Niki Vendola in Puglia si ricandida come Obama: con una videolettera

Vendola: Dico alle caste: fate un passo indietro e consentite alla Puglia migliore di poter fare dei passi in avanti”.

“La gente di Puglia ha visto nella mia storia, una storia di onestà e di pulizia”.

BARI – E’ campagna elettorale è c’è una gran confusione in tutte le regioni. L’alleanza di Centro-sinistra in pratica non esiste più. Non esiste più la sinistra alternativa, scomparsa anche a livello parlamentare, ma non dice più nulla, svuotata dal populismo giustizialistico del partito di Di Pietro, che giorno per giorno toglie spazio alle sinistre senza politica ma che non gradiscono la destra e non gradiscono Berlusconi.

Il Centro-sinistra in generale non riesce più a rappresentare una valida alternativa, da quando ha sbagliato la campagna elettorale ed ha perso. Ha continuato a perdere sotto gli scandali sessuali e quelli che quotidianamente affiorano in tutta Italia. Il Centro-sinistra corre il rischio di consegnare tutte le regioni al Centro-destra, anch’esso per niente estraneo agli scandali, e così il Lazio, la Campania e la Puglia più di tutte sono a rischio sconfitta. In Campania, Antonio Bassolino non vuole farsi da parte, proponendo un suo Assessore Ennio Cascetta, ostacolando in tutti i modi una candidatura popolare come quella del Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, che sembrerebbe rimettere in discussione una sconfitta già data certa. Nel Lazio, dopo ciclone Piero Marrazzo, qualsiasi candidato ci rimette solo la faccia. In Puglia, nonostante lo scandalo della sanità, il Governatore uscente, il “rivoluzionario gentileNiki Vendola, osteggiato dal Pd di D’Alema che ha candidato il Sindaco di Bari Emiliano, rappresenta l’unica risorsa possibile da mettere in campo rispetto a candidati di partito che hanno poca storia e poca visibilità, sembra abbia ottime possibilità.

Niki Vendola, rompendo ogni indugio si è candidato è si è proclamato il candidato della Puglia. Lo ha fatto in un modo insolito, affidando ad internet una videolettera che quì appresso si propone. Ha fatto come Obama, si è presentato – “Non posso togliermi di mezzo, la questione della mia candidatura non è una mia questione mia, è la candidatura della gente di puglia” . ha asserito Vendola, e ancora – “La gente di puglia ha visto nella mia storia, una storia di onestà e di pulizia. Una speranza.” – E a proposito degli scandali e delle pressioni per “toglierlo di mezzo” – “Sono assediato da una serie di caste che cercano un’anomalia nel governo che ho rappresentato. Mi dicono fatti più in la. Non è possibile. Me lo chiede il mio popolo, non posso farmi più la me lo dice la mia gente che ogni giorno  mi chiama e mi vuole in gioco. Allora, dico alle caste: fate un passo in dietro e consentite alla Puglia migliore di poter fare dei passi in avanti”-.

Niki Vendola in più di un’occasione ha voluto rappresentare i suoi sentimenti e il suo punto di vista politico, non nascondendo la difficoltà di rappresentare alcune significative battaglie solo come esponente di una sinistra che ha pensato di essere la sola detentrice di quelle battaglie. Nan ha fatto mistero parlando del creato e parlando degli uomini e delle donne che vogliono vivere e lavorare onestamente e dignitosamente. Non ha fatto mistero di pensare che non è esclusività della sinistra volere la salvaguardia dell’ambiente o consegnare ai giovani sentimenti di onestà e di solidarietà, temi universali comuni a tutti, ai cattolici, ai laici, alla sinistra, alla destra.

In questa evoluzione spiritual-politico che si inserisce il suo voler scendere in campo a fianco della sua gente, ed egli stesso dice – “non è una, mancanza di rispetto e di riconoscimento verso i partiti e dei partiti”-. è il momento che è difficile e per questo bisogna dare risposte semplici e lo fa in questa videolettera che si ripropone integralmente.

10 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente