Scuola & precari: arriva un emendamento risolutivo

Una modifica per evitare il “commissariamento”: in Finanziaria pre-pensionamento per i professori.

Il Governo: “Il primo obiettivo è garantire le aspettative dei precari  senza stravolgere i diritti”.

Precari Scuola

Precari Scuola

ROMA – Dopo l’ordinanza del Tar di sabato, che lasciava intravedere un “commissariamento” del Ministero dell’Istruzione e una brutta figura per il Ministro Maria Stella Gelmini, e’ stato presentato, un emendamento al Decreto Legge sui precari che dovrebbe risolvere la questione della gestione del precariato e delle graduatorie d’attesa dei precari. L’intera vicenda non può non tenere conto anche di una sorta di “affollamento” dei docenti nelle scuole, quindi il Governo di pari passo alla vicenda del precariato intende agevolare anche l’uscita dei docenti stessi predisponendo un emendamento alla Finanziaria, che propone uno scivolo di due anni per i professori che entro il 31 gennaio 2010 lascino in modo volontario il lavoro.

Come al solito, quando si tratta di emergenze le risoluzioni non trovano tutti d’accordo e non mancano le critiche al testo definito ”blocca sentenze Tar”. Il primo commento è di Marcello Pacifico, Presidente dell’Anief (Associazione Nazionale Insegnanti ed Educatori in Formazione), che ha patrocinato i ricorsi al Tar, il quale ha spiegato – “Il testo assume sempre più i contorni di una legge ad ‘personam et contra ius’, che sfugge al criterio della generalità della norma e pone un conflitto tra poteri dello Stato” – per dire che una toppa non risolve il problema nel suo complesso anche se al momento potrebbe con lo sfoltimento creare nuove disponibilità.

Se il problema per la maggioranza di Governo è quello di: – “Garantire le legittime aspettative dei docenti che hanno da tempo scelto una provincia e non devono essere scavalcati dai nuovi inseriti” – posizione espressa da Marco Pittoni della Lega Nord che è in sintonia con il relatore dell’emendamento Paola Pelino (PdL) il quale non consentirà più il trasferimento da una graduatoria all’altra che invece prevedrà la possibilità di inserimento nelle altre tre province, ma coda alle stesse graduatorie; per l’ANIEF e i Sindacati della scuola, la vicenda non è solo una risoluzione temporanea ma deve essere vista nel suo complesso e affrontata tenendo conto anche dei flussi.

Ormai non è più tempo di tergiversazioni, infatti la Modifica e il Decreto Legge, sono già in discussione nella Commissione Parlamentare Lavoro della Camera dei deputati e se ne discuterà entro domani e subito dopo entro la settimana sarà presentato in Aula per chiudere definitivamente, o almeno si spera, questa annosa vicenda.

Un altro emendamento alla Finanziaria, messo a punto dal Senatore Giuseppe Valditara (PdL) è quello del prepensionamento. Cioè che prevede uno scivolo di due anni per i professori della scuola che entro il 31 gennaio del 2010 (ma con decorrenza dal primo settembre del prossimo anno) lascino volontariamente il lavoro. Il testo recita – ”Al personale docente delle scuole statali, collocato nell’ultima fascia stipendiale, che entro il 31 gennaio 2010, con decorrenza dal successivo primo settembre 2010, rassegni le dimissioni volontarie dall’impiego, viene concesso un accredito contributivo figurativo di due anni, utile anche ai fini del raggiungimento del requisito minimo per ottenere il trattamento di pensione di anzianità. Nel caso in cui il docente fosse già in possesso dei requisiti minimi previsti, l’anzianità contributiva posseduta, viene incrementata di un anno per coloro che presenteranno le dimissioni entro la predetta data” -.

Secondo la Cisl Scuola, è opportuno un intervento di tipo legislativo per – ”fare chiarezza a livello normativo e riprendere, nel contempo, il piano di assunzioni che, non per caso, accompagnò, nel 2007, la riforma delle graduatorie. E’ questa per noi la risposta giusta”. Se si arriverà ad una risoluzione del problema del precariato è solo una questione di ore, ma non è detto che vada nella direzione giusta e incontri la soddisfazione dei precari stessi.

18 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente