L’MPA candida Villari alle regionali-PD e PDL tentennano

Il PD va alle primarie in gennaio e “frena” sul Sindaco di Salerno De Luca. Il PDL è bloccato su Cosentino

Villari è ai nastri di partenza, Caldoro e Viespoli si stanno riscaldando, ma non si esclude niente.

Riccardo Villari

Riccardo Villari

ROMA – Il Mpa candiderà alla Presidenza della Regione Campania il Senatore Riccardo Villari. La decisione è stata presa dalla Direzione Federale del Movimento per le Autonomie che si e’ riunita a Roma. In ogni regione verrà valutata la possibilità di proporre propri candidati per la carica di presidente, annuncia l’Mpa. Per la Regione Campania, sulla base della relazione del Commissario del partito, senatore Giovanni Pistorio la Direzione ha proposto il senatore Riccardo Villari come candidato alla Presidenza. Nonostante la desiganzione il Senatore Villari non esclude il dialogo con il Popolo delle Libertà, e addirittura non lo esclude nemmeno con il PD. Quando si fa politica mai dire mai.

Si ricorderà che Riccardo Villari, un anno fa, fu al centro di una burrascosa vicenda politica, che lo portò ad essere eletto Presidente della Commissione di Vigilanza Rai, cadendo in un tranello dei Parlamentari di Centro-destra che fecero confluire i loro voti su di lui per impallinare Leoluca Orlando, indicato da Italia dei Valori.  In quella circostanza il Pd chiese a Villari di fare un passo indietro, anche per mantenere fede ad un accordo raggiunto con il Partito di Di Pietro. A seguito di una serie di problematiche, non  ultima quella del veto posto dal Centro-destra su Orlando, il PD chiedeva a Villari, che in un primo momento si era reso disponibile, di dimettersi, e proponeva il Giornalista Sergio Zavoli come candidato bipartisan.

Dopo una lunghissima trattativa per addivenire alle dimissioni dello stesso Villari, caratterizzati da polemiche furibonde e un imbarazzo istituzionale non indifferente il PD decideva di espellerlo dal partito, sbloccando così il nodo politico e nei giorni successivi, venne poi raggiunto l’accordo  e si elesse Sergio Zavoli.

In Campania al momento regna sovrana la confusione, che non risparmia nessuno dei due poli, impegnati come sono a eliminare con vari mezzi i probabili candidati: a destra, Nicola Cosentino è stato impallinato da un pentito di camorra; a sinistra, Antonio Bassolino che non demorde, sbandiera le primarie come una clava per sbarrare la strada al Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca; Ciriaco De Mita, impegnato un giorno ad allearsi con il PD, e un giorno con il PdL; ora la candidatura di Villari, rompe in qualche modo il fronte berlusconiano e apre il giro delle candidature, con lo spettro di una candidatura civica di Vincenzo De Luca, e una scelta che non viene dal PdL su Stefano Caldoro o Pasquale Viespoli.

10 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente