Melchionda sulla soppressione della sezione distaccata di Eboli del Tribunale di Salerno.

Melchionda sulla questione del tribunale: “l’Amministrazione sta agendo con determinazione per salvaguardare la sezione di Eboli del Tribunale.

Abbiamo messo insieme i 34 Comuni della circoscrizione giudiziaria, hanno chiesto ed ottenuto che sulla vicenda si pronunciassero magistrati ed avvocati. Ora si pronunci anche il Presidente della Provincia Cirielli”.

Tribunale di Eboli

EBOLI – Il Sindaco di Eboli Martino Melchionda interviene sulla delicata vicenda della Sezione di Eboli del  Tribunale di Salerno. Vi è il rischio, difatti, che il governo nazionale, sulla base di una interpretazione erronea della legge delega sulla riorganizzazione degli uffici giudiziari e delle proposte della Commissione Birritteri, decida di chiudere tutte le sezioni distaccate di tribunale, fra cui Eboli.

La Sezione di Eboli del Tribunale di Salerno, coi 34 comuni della propria circoscrizione giudiziaria e la notevolissima mole di lavoro, rappresenta un irrinunciabile presidio di giustizia. Non si pongo, dunque, questioni di mero campanile, ma la questione fondamentale del diritto ai cittadini ad una giustizia efficace.

Sulla spinosa questione interviene ancora una volta il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “stiamo lavorando da annispiega –  anche con l’ausilio della associazione forense “Valle del Sele” per difendere la sezione di Eboli del Tribunale di Salerno, cercando di sensibilizzare quanti – per disattenzione o carenza di informazioni a riguardo, non fossero pienamente consapevoli della assoluta importanza strategica di questo presidio di legalità.

Martino Melchionda

La nostra afferma Melchionda – ben lungi dall’essere battaglia di campanile, è una lotta per riaffermare la necessità che la giustizia sia garantita a tutti i cittadini di un ambito territoriale vastissimo.

Quando, alcune settimane fa, la Commissione presieduta da Birritteri ha ipotizzato, fra l’altro, la chiusura di tutte le sezioni distaccate di tribunale  noi ci siamo attivati immediatamente, promuovendo la sottoscrizione di un documento di tutti i sindaci del comprensorio, chiedendo l’intervento di magistrati, avvocati, parlamentari nazionali e regionali eletti in provincia di Salerno.

Abbiamo ottenutoprosegue Melchiondache sulla questione si pronunciasse l’Associazione Nazionale Magistrati di Salerno, che ha sottolineato la propria assoluta contrarietà alla chiusura  della sezione di Eboli, giacché una tale sciagurata ipotesi comporterebbe un aggravio insopportabile del carico di lavoro anche per la sede centrale del Tribunale di Salerno.

Abbiamo ottenuto, ancora, che sulla questione prendessero posizione l’Ordine degli Avvocati ed i parlamentari ebolitani, di destra e di sinistra, che hanno espresso  con chiarezza la propria assoluta contrarietà a questa ipotesi.

Sarebbe assolutamente opportuna a questo proposito un intervento determinato  del presidente della Provincia di Salerno. E che non siaauspica il sindaco – una  dichiarazione generica sulle esigenza di salvaguardare tutte le circoscrizioni e tutte le sedi di tribunale, perché questo equivarrebbe – è chiaro – a non scegliere.

Alla Provincia di Salerno ed al centrodestra che la governaconclude Melchionda – noi chiediamo, invece, una presa di posizione chiara ed inequivocabile, che affermi quello che tutti riconoscono, e cioè che la chiusura della sezione di Eboli del Tribunale di Salerno sarebbe una catastrofe per il buon funzionamento della giustizia in tutto il territorio provinciale”.

Eboli, 28 giugno 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente