Impianti Geotermici negli Asili nido Paterno e Santa Cecilia

Aggiudicati i lavori per la realizzazione di impianti geotermici presso gli asili nido “Paterno” e “Santa Cecilia” del Comune di Eboli: a novembre inizieranno i lavori per un importo pari a € 264.205.25.

Melchionda: Eboli  è uno dei pochi comuni italiani che utilizzerà impianti geotermici, confermandosi, città che si pone all’avanguardia nell’utilizzo delle più avanzate tecnologie, volte a ridurre l’inquinamento ambientale attraverso l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

Dino Norma

EBOLI – Lo scorso 9 ottobre, presso la Residenza Municipale, è stato sottoscritto il contratto d’appalto dei lavori relativi alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, al servizio degli asili nido “Paterno” e “S. Cecilia” del Comune di Eboli.

I lavori, in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, sono stati aggiudicati all’impresa “Cavaliere Granata Nicola srl”, con sede a Sala Consilina, per un importo contrattuale ammontante a 264.205.25 euro, comprensivo del compenso per le varianti migliorative offerte dall’appaltatore in sede di gara.

Il progetto – redatto a cura del Servizio Progettazione dell’Ente, che si è avvalso anche del contributo di professionisti esterni – è finanziato dai fondi del Ministero dello Sviluppo EconomicoProgramma operativo InterregionaleEnergie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013”, ed è rivolto alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili nell’ambito di edifici di proprietà pubblica, ubicati nelle Regioni dell’obiettivo.

I lavori avranno inizio nel mese di novembre e, per evitare la sospensione delle attività didattiche, si svolgeranno fuori dagli orari scolastici.

“Si tratta di un progetto valido ed altamente innovativo – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Eboli Dino Normache, nel pieno rispetto dell’ambiente,  permetterà un sensibile miglioramento dell’efficienza degli impianti energetici dei due asili comunali coinvolti. Implementare, all’interno di due importanti istituti scolastici,  sistemi di riscaldamento di questo tipo rappresenta un importante traguardo, che conferma la volontà di muoversi in direzione di una sempre maggiore  salvaguardia ambientale.

Martino Melchionda

Per questo ringrazio il personale del Settore Lavori Pubblici ed i tecnici che hanno redatto il progetto, risultato meritevole di finanziamento in quanto giudicato innovativo ed esemplare per quanto attiene la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici di proprietà pubblica”.

“L’Amministrazione Comunaledichiara il Sindaco di Eboli Martino Melchionda conferma la propria attenzione per uno sviluppo sostenibile del territorio. Essa, infatti, non perde mai di vista la progettazione e la realizzazione di soluzioni moderne ed innovative, capaci di garantire una sempre maggiore tutela del territorio.

Gli asili nido ‘Paterno’ e ‘S. Cecilia’ – grazie a questo progetto presentato sulla scorta di un bando del Ministero dello Sviluppo Economico – potranno godere, dunque, di una vera e propria riqualificazione energetica, che oltre a migliorare le condizioni generali dell’attuale sistema di riscaldamento, permetterà, attraverso l’utilizzo di fonti alternative ed ecologicamente compatibili, un significativo risparmio energetico.

Eboliconclude il primo cittadino – è uno dei pochi comuni italiani che, di qui a poco, potrà iniziare ad utilizzare impianti geotermici, confermandosi, quindi, città che si pone all’assoluta avanguardia nell’utilizzo delle più avanzate tecnologie, volte a ridurre l’inquinamento ambientale attraverso l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabili.

L’Amministrazione Comunale, dunque, continua a mettere in campo azioni concrete, e mostra, ancora una volta, che anche nel nostro Mezzogiorno vi possono essere realtà d’eccellenza sul terreno dell’innovazione e della tutela dell’ambiente.

Eboli, 11 ottobre 2012

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Tutti i vantaggi di un impianto geotermico

    • si tratta di energia termica gratuita (eccettuato il consumo elettrico della pompa di calore) e indipendente dalle temperature esterne, che assicura un funzionamento dell’impianto per 365 giorni l’anno

    • i costi di esercizio sono inferiori di circa il 60% rispetto a un sistema di riscaldamento con caldaia a metano

    • un unico sistema permette sia di riscaldare che di raffrescare l’edificio, eliminando i costi elevati per il condizionamento estivo

    • contribuisce alla riduzione delle emissioni di inquinanti e di CO2 in atmosfera

    • non inquina i terreni, poiché all’interno delle sonde geotermiche circolano liquidi frigoriferi antigelo completamente atossici

    • la pompa di calore geotermica è una macchina estremamente silenziosa, alla pari ad esempio di un frigorifero

    • l’assenza di processi di combustione e di canne fumarie riduce al minimo la necessità di interventi di manutenzione.

    FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA …. GRAZIE !

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente