “La quarta sezione del Consiglio di Stato ha esaminato la domanda di sospensione della sentenza con cui il TAR Campania aveva rigettato il ricorso avverso gli atti del Comune di Salerno inerenti la realizzazione del Crescent. Nel considerare la complessità della vicenda, senza alcuna valutazione in questa fase sulla fondatezza o meno dell’appello, il Collegio giudicante ha ritenuto opportuno riservare le proprie decisioni in sede di sentenza di merito. In tal modo potrà anche essere valutata l’opportunità di unificare davanti ad una medesima sezione giudicante la trattazione anche di altro ricorso connesso a quello esaminato ieri, ma pendente innanzi alla VI sezione, al fine di evitare che in ordine alla stessa controversia possano pronunciarsi due distinte sezioni del Consiglio di Stato.

 

Piazza della Libertà

In via prudenziale, – continua la nota del Comune – in attesa di quanto innanzi, è stata disposta dal collegio la provvisoria sospensione della sentenza del TAR Campania oggetto d’appello. Nel prendere atto delle ragioni d’opportunita a base della decisione, i competenti uffici comunali sono impegnati a darne pronta e puntuale attuazione. Nel contempo sarà rivolta apposita istanza affinché il Presidente del Consiglio di Stato valuti in tempi rapidi l’opportunità di disporre l’assegnazione delle cause connesse ad unica sezione. In tal modo si potrà pervenire alla definizione finale della controversia, evitando inutili lungaggini che possano ritardare la realizzazione di un intervento di grande rilievo per la riqualificazione del fronte di mare e del tutto rispettoso dei valori ambientali e paesaggistici dei luoghi interessati. Proseguono, intanto, regolarmente i lavori di realizzazione di Piazza della Libertà non interessati dal suddetto procedimento”.

Il Crescent si blocca. La IV sezione del Consiglio di Stato, ha accolto la richiesta di sospensiva presentata dall’Associazione ambientalista Italia Nostra che segna a suo favore un importante punto. Italia Nostra chiedeva l’annullamento del permesso di costruire rilasciato dal Comune.

La Sentenza di oggi ribalta una serie di altre pronunce del Tar. Il Consiglio di Stato con la Sentenza ha ritenuto di “congelare” il Cantiere per evitare che i lavori per la realizzazione del Crescent, viste le sue dimensioni possa produrre una trasformazione dello stato dei luoghi evidentemente ritenuti irreversibili procurando un grave ed irreparabile pregiudizio alla collettività. Intanto il Comune fa sapere che i lavori di realizzazione della Piazza della Libertà per niente interessata al provvedimento, nell’attesa di un ricorso al Presidente della VI Sezione dello stesso Consiglio anche per unificare tutte le pronunce relativamente alla vicenda di per se molto complessa.

Questa vicenda come una serie di altre indica come spesso a decidere i destini delle comunità sia la magistratura sia essa ordinaria che straordinaria, civile, penale o amministrativa, mettendo in seria discussione il principio costituzionale che affida agli organi elettivi, Consigli Comunali, la capacità della proposta e alla politica attraverso gli organi amministrativi gli indirizzi. In Ogni caso è sempre difficile compendiare la volontà progettuale di un’amministrazione e i diritti e le tutele dei cittadini.

Salerno, 7 giugno 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente