Il Circolo Silaris Eboli Promuove il territorio alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum

Il Circolo Silaris di Eboli e Legambiente promuovono il territorio alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum.

Legambiente Campania e il Circolo Silaris di Eboli sono presenti fino a domenica, alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum con un proprio stand per presentare le attività di promozione e valorizzazione del Bene comune.

legambiente-Silaris-BMT-Paestum-1

legambiente-Silaris-BMT-Paestum-1

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

PAESTUMLegambiente Campania e i circoli territoriali saranno presenti, da oggi e fino a domenica, alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum con un proprio stand per presentare le attività di promozione e valorizzazione del Bene comune e raccontare la bellezza delle Regione.

La presenza del Circolo Legambiente Silaris di Eboli ha l’obiettivo di “mettere in vetrina” la continua azione di  promozione dello sviluppo di un territorio partendo dalla cura del paesaggio e delle “bellezze” artistiche e culturali, partendo dalla gestione di “aree strategiche” in maniera ecosostenibile.

“Da anni ci occupiamo,non solo della manutenzione e della conservazione, di alcuni luoghi importanti per la nostra comunità, come gli orti urbani in località Sant’Antonio, l’Area dunale protetta di Campolongo e la Biblioteca del Convento di San Pietro alli Marmi, ma proviamo a restituire questi luoghi  alla comunità e ad inserirli nel circuito turistico di qualità” dichiara Caterina Manzione, storica attivista del Circolo Ebolitano.

Nei giorni della BMTA di Paestum dunque la cittadina ebolitana avrà amplia visibilità grazie alla presenza dei volontari ebolitani di Legambiente.

legambiente-Silaris-BMT-Paestum-2

legambiente-Silaris-BMT-Paestum-2

“Il nostro obiettivo non è solo quello di dare visibilità a questi luoghi riportandoli all’attenzione della comunità locale, ma è molto più ambizioso. Infatti proviamo a portare il nostro messaggio di gestione dei beni in maniera sostenibile, fuori dalla Regione e in tutta Europa, mostrando le nostre buone pratiche e quindi dando di riflesso il giusto risalto alla bellezza del nostro territorio. La Borsa del Turismo è una delle occasioni da non perdere per continuare ad insistere su questa strada” dichiara Mariateresa Imparato.

L’impegno dell’associazione in questa tematica è stato già premiatoin passato dal concorso nazionale “Sterminata bellezza  2014”. Il concorso, ideato da Legambiente in collaborazione con Comieco, Symbola e il Consiglio nazionale degli architetti, ha voluto premiare la ‘bellezza dei luoghi’ e per la sessione “Promotori di sterminata bellezza” sono stati premiati il Circolo Legambiente Silaris, nello specifico il responsabile Salvalarte Francesco Manzione, e la Comunità Francescana di Eboli per il recupero, la valorizzazione e la promozione dell’antica biblioteca del Convento dei Padri Cappuccini di Eboli.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente