Il Codacons premia De Luca “Amico del Consumatore”

Al Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca il premio “Amico del Consumatore”.

Il CODACONS ha consegnato il premio al Sindaco di Salerno De Luca. La cerimonia  alle 15,00 all’Istituto Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano via Monte di Dio, 14 Napoli

Vincenzo De Luca Premio Amico Codacons

Vincenzo De Luca Premio Amico Codacons

NAPOLI – 14 novembre – Un altro premio si aggiunge a tutti gli altri che il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca sta collezionando. Infatti, oggi ore 15.00 all’Istituto di Studi Filosofici, a Palazzo Serra di Cassano via Monte di Dio, 14 Napoli, De Luca ha ricevuto l’ambito riconoscimento dalle mani del Vice Presidente Nazionale Codacons Enrico Marchetti e Giuseppe Ursini.

De Luca Premio Codacons

De Luca Premio Codacons

Il Codacons è una delle principali associazioni che opera a tutela dei consumatori del nostro paese, dopo una serie di valutazioni ha ritenuto di  assegnato al Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, l’annuale e prestigioso Premio Nazionale “Amico del Consumatore”. Dopo una serie di premi:
29 ottobre 2009 – Il “MODELLO SALERNO” protagonista a Rimini all’Edizione 2009 di Ecomondo;
– 27 ottobre 2009 – La XVI edizione di Ecosistema Urbano, il Rapporto annuale li Legambiente, Sole 24Ore e Ambiente Italia, indica Salerno prima Città del Meridione d’Italia;
– 26 ottobre 2009
– Premio  di Euromed all’Università degli Studi di Salerno;
– 16 ottobre 2009 –
Primo Capoluogo d’Italia per la Raccolta Differenziata con il 72%.
– 20 luglio 2009 –
Comune Riciclone 2009“, alla Città anche il Premio “CONAI”;
– 6 luglio 2009
– Premio “Campania Award 2009” per la Pubblica Amministrazione;
– 23 maggio 2009
– Premio “Sebetia” per Legalità, Ambiente, Sicurezza;
– 24 aprile 2009 –
Campagna di Legambiente “PM10 ti tengo d’occhio”, Salerno Capoluogo con l’aria più pulita;

Giuseppe Ursini premia De Luca

Enrico Marchetti premia De Luca

Vincenzo De Luca aggiunge anche questo, e  particolarmente soddisfatto ha dichiarato – “Ringrazio il Codacons per il prestigioso premio che rappresenta un ulteriore incoraggiamento a perseguire nell’attività al servizio dei cittadini e della crescita del territorio”.
Il Premio “Amico del Consumatore” è stato consegnato al Sindaco Vincenzo De Luca nel corso di una cerimonia in programma oggi alle ore 15.00 presso la sede dell’Istituto di Studi Filosofici a Palazzo Serra di Cassano via Monte di Dio, 14 Napoli.

Il prestigioso riconoscimento, in passato, è stato conferito a personaggi come Guido Bertolaso, Gian Antonio Stella, Alberto Asor Rosa, Raffaele Guariniello, Antonio Catricalà, Giorgio Bemvenuto, Francesco Cossiga, e intende premiare la capacità amministrativa ed operativa del Sindaco De Luca che ha permesso un notevole miglioramento della qualità della vita per la comunità dei consumatori.
10 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. L’AA.CARLO RIENZI E’ UOMO SPIGOLOSO, SE HA DAVVERO OMAGGIATO DE LUCA DI TALE ONOREFICENZA ALLORA IL NOSTRO VINCENZO , CHE PERSONALMENTE NON PREDILIGO MA STIMO,E’ DAVVERO UN CAMPIONE DI EFFICENZA E TUTELA DEL CONSUMATORE.LO STESSO CODICE DEL CONSUMO HA VITA BREVE,DUEMILASEI, MENTRE IL CODACONS COME ORGANIZZAZIONE E’ DI GRAN LUNGA + LONGEVA,SPESSO AFFIANCATASI ANCHE ALLO S.N.A.L.S DI CUI HO CONOSCENZA TRENTENNALE.

  2. AAA cercasi un De Luca per EBOLI.

  3. Oggi De Magistri su repubblica ha dichiarato che De Luca non può essere candidato alla Regione e sapete perchè? perchè è indagato. Io cmq non sono d’accordo

  4. totalmente con de magistri”S” (hai dimenticato una S)
    io farei una bella leggina

    CHI è un pregiudicato non può essere candidato
    chi ha processi in corso per mafia,corruzione,falso in bilancio etc..non può essere candidato..
    e così via…

    poi finiscono i processi..si vince? meglio per loro..a quel punto potranno farlo e candidarsi..ma durante che dimostrazione di imparzialità e trasparenza è?
    e xchè marrazzo avrebbe dovuto dimettersi?…poteva tranquillamente dire A TRANS ci vado io e sono cazzi(in tutti i sensi) miei… invece si fa come si deve fare..

    un uomo politico..a maggior ragione 1 onorevole,1 presidente di una regione.etc..etc..devono dare un giusto esempio alla comunità

    ITALIA PAESE vergognoso

  5. sono d’accordo chi occupa posti pubblici deve dare buon esempio, però non sono d’accordo sul fatto chi è indagato non può candidarsi. Allora basterebbe una querela contro di te se volessi non farti candidare, così faremo prevalere la magistratura sulla politica, non è così. saluti

  6. no…chi è indagato dalla magistratura non è in indagato senza un motivo..ci sono intercettazioni,prove,pedinamenti etc..etc..etc.. non è il signor nessuno che si alza una mattina(a questo mi riferivo) e accusa a destra e a sinistra 🙂

  7. Paolo mio caro amico lo sa bene, che siamo garantisti senza partigianeria e che i reati son tali,dunque “acromatici”,ma per comodo fa finte di nulla!!-Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle. (Voltaire)-Rifletti con lentezza ed eseguisci con prontezza. (proverbio)-“L’uomo è meno se stesso quando parla nella sua stessa persona. Dargli una maschera, ed egli vi dirà la verità. ”Anonimo-Buona Serata

  8. on 19 novembre 2009 Per gli ingenui e giovani De Luchiani.
    Lo sapete che De Luca è stato rinviato a Giudizio per un Reato Penale? Noi, quando ricevemmo la notizia di essere stati rinviati a Giudizio, ci rimettemmo da tutte le cariche Pubbliche (che fessi), per consentire alla Giustizia di procedere rapidamente.
    De Luca dovrebbe dimettersi da Sindaco e non dovrebbe anelare ad alcuna carica Politica. Di Pietro grida: “Dimettetevi sporchi delinquenti”. Il primo a dimettersi dovrebbe essere lui ed il figlio, unitamente a Bassolino, Iervolino e D’Alema.
    Solo i Socialisti, sono stati fatti Prigionieri e rinchiusi nelle Prigioni di Stato, per essere torturati e distrutti definitivamente, unitamente ai loro figli ed ai parenti tutti.

  9. PER I DE LUCHIANI
    Dott. ELIO PRESUTTO
    Ricerche Entomologiche
    Ricerca e sperimentazione sui Biocidi
    Ricerche in Bonifiche Ambientali

    Esimio Assessore Regionale alla Sanità

    Da qualche tempo non le scrivo, perché impegnato dalla Politica Nazionale e da alcuni pseudo giornalisti del “Il Mattino”.
    In momenti di spartizione partitica e personale della Sanità, non potevo estraniarmi dallo scriverle
    Lei si ritiene all’altezza di comprendere cosa è la Sanità negli altri Paesi, tirando in ballo gli Stati Uniti d’America, invece di guardare agli esempi positivi di altre Regioni Italiane e di altri Stati Europei. Dove stava quando fu fatta la legge Sanitaria Italiana, uguale per tutti, nel rispetto della Costituzione?
    Le avevo consigliato di vigilare sulle ASL, dove i suoi stimati Direttori Generali, (falliti professionisti e trombati politici) forniti di regolare tessera d’appartenenza parrocchiale, Amministrano la Sanità come una giostra volante (Calci in culo).
    • Quello dell’ASL/NA 2, già noto alla cronaca, non ha risposto alla mia richiesta d’informazioni sulla gara di Bonifica Igienico Sanitaria. Volevo sapere se era stata affidata a D’Orta + M.D., come da mio pronostico.
    • Quello dell’ASL/ NA 1, che non controlla la spesa, affidandosi al diligente e………….. Dirigente Servizio Provveditorato, non ha risposto alle mie richieste sugli acquisti dei Presidi Medico Chirurgici, operati solo ed esclusivamente presso Noti Fornitori (vedi mia mail, trasmessa anche a Lei).
    • Quello dell’ASL/SA 2, bancarottiere Sanitario, già portaborse dei cari defunti Socialisti, il Senatore Dott. Nicola Trotta ed il Dott. Corrado Vecchio; Già Sindaco di Postiglione, quale premio di fedeltà; Già Direttore Sanitario dell’Ospedale di Polla, per meriti Politici ed ora, Direttore Generale, dopo aver fatto il salto della Quaglia, passando da Socialista (?) a Mastelliano. Questo grande Manager (dove ha studiato tale scienza? In una Corsia Ospedaliera?) omette, dal giorno della sua nomina, (Omissione d’Atti d’Ufficio, mancata Prevenzione Sanitaria) di provvedere direttamente alla Bonifica Igienico Sanitaria, demandandola, invece, agli ignari Sindaci (Vedi mie lettere indirizzate a Lei al Sindaco di Salerno, al Sindaco di Eboli, al Direttore Generale.) Non me ne voglia, l’avevo avvisata infinite volte, senza alcun ascolto.
    • Quello dell’Asl/SA 3, unitamente al Dott. Tafuri ed al ben noto mariolo, il Dott. Claudio Furcolo (amico suo, di De Mita e di Valiante) ed altri, è sotto inchiesta della Procura Penale del Tribunale di Vallo della Lucania, come appreso leggendo il Corriere della Sera del 25/10/08. Le avevo consigliato di inviare una Commissione, per indagare su alcuni misfatti. Non ha ascoltato il consiglio di uno che ne sa più di Lei (presuntuoso?). Non credo, Lei ben sapeva che avevo ragione, si è astenuto solo per riverenza verso il Vice Governatore, Boss della zona, consapevole a sua volta e compartecipe di tutto. Dica al suo amico Valiante, De Mitiano di vecchia data, che ha contribuito, con la sua politica clientelare e………., allo sfascio, non solo della Sanità, ma dell’intera Regione. Da buon paesano e provinciale, Valiante è riuscito, in tutto questo sfascio, in modo campanilistico, a ben sistemare (?) la Sanità della sua piccola zona d’influenza politica (?), dove elegge, consiglieri Provinciali e Sindaci, suoi parenti stretti, collaterali, ascendenti e discendenti. Questo è il Vice Presidente di una delle più grandi Regioni, impostovi dal ben noto amico di Camorristi Napoletani. (Vedi lettera allegata.) Questi personaggi hanno il coraggio di rilasciare interviste ai servili Giornalisti del “IL Mattino”, del “Corriere del Mezzogiorno” e della “Città”.

    • Quello dell’ASL/SA 1, trasferito, per non licenziarlo, dall’ASL di Castellammare, per sostituire (ultimamente avete, su richiesta del PD, tentato di pensionarlo e sostituito con quello di Castellammare, ma l’intervento del suo e di lui protettore, il Marchese di Nuschia, tutto è stato sospeso) il ricco e nobile Dott. Ferraioli, il quale, già bravo Anestesista Ospedaliero e di Cliniche Private, dopo aver Amministrato l’ASL 54 di Cava dei Tirreni ( clienteralmente ed affaristicamente collaborato da un lardoso Direttore Amministrativo, trasferito a sua volta all’USL di Castellammare, dove aveva continuato la sua meritevole attività di amico degli amici pagatori) aveva sostituito un certo famoso poliedrico delinquente ed unico feroce Politico Camorrista ( assicurato alla legge grazie ai solerti ed abili Pubblici Giustizialisti) della provincia di Salerno (il sottoscritto) all’USL di Salerno e che ora Dirige, da fedele tesserato, un altro inventato Carrozzone Sanitario, al servizio del Podestà De Luca che, a sua volta, era stato Vice Sindaco del caro e valoroso Compagno Socialista, Vincenzo Giordano, (fatto Prigioniero, al par mio, dai soliti e solerti Pubblici Giustizialisti Salernitani) dal quale aveva imparato come si Amministra con lungimiranza e managerialità una Città, dopo aver studiato, a distanza, presso l’Alta Facoltà di Scienze Politiche ed Amministrative dell’Università Politica di Eboli (Ministri, Vice Ministri, Sottosegretari, Senatori, Deputati, Euro parlamentari, Vice Presidenti ed Assessori Regionali, Consiglieri Regionali e Provinciali, Sindaci d’Avanguardia, Presidenti ed Amministratori di Strutture Sanitarie Pubbliche Regionali, Presidenti di Strutture Pubbliche Provinciali) Il Dott. Ferraioli (che carriera!) s’interessa anche dei controlli delle Strutture Sanitarie Convenzionante della provincia di Salerno (guai agli amici di Bassolino), per la sua maturata esperienza quale socio occulto di Cliniche e Centri di Diagnostica per Immagini. E’ tale la sua riconosciuta capacità Manageriale (dove ha studiato tale scienza? In Sala Operatoria?) che, dopo aver consigliato come sprofondare l’Ospedale di Eboli (Esempio Storico della Sanità Pubblica e Privata), ora vuol ridimensionare anche il Campolongo Hospital, gioiello ed esempio, in tutta Italia, di Struttura Sanitaria Convenzionala di alta Professionalità, creando centinaia di disoccupati Ebolitani, per realizzare al Da Procida di Salerno (da mia programmazione, quale Amministratore Straordinario, doveva diventare un moderno Centro Oncologico, con un Bacino d’utenza che da Salerno avrebbe coperto una vasta zona Interprovinciale ed Interregionale) una struttura di Riabilitazione Sanitaria Pubblica, con la conseguente assunzione di parenti ed amici dei Politici (?) locali, appesantendo ulteriormente le sbancate Casse Regionali.
    Povera Sanità Pubblica Salernitana, dove sono finiti i finanziamenti già stanziati, per la realizzazione ad Eboli di un grande centro Ospedaliero per l’Infanzia, al pari del Bambino Gesù di Roma? (Vedi Storia Politica dell’illuminato Ministro Carmelo Conte) Povero Direttore Generale, trasferito da Castellammare, dove aveva operato con immensa e cristallina trasparenza (vedi appalti procrastinati illimitatamente), si sta barcamenando, pur non conoscendo le problematiche della zona, per eseguire i suoi maniacali ordini di riassetto territoriale. Lei, quale unico responsabile della catastrofica e fallimentare Sanità Regionale, dovrebbe dimettersi, anche in considerazione che le hanno appioppato due Tudor, per evitarle di continuare a fare disastri.
    Poveri cittadini, ora hanno anche interrotto la Diagnostica Convenzionata, l’unica ancora di salvezza per evitare la lunghissima attesa della Diagnostica Ospedaliera. Immaginatevi l’assalto ai Pronto Soccorso, con notevole altro aggravio di spese e di inefficienza. Il grande (fisicamente) Direttore Sanitario del Nosocomio di Eboli ha dovuto rafforzato la struttura d’urgenza, impegnando, in modo clientelare, Primari ed Aiuti di importanti reparti di diagnosi e cura.
    Lei dovrebbe eliminare (battendo, almeno una volta in positivo, un altro record Personale), tutti i Direttori Generali, sia delle ASL e sia delle Aziende Ospedaliere, i Direttori Sanitari ed Amministrativi di tutti Gli Ospedali e strutture Sanitarie Territoriali, sostituendoli, part time a rotazione annuale, con i più meritevoli e capaci Medici ed Operatori Amministrativi, già operanti nelle varie strutture, facendoli guidare e controllare, fornendo loro un preciso badget, da un Responsabile (vero Manager, senza tessera d’appartenenza alla parrocchia) per ogni provincia, il quale, però, dovrebbe stare, a sua volta, in stretto e diretto contatto con Lei.
    Con quali Professori di Strategia Politica Sanitaria, ha elaborato il Progetto del Riassetto Territoriale della Sanità Regionale ed, in particolare, di quella Salernitana? La faida personale, tra Bassolino e De Luca (affermato Grande Podestà ), continua incessantemente, con notevoli danni per la nostra provincia. Ancora non ha compreso che la Politica clientelare porta (la Storia insegna) allo sfascio e non al progresso?
    Che cosa aspettano i NeoPodestà ? di € 60.000 anno), che difende i cazzi del Podestà e non dei cittadini.
    Tutte le somme donate a queste figure, unitamente alla remunerazione dei Sindaci, dei Presidenti dei Consigli Comunali, degli Assessori, dei Presidenti delle Commissioni e dei Componenti dei vari Consigli di Amministrazioni delle più svariate Municipalizzate e Consorzi, rappresentano un notevole aggravio per le Finanze Comunali.
    Oltre ai liberi Pubblici Giustizialisti, abbiamo anche i liberi Sindaci Podestà e Commissari di Polizia.
    Questo è il Neo Fascismo, voluto da Sinistra e da Destra.
    *Il Direttore Generale di una piccola Cittadina del Nord –Italia, percepisce una parcella annuale di > € 300.000.00 >>. Cosa aspettano i Politi Salernitani, il Dott. Ravera (Demitiano ed intimo amico del ben noto alla cronaca Giudiziaria, Dott. Claudio Furcolo) e tutti i suoi colleghi? Perché non intervengono? Hanno dimenticato le barricate anti De Mitiane, erette dal popolo Ebolitano, per opporsi al furto della Fiat, operato dal Boss Avellinese?
    .
    Per l’ennesima volta, sollecito l’On. Ministro, a Commissariare la Sanità Campana, per evitarne il totale fallimento, di cui si sta rendendo complice.

    “Se mi ammazzano, saprai anche tu i motivi”.

    p.c. Ministro della Salute
    p.c. Presidente Giunta Regionale
    p.c. Sindaci della provincia di Salerno
    p.c. Direttori Generali ASL
    p.c. Procuratore della Repubblica di Napoli, Salerno, Potenza, Vallo della Lucania.

    ________________________________________________________________________________
    Dott. Elio Presutto – Largo 4 Agosto 1943, n° 4 – (84025) EBOLI (SA). Tel. 0828/210727
    Fax 0828/366420 – Cellulare 320/0823326
    E.mail: elcaribe7@gmail.com

  10. ELIO PRESUTTO
    acodacons3@tin.it

    data20 novembre 2009 21.17
    oggettoContestazione
    proveniente dagmail.com

    nascondi dettagli 21.17 (0 minuti fa)

    Sig. Presidente,
    Lei premia De Luca, solo per motivi Politici, al pari del Suo collega
    di Confcommercio che favella a TG3 Notte, invece di lottare per i
    consumatori, estorti dalla falsa propaganda.

    ELIO PRESUTTO
    a”segreteria@confconsumatori.it”

    data19 novembre 2009 21.21
    oggetto Contestazione
    proveniente dagmail.com

    nascondi dettagli 21.21 (23 ore fa)

    Sig. Compagno Presidente,
    Lei partecipa a TG3 Notte, per fare propaganda Politica a favore dei
    CattoComunisti, intervenendo su qualsiasi argomento, con
    partigianeria, invece di preoccuparsi dei poveri consumatori. Con la
    Sua cultura (?) spazia in tutti i campi, quasi pronto per concorrere
    alle prossime elezini Regionali. Le avevo trasmesso una mia
    riflessione sulla Disinfezione, senza sentire il dovere di rispondere,
    alneno con cenno di ricevimento. E’ un’ argomento a difesa dei
    consumatori, ma Lei è già proiettato verso la campagna elettorale.
    Le ritrasmetto,in allegato, la mia riflessione, unitamente ad una
    lettera inviata all’allora Presidente Anci (ex Sindaco di Firenze)
    che, come Lei, non si è curato di farmi pervenire un cenno di
    riscontro, forse preso dai suoi guai Giudiziari, quale Perseguitato
    Politico, .
    Saluti.
    Il Socialista “Morto Vivente”
    _________________________________________________________________________

    All’On. Ministro della Salute
    Ai Procuratori della Repubblica

    Alle Associazioni di Consumatori
    DISINFEZIONE
    Navigando sul mio PC, ho rilevato la seguente disinformazione.
    < tempi di
    trattamento più lunghi e concentrazioni più alte.
    • I disinfettanti vanno impiegati alle concentrazioni ottimali. Se
    sono troppo alte si peggiora la risciacquabilità e si aumenta il
    pericolo di corrosione. Se sono troppo basse si rischia di indurre nel
    microrganismo il fenomeno dell’adattamento.
    • Le sostanze organiche ed i sali dell’acqua di solito peggiorano
    l’azione dei disinfettanti.
    • Le alte temperature favoriscono l’azione d’alcuni disinfettanti, ma
    provocano un aumento del potere corrosivo di altri.
    • La combinazione di due o più disinfettanti non ha sempre un effetto
    sinergico: alle volte è anzi negativa.
    Per “tattica della disinfezione” s’intende la scelta ottimale dei
    parametri d’azione: tipo, concentrazione, tempo di trattamento in
    relazione alla conta batterica.
    L’efficacia della disinfezione dipende dalla conta batterica, dalla
    presenza di sostanze organiche, dalla natura della superficie da
    trattare (pori, micro fessure). Per la disinfezione non è necessario
    generare una turbolenza, ma è importante coprire tutti i punti
    dell’attrezzatura da trattare. Superfici non lisce o con micro fessure
    richiedono disinfettanti con bassa tensione superficiale. che però ne
    peggiora la risciacquabilita’. (segue)……>>
    _______________________________________________________________
    Commento del Dott. Elio Presutto
    Tutto bello, tutto chiaro, ma tutto inutile.
    La Disinfezione, infatti, è una pratica difficilissima, che va attuata
    in assenza di sostanze organiche ed in ambienti chiusi. Disinfettare
    un utensile, una superficie, la biancheria, un luogo aperto, una
    ferita scoperta, è solo una pia illusione, con dispendio di sostanze
    chimiche, di tempo e di denaro. La presenza, infatti, dell’aria,
    dell’acqua, dell’uomo e degli animali, rende inutile qualsiasi uso di
    Disinfettante, per la presenza costante di Bacilli, Virus, ecc., nei
    loro vari stadi del Ciclo Biologico.
    In Italia, da moltissimi anni, vengono venduti milioni di Prodotti
    Chimici, con un fatturato di € Miliardi da parte di Industrie
    produttrici delle materie prime (Estero), dagli Importatori, dalle
    Industrie di Formulazione, dai Commercianti all’ingrosso e dai
    Commercianti al dettaglio. A tutto ciò, vanno aggiunte le spese delle
    sostanze profumate, dei solventi, dei sospensivi, degli attivanti, dei
    formulanti, di Trasporto, di Confezionamento, d’Imballaggio, di
    Commercializzazione e Distribuzione.
    In commercio si trovano migliaia di Prodotti Disinfettanti (Alcool
    Etilico denaturato, Acqua Ossigenata, Ipoclorito, Sapone
    Disinfettante, Detersivi Disinfettanti per Piatti, Bicchieri e Posate,
    per Biancheria, per Pavimenti, per WC, per Ceramica Sanitaria, per
    l’Aria, per le suppellettili, per i tendaggi, per i forni di cottura,
    per le mani, per il corpo e fino all’infinito. Anche se regolarmente
    Registrati al Ministero della Sanità, sono liberamente venduti in
    qualsiasi punto (Salumerie, Super Mercati, Tabaccherie, Profumerie
    ecc.), senza alcun controllo.
    Tutte queste spese ricadono solo ed esclusivamente sugli ignari Cittadini.
    Il Ministero della Salute dovrebbe intervenire urgentemente, per
    eliminare tale commercio, utile solo a gonfiare le tasche di ignobili
    truffatori.
    I vari colti Dirigenti Ministeriali, i Professori Universitari, i
    Medici Dirigenti dei Dipartimenti di Prevenzione delle USL/ASL, dei
    Carrozzoni Politi, come l’ARPAC/T/L/B/A…, Commissioni Sanitarie e
    sotto Commissioni, stranamente non si rendono conto della colossale
    truffa continuata a danno della Comunità?
    Ora in Commercio sono apparsi anche gli Insetticidi Domestici Inodori,
    ignorando che trattasi sempre di Molecole Chimiche Organiche, dannose
    alla Salute umana, in particolare per le massaie ed i bambini. Per la
    Commercializzazione di tali sostanze, pertanto, è necessario che esse
    contengano sempre un tracciante.
    Intervenga chi di dovere, per sollevare i Cittadini da tale vessazione.
    <>
    <>
    <>
    Dott. Elio Presutto

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente