Consiglio Comunale deserto anche rispetto al dramma dell’Alcatel Lucent

Manca il numero legale al Consiglio Comunale monotematico sulla emergenza occupazionale dell’Alcatel Lucent. Dichiarazione di Lascaleia (PD).

L’Alcatel Lucent può attendere. E i Consiglieri comunali hanno mancato proprio nel momento Istituzionale per raccogliere la loro disperazione dare forza alla loro protesta.

Luca Lascaleia

BATTIPAGLIA – Ancora un altro Consiglio Comunale deserto. Ancora un’altra manifestazione di spregio del massimo consesso cittadino, Ancora un’altra prova che di politico non c’è nulla se non la volontà di continuare ad andare avanti anche senza il Consiglio Comunale e a colpi di magioranza ogni qualvolta se ne presenta l’occasione.

Questa volta era un Consiglio comunale importante, perchè si sarebbe dovuto parlare di “lavoro” o meglio di posti di lavoro che stanno per perdersi. Insomma si sarebbe dovuto parlare del dramma dei lavoratori dell’Alcatel Lucent di Battipaglia ed il Consiglio Comunale era stato convocato proprio per discutere di quello, tanto che all’Ordine del giorno oltre al punto “1”, avente ad oggetto: Emergenza Occupazionale Alcatel – Determinazioni; non c’èra null’altro. Non c’è che dire: E’ proprio una pessima figura quella che hanno fatto i Consiglieri Comunali, indipendentemente se poi si sono incontrati con i lavoratori e hanno raccolto la loro disperazione. E’ mancato il momento Istituzionale, ed è mancato anche quell’afflato e quella forza che un gesto istituzionale possa rappresentare.

Alcatel di Battipaglia

“Sicuramente non è stato uno spettacolo gratificante la mancanza del numero legale per il consiglio Comunale sulla vicenda Alcatel Lucent,questa è stata la prima reazione che ha avuto il Segretario Politico del Partito Democratico Luca Lascaleia segno che c’è ancora tanto da lavorare  per ri-costruire una classe dirigente capace di essere all’altezza di rappresentare le ambizioni, i diritti e i sogni  della nostra città. Allo stesso tempo sarebbe sbagliato mettere tutti nello stesso pentolone, anche perché va riconosciuto  ai presenti di aver superato la logica del numero legale che ha di fatti bloccato il consiglio comunale, e di aver immediatamente incontrato i rappresentanti dei lavoratori, per definire un documento comune da presentare a tutti gli organi competenti per la difesa  di un fondamentale centro di ricerca del nostro territorio.

Ora – conclude Lascaleia e propone come estrema ratio anche una protesta estrema per sostenere la battaglia occupazionale dei lavoratori dell’Alcate Lucent – bisogna sensibilizzare tutta la città, per una battaglia da fare insieme uniti senza steccati ideologici e politici scendendo anche in piazza, per dare voce a tutte quelle donne e uomini, come Daniela che stasera ha parlato a nome dei lavoratori, rappresentando  la nostra  meglio gioventù, che con grande dignità stanno affrontando una battaglia per difendere il proprio territorio e il proprio lavoro. I partiti devono saper valutare le priorità della propria rappresentanza, per NOI essere democratici e progressisti vuol dire avere al primo punto i temi del lavoro, della conoscenza, dei diritti e della legalità per una ricostruzione della buona politica che veda in campo tutte le migliori energie.   

Battipaglia, 18 dicembre 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente