Doppia interrogazione al Sindaco di Polito su Multiservizi e Caserme

Nel mirino finiscono la Multiservizi e le Caserme della Polizia Stradale e dei Vigili del Fuoco.

Polito rileva irregolarità contabili per la Multiservizi e per le Caserme carenze tecniche, amministrative e di adeguamento funzionale.

Paolo Polito

EBOLI – Doppia interrogazione del Consigliere Comunale Paolo Polito di Futuro e Libertà per l’Italia, con le quali chiede al Sindaco di Eboli Martino Melchionda e al Presidente del Consiglio comunale di Eboli Luca Sgroia. Con l’Interrogazione Polito mette sotto i riflettori la Multiservizi e due Caserme: quella della Polizia Stradale e quella dei Vigili del Fuoco.

A riguardo della Multiservizi ricorda come il Consiglio Comunale su proposta dell’Amministrazione ripianò i conti della Società con delle rimesse, e a proposito fa due conti da i quali emerge una esposizione debitoria di oltre tre milioni di euro.

In relazione alle due Caserme, quella della Polizia Stradale e quella dei Vigili del Fuoco, polito formulando l’interrogazione, mette in evidenza tutte le carenze in cui versano quei due edifici, a partire dall’agibilità, alla destinazione d’uso, all’accatastamento, e addirittura ponendo dubbi sulla loro leghittimità dal punto di vista urbanistico, circa l’ubicazione e la esecuzione, accomunando alle Caserme il destino di altre costruzioni nella zona, evidentemente realizzate nell’alveo di un corso d’acqua a carattere torrenziale.

Eboli, 21 novembre 2012

……………………………………  …  …………………………………..

Eboli, 20 novembre 2012

Al Sindaco
Martino Melchionda

Al Presidente del Consiglio comunale
Luca Sgroia
Proprie Sedi

Oggetto: Interrogazione su “Eboli Multiservizi SpA”.

PREMESSO:

  1. La società in oggetto è interamente partecipata dal Comune di Eboli.
  2. Il Consiglio comunale di Eboli ha deliberato la copertura delle perdite della società in oggetto relative all’anno 2010 per il cui ripiano occorre effettuare versamenti per € 652.886,00
  3. Allo stato attuale risulta che il Comune di Eboli non abbia effettuato alcun versamento in conto copertura perdite.
  4. Il Comune di Eboli si riconosce debitore nei confronti della società in oggetto, per servizi ricevuti dalla stessa, di un importo pari a € 656.986,86, dato evidentemente disallineato rispetto al credito verso l’unico cliente (Comune di Eboli) che la società partecipata iscrive nei propri documenti contabili, con una ulteriore differenza a carico dell’Ente approssimativamente pari a € 1.721.062
  5. In definitiva, il Comune di Eboli è debitore nei confronti della società partecipata di complessivi € 3.030.935,00 per copertura perdite e prestazioni ricevute.
  6. La società in oggetto fruisce dei benefici della cassa integrazione per alcuni dei propri dipendenti, e ciò fino alla fine del corrente anno.
  7. La pesante situazione finanziaria della società in oggetto, aggravata dai mancati versamenti del Comune di Eboli in conto perdite e per debiti, rischia di trascinare la società stessa in uno stato di decozione.

Il sottoscritto consigliere Paolo Polito iscritto al Gruppo Misto – F.L.I., ai sensi degli art.20 e 23 del Regolamento per il funzionamento del consiglio comunale,

INTERROGA IL SINDACO

  • Per sapere se risulta siano state presentate istanze di fallimento a carico della Eboli Multiservizi SpA.
  • Per sapere se ritiene che le istanze di fallimento, qualora effettivamente presentate, possano essere l’effetto dello stato di decozione della società in oggetto.
  • Per sapere se ritiene che l’eventuale stato di decozione possa essere stato cagionato o aggravato dal mancato incasso da parte della società degli importi ad essa dovuti dal Comune di Eboli e citati in premessa.
  • Per sapere se è intendimento dell’amministrazione comunale opporre azioni contro il rischio della eventuale dichiarazione di fallimento, anche in considerazione dell’effetto che si determinerebbe a danno dei dipendenti della società in oggetto.
  • Per avere, in ogni caso, tutte le notizie in possesso dell’amministrazione comunale sul reale stato delle cose relativamente alla situazione finanziaria, ai singoli debiti maturati a tutt’oggi e allo stato di ogni eventuale procedura concorsuale a carico della società in oggetto.

CHIEDE

che alla presente interrogazione venga fornita risposta in consiglio e per iscritto.

con deferenti ossequi

Paolo Polito
consigliere comunale F.L.I.- Eboli

………………………………………  …  ……………………………………………..

Eboli,  20 novembre 2012

Al Sindaco
Martino Melchionda

Al Presidente del Consiglio comunale
Luca Sgroia
Proprie Sedi

Oggetto: Interrogazione su “Immobili utilizzati da Polizia e Vigili del fuoco”.

PREMESSO:

  1. Il Comune di Eboli è proprietario degli immobili ubicati in loc. Fontanelle e utilizzati da Polizia di Stato e Vigili del fuoco.
  2. Il corrispettivo dell’utilizzo dei suddetti immobili è di circa € 160.000 per ogni anno.
  3. Il Corpo di Polizia allocato in Eboli è stato comandato a svolgere esclusivamente il servizio di pattugliamento autostradale; in conseguenza di ciò ogni onere sostenuto dal Corpo di Polizia attualmente allocato in Eboli sarà a carico della società ANAS Spa; per ulteriore conseguenza, la società Anas Spa si è resa disponibile a subentrare nell’utilizzo degli immobili occupati dalla Polizia in Eboli esigendo la stipula di un contratto di locazione; infine, per la stipula di un regolare contratto di locazione è necessario che gli immobili in oggetto posseggano tutti i requisiti di legge.

Il sottoscritto consigliere Paolo Polito iscritto al Gruppo Misto – F.L.I., ai sensi degli art.20 e 23 del Regolamento per il funzionamento del consiglio comunale,

INTERROGA IL SINDACO

  • Per sapere se gli immobili in oggetto sono muniti dei previsti certificati di agibilità e destinazione d’uso.
  • Per sapere se suddetti immobili sono regolarmente accatastati.
  • Per sapere se risponde a verità la circostanza che risultino costruiti, almeno in parte, su un torrente o un vallone.
  • Per sapere se risulta agli atti o comunque è di sua conoscenza l’eventualità che anche altri immobili, nella zona, versino nella medesima condizione.
  • Per sapere se ritiene che la rispondenza al vero di tale circostanza possa determinare l’insorgenza di gravi rischi per gli occupanti – a qualunque titolo – dei suddetti immobili.
  • Per sapere se ritiene che ogni rischio connesso alla eventuale mancanza dei requisiti tecnici possa essere causa di danni economici a carico dell’Ente.
  • Per sapere se di tale eventuale circostanza sono informati, in via ufficiale, la Polizia di Stato e i Vigili del fuoco.
  • Per sapere se ci sono stati rapporti, accordi, intese e quant’altro e se esiste corrispondenza epistolare con gli organi amministrativi dai quali dipendono i citati Corpi.
  • Per sapere se ci sono stati rapporti, accordi, intese e quant’altro e se esiste corrispondenza epistolare con la società Anas Spa, circa il possibile utilizzo dei suddetti immobili; ovvero, se la stessa società Anas abbia proposto soluzioni alternative in concomitanza dei lavori autostradali, che di recente hanno eseguito anche in territorio comunale di Eboli.
  • Per sapere se ritiene che ogni carteggio, ogni intesa o decisione relativi ai citati rapporti debba essere portato all’attenzione dei consiglieri comunali.
  • Per sapere in base a quale titolo giuridico gli immobili in oggetto sono attualmente occupati.
  • Per sapere in base a quale titolo sono incassati i corrispettivi dell’utilizzo dei suddetti immobili: canoni di locazione, indennizzi o quant’altro.
  • Per sapere se ritiene che la sussistenza di ogni eventuale difformità tecnica degli immobili in oggetto possa pregiudicarne un corretto utilizzo, anche ai fini locativi.
  • Per sapere se ritiene che il mancato utilizzo ai fini locativi, dovuto dalle eventuali carenze tecniche sopra citate, possa obbligare gli attuali occupanti degli immobili in oggetto a cercare soluzioni alternative anche al di fuori del territorio comunale di Eboli.
  • Per sapere se ritiene che ogni eventuale responsabilità possa essere ascritta a organi amministrativi ovvero organi tecnici, ovvero organi deputati al controllo.

CHIEDE

che alla presente interrogazione venga fornita risposta in consiglio e per iscritto.

con deferenti ossequi,

Paolo Polito
consigliere comunale F.L.I.- Eboli

………………………………………..  …  ………………………………………….

Eboli, 21 novenbre 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente