Di Pietro attacca Berlusconi sulla stampa estera

Di Pietro: “ho acquistato una pagina per denunciare la deriva anticostituzionale del nostro paese”

Il Foglio a pagamento

Il Foglio a pagamento

ROMAAntonio Di Pietro, il leader di Italia dei Valori, con una delle sue solite trovate ha lanciato un “Appello alla comunità internazionale. La democrazia in Italia è in pericolo”. “Ho dovuto acquistare una pagina dell”International Herald Tribuné per lanciare un appello alla comunità internazionale e denunciare la deriva anticostituzionale del Belpaese. L’ho fatto perché la stampa italiana parla di forma e si occupa del nulla” – questa è stata la dichiarazione di Di Pietro per giustificare la sua “aggressione” mediatica a Silvio Berlusconi.

Guella pagina di pubblicità che è stata acquistata dal leader di Italia dei Valori dal titolo allarmante che campeggia a caratteri cubitali sull’International Herald Tribune la dice lunga ed è stata acquistata per far riferimento al Decreto Alfano, il cui meccanismo viene spiegato brevemente in inglese in tutti i suoi contenuti. L’appello alla comunità internazionale che lancia Di Piertro serve per far circolare questo tipo di informazione specifico per esercitare una sorta di pressione in modo da assicurare che non vengano minati quei principi di libertà democratica e di indipendenza della Consulta.

Questo tipo di pubblicità e questa tecnica di comunicazione che ha usato  Di Pietro per beneficiare di un effetto così detto “boast”, al quale egli in più di un’occasione è già ricorso, è sicuramente un ottimo esempio di “Ambush Marketing” applicato alla politica, tende a trasformare il suo nome in un vero e proprio “brand“.

Di Pietro forse ha trascurato che il Cavaliere Nazionale in quanto a comunicazione è il maestro, ha delle doti naturali che lo mettono al primo posto tra i migliori “piazzisti” di tutto il mondo, e affrontare Berlusconi sul suo stesso terreno è la cosa più stupida che si possa fare, specie se si usano gli stessi sistemi.

Senza azzardare molto, sembrerebbe che sia stato Berlusconi a pagare Di Pietro e che la sua azione è sicuramente speculare al leader dell’opposizione. Insomma quando il nostro Presidente del Consiglio non ha opposizioni, non rende molto, si “incarta” e commette errori che gli costano un bel pò, quando invece riesce a trovare un “nemico” che siano gli odiati Comunisti o Di Pietro o i Magistrati, allora da il meglio di se stesso e Di Pietro in questo modo sta facendo un grade piacere a Berlusconi e un grande guaio agli italiani.

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Bravo Dipietro ce ne fossero di politici come te che hanno il coraggio di denunciare questa assurda situazione,è proprio vero stiamo perdendo la nostra libertà, un consiglio per far vedere la tua buona intenzione alla gente non ti scordare di proporre una diminuzione dei privilegi che ha la casta politica proponendo una diminuzione dello stipendio dei parlamentari ….un saluto di riconoscimento al grande politico che è DI PIETRO

  2. Un appello alla sinistra: Fatelo Vedere!!!! Ma da uno bravo!

  3. Di Pietro è un vero e proprio delinquente, a causa del suo fare politica, Berlusconi almeno sino a quando sarà in vita vincerà sempre le elezioni.
    Di Pietro è una vergogna per l’Italia, io sono di sinistra ma nn mi rappresento in nulla in quello che dice Di Pietro.
    Era un modesto magistrato, ora invece è un ignorante che fa politica.
    Ancora deve far capire agli italiani come ha fatto a vincere all’epoca (prima repubblica) il concorso per diventare magistrato; lui che ha sempre ribadito che in quegli anni vi era soltanto corruzione. Da chi fù raccomandato?
    Uno degli errori più gravi dei politici della prima repubblica è stato quello di fare entrare nella magistratura ed in altri enti statali persone come Antonio Di Pietro.
    Antonio Di Pietro e De Magistris per citarne soltanto alcuni, sono la vera è propria rovina e peste della politica italiana.
    Come può un ex magistrato, che da quello che ci dice la storia ha usato quel potere per distuggere i grandi partiti DC e PSI, entrare in politica ed essere credibile agli occhi delle persone INTELLIGENTI?
    Solo a causa di queste persone, io da uomo di sinistra dico, BERLUSCONI fai bene distruggi politicamente e moralmente queste persone come loro hanno fatto con gli altri. Usando i loro stessi metodi senza nessuna pietà.
    Poiche loro nn meritano di essere rispettatti come uomini, sono soltanto dei piccoli uomini corrotti ed ignoranti.

  4. X Carmelo C. non pensavo che a sinistra si potesse odiare un politico più di Berlusconi, è vero che comprare una pagina di un quotidiano scandalistico straniero non è sintomo di grande intelligenza ma che vuoi fare ormai le sue grida contro PD e PDL non hanno più riscontri nella gente e poi sai, è più facile stare all’opposizione e sbraitare contro tutti che proporre e cercare di governare senza compromessi e ricatti ma questo è Di Pietro meno male che almeno lui è dalla vostra parte… ne abbiamo “pochi” di cagnacci anche da noi sai .
    Leggo i tuoi interventi su questo blog e concordo con te, l’arte di fare politica e di essere politico si è completamente persa, saranno i tempi ? Ma mi rendo conto che i nostri politici preferiscono “Porta a Porta” o Matrix per una maggiore visibilità tralasciando i lavori di Camera e Senato dove indipendentemente da chi Governa si va avanti a Decreti Legge e Fiducia…..

    Certo che nel Pd non vi capita mai nulla di insolito, adesso avete anche il Beppe Grillo candidato, che ridere il bello che si è iscritto ad Arzachena mentre era in vacanze sulla costa smeralda, penso che abbia maturato la decisione sul suo Yacht mentre ormeggiava accanto a quello di D’Alema??? Scusa la battuta di poco gusto ma permettimi di scherzare tanto si parlava di DI PIETRO…..

    In merito ai quotidiani stranieri mi sono fatto una mia opinione ho la fortuna di parlare sia Inglese che Francese e non ti nascondo che le notizie sul nostro paese anche sul canale di Euronews sono sempre molto negative.
    Con Berlusconi tutto si amplifica, ti garantisco che l’esempio che ti descrivo adesso e reale (anche se Berlusconi ci mette molto di suo).
    La Repubblica scrive quattro righe dicendo che il Silvio ha il raffreddore, Il Guardian il giorno seguente riprende lo stesso articolo descrivendo su due colonne l’attacco di bronchite e polmonite del Silvio, il terzo giorno la Repubblica scrive dicendo che da fonti provenienti da un autorevole testata straniera (Il GUARADIAN) sempre il Silvio è ricoverato e quasi morente… ecco il gioco è fatto perchè da li si scatenano polemiche a non finire in Tv e su i quotidiani con Di Pietro e i soci del PD.
    Ti può sembrare molto semplicista ma spesso è così ahi noi!!!
    Ciao Buona Giornata

  5. Non cadete nella trappola del “contadino” parlare, parlare,parlare in bene o in male basta che si parla della persona è tutta pubblicità gratuita e risonanza tra la popolazione. D’altronde caro Carmelo era il motto di tuo “ZIO”. IGNORARLO; SEMPLICEMENTE VA IGNORATO LASCIANDOLO SBRAITARE AL VENTO. Il personaggio guadagnando consensi e percentuale cerca di ingrandire le sue entrate parlamentari con i contributi ai partiti e al gruppo parlamentare “un bel gruzzoletto in più” visto che fino ad oggi quelli del suo partito non hanno visto un soldo, sono serviti solo al “PROBO” DI PIETRO per comprarsi APPARTAMENTI, VILLE, TERRENI anche all’estero alla faccia dei “fessi” . D’altronde non è immune dal vizietto già da quando era magistrato tanto da essere processato a Brescia, per “regalie varie” Mercedes ecc. . Il figlio poi è sulla buona strada “papà insegna bene”. Ma vi sembra che quest’uomo con i suoi “limiti” possa essere il “leader” dell’opposizione?. Questo è il ruolo che gli volete assegnare? Uno che sputtana il proprio paese con pagine di giornali (comprate) (sic) all’estero?. Ho messo il “dubbio” perché non credo comprate da lui in quanto è “TORNESINO”ma regalategli dai detrattori del nostro PREMIER che lo vogliono vedere al muro perché non riescono a essere loro stessi “prime donne” o per mancanza di “BABA’ “il tutto anticipato dalle esternazioni di D’Alema.Come lo chiamereste un essere del genere? In tempo di guerra li chiamavano “TRADITORI” e li mettevano al muro, ancora più grave è, che un parlamentare che dovrebbe combattere il politico all’interno della camera , va denigrando il proprio paese all’estero. Questo è “l’essere” io da italiano non lo considero neanche un uomo “pensante” perché presuppone avere cervello, è gia troppo avergli dedicato del tempo.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente