Giovane Italia vuole chiarimenti sugli Ispettori Ambientali

Le 69 persone selezionate hanno anche prestato giuramento, perchè non sono mai state attivate?

EBOLICarmine Busillo e Dario Landi a nome di Giovane Italia, l’associazione dei giovani del Popolo delle Libertà, per sapere per quale motivo gli Ispettori Ambientali, selezionati nell’estate dell’anno scorso, al momento non sono stati ancora coinvolti, per effettuare i relativi controlli ed evitare così il proliferarsi in tutto il territorio comunale di numerose micro discariche.

…………  …  ………….

COMUNICATO STAMPA

Carmine Busillo

Carmine Busillo

A seguito delle dichiarazioni del Sindaco Melchionda e del neo Assessore all’ambiente Mazzara sui provvedimenti che verranno adottati contro chi deposita i rifiuti in modo irregolare e “selvaggio”, prendiamo atto che finalmente l’amministrazione si sia accorta delle tante micro-discariche presenti sul territorio, attraverso le quali si è data una cattiva immagine della città, per colpa di una minoranza di cittadini incivili insensibili nei confronti di questo problema.

Dario Landi

Dario Landi

Però vogliamo chiedere al neo Assessore Mazzara, se sia a conoscenza della figura dell’ispettore ambientale: ricordiamo a tutti che nel mese di luglio del 2008, con l’allora Assessore Infante, il Sindaco Melchionda indisse un bando per la selezione di volontari con lo scopo di espletare il servizio di vigilanza, controllo e accertamento delle  infrazioni, che avrebbero comportato l’irrogazione di una sanzione pecuniaria amministrativa in violazione dei regolamenti comunali e ordinanze sindacali relativamente alle attività di deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti. Lo stesso Sindaco delegò il Consigliere Comunale Carmine Magliano, per la  gestione di tale figura. L’iter si concluse  nel novembre del 2008, in cui ci fu una cerimonia di investitura nell’aula consiliare, facendo prestare giuramento a ben 69 persone, ritenute idonee per ricoprire quel ruolo, e spendendo denaro pubblico per dotarli di tesserini, pettorine e cappelli.

Venusia Mazzara

Venusia Mazzara

Ebbene tali ispettori ambientali non sono mai entrati in funzione, venendo meno agli obiettivi iniziali: il tutto ha comportato una mancanza nel monitoraggio del territorio e, di conseguenza,  la nascita di micro-discariche abusive.

Quindi invitiamo il Sindaco a fare autocritica e a non auto elogiarsi per aver iniziato a pulire queste micro-discariche senza aumentare la tassa sui rifiuti, perché queste sono il frutto delle sua disattenzione, visto che fino a pochi giorni fa aveva la delega all’ambiente. Inoltre invitiamo il neo Assessore Mazzara ad attivare al più presto i 69 volontari, per realizzare un reale e più intenso controllo della città per il deposito dei rifiuti e combattere le illegalità che fino ad oggi si sono perpetrate.

CARMINE BUSILLO – DARIO LANDI

Componenti “Giovane Italia Eboli”

5 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente