Un Murales ai “Mutilati” per Alfonso Gatto. Una vita sempre in salita

Un murales dedicato ad Alfonso Gatto lungo la scalinata dei Mutilati. Per il Poeta da vivo o da morto la strada è sempre in salita: dal Viadotto Gatto alla scalinata dei Mutilati”.

E’ stato terminato il Murales, per ricordare Alfonso Gatto, sulla scalinata che collega via Velia a Piazza Principe Amedeo, realizzato dall’artista romana Alice Pasquini.

alfonso-gatto-murales-foto Massimo Pica

alfonso-gatto-murales-foto Massimo Pica

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Lunedì 13 ottobre 2014 scorso, presso la Sala del Gonfalone del Palazzo di Città, la Fondazione Alfonso Gatto ha presentato agli operatori della stampa ed alla cittadinanza il progetto per la realizzazione di un’opera pittorica che è stata realizzata nei giorni scorsi dall’artista Alice Pasquini, lungo le pareti dell’arrampicata scalinata “dei Mutilati” che si snoda tra via Velia e la piazza Principe Amedeo. Nel corso della conferenza stampa furono presentati anche gli eventi ed i progetti culturali che connoteranno il 2015 della Fondazione Alfonso Gatto.

L’autore del murales, è Alice Pasquini artista romana di rilevanza internazionale, la celebre street artist che, appena 34enne, ha già conquistato New York, Berlino ed Oslo con i suoi “pezzi” nell’intento di “ridare valore alla bellezza abbandonata”, come ella stessa dichiarò in una delle sue più recenti interviste.

 

 

Murales-Alfonso Gatto

Murales-Alfonso Gatto

Il Murales è senza dubbio è un omaggio non convenzionale al Poeta Alfonso Gatto, voluto dalla Fondazione Alfonso Gatto in collaborazione con il Comune di Salerno, la Centrale del Latte, il Club Rotary Salerno, con la direzione artistica di “Green Pino” alias Pino Roscigno

Insolito, come sempre accade per le persone che si distinguono rispetto agli altri nelle Città sia nel campo della cultura dell’Arte, del Cinema, e via discorrendo o della Poesia come nel caso di Alfonso Gatto: “Il Poeta” come spesso viene identificato dai salernitani che se lo ricordano senza il bisogno di dedicarci qualcosa.

Insolito come per l’intitolazione di una strada allo stesso Poeta, quella che mantiene in vita per i salernitani distratti e moderni il ricordo di Alfonso Gatto, riferendoci al “Viadotto Gatto“, evidentemente è destino per il povero poeta salernitano di essere ricordato nelle salite: ieri Viadotto Gatto; oggi Scalinata dei Mutilati; per sottolineare come per alcuni la strada è sempre in salita anche quanti si è andati all’aldilà. Forse la Fondazione Alfonso Gatto nel programma che si è dato per il 2015 sta pensando di dedicare qualche altro luogo, un salotto o una cantina nel centro che meglio descrive l’ambientazione nel quale è vissuto ispirando magari la sua poesia.

Salerno, 20 ottobre 2014

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente