Eboli: Parte il Cantiere per realizzare 16 nuovi alloggi Erp

Si apre il cantiere per la realizzazione di 16 alloggi di edilizia pubblica residenziale in piazza Regione Campania.

Il programma, dopo la sottoscrizione del contratto con cui il Comune darà la disposizione dell’area, prevede innanzitutto la demolizione del fabbricato, per fare spazio alla realizzazione di una palazzina per 16 alloggi.

Piazza Regione Campania-Eboli

Piazza Regione Campania-Eboli

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Effettuato il sopralluogo tecnico in piazza Regione Campania, si apre adesso l’iter procedurale e tecnico per avviare l’intervento che porterà alla realizzazione di 16 nuovi alloggi di edilizia pubblica e residenziale.

Il programma rientra nel piano complessivo di riqualificazione che va sotto la denominazione di “progetto Via Buozzi e piazza Regione Campania” e nel caso specifico rientra, dal punto di vista della direzione dei lavori, nell’orbita dell’Istituto Autonomo Case Popolari (IACP).

Proprio nella funzione di direttore dei lavori, un tecnico Iacp ha effettuato il sopralluogo, insieme con il capo dell’ufficio tecnico comunale, Rosario La Corte. Ora si attende che il tecnico dell’istituto formalizzi la sua relazione, dopo di che ci sarà la sottoscrizione del contratto con cui il Comune mette a disposizione dei lavori l’area per l’apertura del cantiere.

Massimo Cariello (3)

Massimo Cariello (3)

«E’ un importante passo in avanti lungo la strada che ci porterà a garantire nuovi alloggi di edilizia popolare residenziale per le famiglie ebolitane – ha commentato il sindaco di Eboli, Massimo Cariello -. Il tema della casa ha un’importanza strategica in una città come Eboli e per questo abbiamo fatto il possibile per accelerare i tempi, mettendo a disposizione dell’Iacp l’area, in modo da avvicinarci sempre di più ad una nuova ed importante disponibilità di alloggi. Inoltre, con questo intervento proseguiremo nell’azione di riqualificazione e rilancio delle aree della città e piazza Regione Campania, così vicina al centro nevralgico della città, assume un’importanza fondamentale».

Il programma prevede innanzitutto la demolizione del fabbricato, per fare spazio alla realizzazione successiva della palazzina per i nuovi 16 alloggi. Intanto, Comune e Iacp hanno trovato un’intesa sulle procedure tecniche di demolizione, in modo da garantire la sicurezza per i fabbricati esistenti nella zona ed evitare il disagio di eventuali onde d’urto causate da messi pesanti. Per questo è stato stabilito che la demolizione avverrà attraverso l’utilizzazione di una cosiddetta pinza, una macchina per demolizione che garantisce la sicurezza, procedendo per piccoli interventi di abbattimento. Contestualmente all’operazione di demolizione, sarà predisposto un piano alternativo nell’eventualità che i lavori interessassero anche i cavi elettrici, in modo da garantire la fornitura di energia elettrica ai condomini della zona.

Matilde Saja 1

Matilde Saja 1

«Abbiamo voluto che fossero affrontate tutte le ipotesi di disagio per i cittadini, in modo da garantire sicurezza e vivibilità – spiega l’assessore comunale ai lavori pubblici, Matilde Saja -. La scelta di intervenire non con le classiche ruspe, ma con una macchina che garantisse interventi senza onde d’urto, rientra proprio in questa filosofia. Il Comune di Eboli è pronto per l’intervento, adesso attendiamo che l’Iacp completi le procedure, in modo da avviare i lavori che ci garantiranno maggiore disponibilità di alloggi per le famiglie ebolitane».

I tempi previsti per il completamento dell’intervento sono di circa 500 giorni, mentre l’inizio dei lavori, dopo la demolizione, dipende da eventuali ritrovamenti in termini di reperti archeologici di apprezzabile interesse, una circostanza che è stata valutata poiché nella stessa area si sono verificate situazioni analoghe nel recente passato. Naturalmente, eventuali scavi allungherebbero i tempi di avvio dell’opera e di completamento dei lavori.

Eboli, 10 marzo 2016

42 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. CHE SINDACO! CHE GRANDE SINDACO!! E’ TUTTA FARINA DEL SUO SACCO!! VE LO GIURO, PAROLA DI PINOCCHIO.
    GRAZIE A LUI EBOLI SI E’ RISVEGLIATA. IN QUESTO PROGETTO, PER ESEMPIO, MELCHIONDA NON C’ENTRA NIENTE!! SEMPRE PAROLA DI PINOCCHIO.

  2. Signor sindaco, signora assessore

    questo è il momento del grande riscatto.
    Mettete in moto la procedura per l’eliminazione, una volta per sempre, l’ignobile scempio che da decenni mortifica l’intera città: sto parlando del palazzo mai completato alle spalle della casa comunale e del famigerato “parco Fusco” lle porte del quartiere Paterno. Posso solo immaginare che ginepraio si situazioni balorde si celi dietro questo scandalo ma vi chiedo, anche per lanciare un segnale chiaro di cosa vorrà essere questa amministrazione (non solo feste e festini). Credo che, eliminate alcune criticità che ancora permangono (ma questa non è una colpa di questa amministarzione), Eboli credo che possa ritornare a sperare in un futuro non dico migliore ma sicuramente meno pesante di cose ci era stato prospettato (al netto delle voragini che sono state lasciate dai “compagni che sbagliano”).
    Sindaco, tanto ancora resta da fare ma una cosa è certa che chi ama questo paese le starà sicuramente vicino quindi … non faccia scherzi che la teniamo d’occhio!!! Auguri e buon lavoro!

  3. @avvelenata

    la sua avversione per Cariello è legittima e comprensibile (sicuramente non l’ha votato ed è tra quelli che non ha apprezzato la sua carriera da funambolo della politica) ma non capisco perché sta dileggiando l’operato della sua amministrazione. E’ normale che in poco meno di un anno le cose che sta facendo (almeno quelle di più ampio respiro) promanano da attività pregresse (mai realizzate, e qui che dovrebbe chiedersi PERCHE’?) ma una cosa va riconosciuta a Cariello che a differenza del suo predecessore, che ha letteralmente DEROSANIIZZATO il paese gettando a mare tutto, anche le cose buone ed utili alla collettività, almeno ha tenuto quel che di buono può prodursi per il paese. Finito tutto questo dovremo vedere cosa saranno capaci di produrre (che non ha già messo in cantiere il precedente). Solo allora avremo il diritto, secondo me, di poter esprimere un giudizio. Per allora laasciamoli lavorare. Siamo in democrazia ed hanno vinto per cui c’è più partita. Quello che invece dobbiamo fare tutti è tenere alta l’attenzione e snidare tutto quello che potrebbe avere valenza penale (qualora ci fossero)ma credo che ciò non accadrà perché ad Eboli, dopo molti decenni, la sinistra non comanda più (almeno ufficialmente) e quindi devono dimostarre che sono ALTRA COSA e per questo cercheranno in tutti i modi di fare bene. Noi ebolitani lo speriamo perché ne abbiamo veramente bisogno. Nel frattempo un gruppo di giovani, volenterosi e capaci, sta dando una mano, a titolo completamente gratuito, per ridare una sterzata a questa nave ormai alla deriva. Noi siamo speranzosi. Auguri a tutti di buon lavoro e “EBOLI prima di tutto”.

    • sono d’accordo quasi totalmente con lei. L’unica nota negativa riguarda i giovani che gli danno una mano. Per esempio abbiamo un illustre e preparato oratore sulla sicurezza , vedi link: https://www.youtube.com/watch?v=C0wZtA1npig, oppure l’avvocaticchio camapgnese.

    • Eboli prima di tutt:Lo slogan di Cuomo.
      Un lapsus froidiano?
      Attenzione Che l’assegnazione degli alloggi potrebbe diventare terreni di scontro di clientes elettorali.
      E non dico nulla…
      ?

    • Massimo e’ un’ottima persona, i giovani che lo circondano non so se sono così puri e disinteressati e sinceramente legati al futuro di Eboli.Si accontentano di poco, festini convegnini espertini storicini non sono la svolta che tutti noi che l’abbiamo votato ci aspettiamo.Facciamolo fare in pace, senza inutili distrazioni.Eboli prima dell’inutile, sindaco caro, per favore.

    • Grazie caro mio omonimo, le cronache delle ultime ore sono un buon vaticinio degli umori generali, in specie di coloro che son stati pasdaran, sedotti ed abbandonati, dell’attuale amm.ne.
      La delusione si tocca, la rabbia idem, le promesse inevase stanno creando tensioni su tensioni ed al di là di una fredda cortesia anche all’interno della maggioranza, che naviga a vista tra i marosi.
      Eboli ha avuto la capacità sinistra di sinistrasi da sola, essendo sempre dalla parte opposta della filiera dei finanziamenti che ci consuma giorno per giorno, anestetizzato il tutto da lazzi e festini, strano.. ma allora amministrare è ben altro, non roba da p.r. di discoteca.
      Qui fra poco si “ballerà” per altro!

  4. Ho avuto modo di conoscere recentemente, da vicino, il sindaco Massimo Cariello e non posso fare a meno di esprimere un giudizio positivo sulla persona e sul modo di operare.
    Mi è sembrato un giovane capace e dotato di buona volontà, molto affezionato al paese nonchè circondato da un gruppo di altri giovani che amano veramente Eboli.
    Io non credo più ai vecchi schemi “sinistra”-“destra”, il mondo è cambiato come pure l’Italia ed Eboli.
    Certo, ognuno ha la sua storia culturale, politica, sociale e civile che si porta dentro ma. oggi come oggi in questo mondo di ladri, è già tanto che gli amministratori locali, nel bene e nel male tentano di affrontare e risolvere i problemi della città.
    Lasciamoli lavorare in pace e che le opposizioni siano da stimolo a fare meglio e di più! Il popolo li ha eletti.
    E’ LA DEMOCRAZIA RAGAZZI! Avrebbe detto un noto polemista del recente passato.

  5. Bravo il sig. Cicalese fuori dagli schemi e con un po di anni in più si ragiona meglio ….Si sono persi 5 anni abbiamo dovuto subire il nulla 15 anni persi ma c’è ancora tempo….nota che si sta tentando di far rinascere vecchie abitudini vedi piazza corso ed altro. Altro che il Ga. Ma.Ci Ca Co

  6. @Vincenzo Cicalese

    condivido pienamente il suo pensiero. Il mio rammarico per chi si oppone al Sindaco e che questi sprecano energie per eliminarlo politicamente quando poi potrebebro utilizzare le stesse forze per costruire qualcosa di buono per il paese facendo proposte positive. Sono certo, avendolo constatato personalmente, che Cariello se riceve proposte interessanti non guarda a chi le propone ma se queste sono utili al paese. E questo è un merito che gli va riconosciuto. L’opposizione deve fare da garante affinché tutto funzioni secondo le regole ma non deve, strumentalmente, inceppare l’ingranaggio perchè NON C’E’ PIU’ TEMPO. Stiamo pagando un prezzo altissimo che è quello di essere inadeguati ad un mondo che corre veloce mentre l’azione amministrativa è lenta anzi lentissima. Se ad impiegati e funzionari abituati ai ritmi da “cosa pubblica” aggiungiamo anche gli ostacoli sparsi ad arte sulla strada di chi deve gestire vuol dire NON VOLER BENE ALLA CITTA’. A questa gente dico “Aspettate il vostro turno. Se Cariello deluderà e voi dimostrerete di saper fare meglio alle prossime elezioni vincerete voi. Per adesso collaborate per la rinascita del paese e lasciatelio lavorare”. Quando faccio riferimento, infine, ai giovani volenterosi parlo di “esterni” agli uffici che stanno facendo un lavoro egregio forse troppo AVANTI rispetto ai ritmi e al modo di pensare di certi funzionari.

    • Colpito e affondato! Bravo antidoto, il lapsus e’ un bel pugno in faccia alla doppiezza.questa è la giusta interpretazione di queste pubbliche lavate di faccia.I giovani AVANTI a metà tra Cuomo e Cariello questi sono.Si prenderanno a cazzotti per una casa, grideranno a squarciagola ho vinto sotto il palco del vincitore.Purtroppo sono a caccia di una casa che non hanno.Stai attento sindaco e bravo antidoto.

  7. queste assegnazioni il minimo saranno pilotate dal circondario

    • Pubblichiamo l’elenco dei giovani esterni agli uffici travestiti da uomini di cultura (quale non si sa)e amanti di Eboli che sono ancora vitelloni a casa di mamma’!!!!!Poi una domanda sorge spontanea: che ci fanno fuori dagli uffici, dove c’è chi lavora, a fare un lavoro egregio, e chi li paga? Hanno uno stipendio, un lavoro o no? Fressola mia,se sono pure senza lavoro, vogliono posto e casa, se lavorano, rubano comunque: non sono nei loro uffici e stanno davanti a quello degli altri per avere anche la casa gratis.Vogliamo l’elenco: se hai casa e lavoro sei amante di Eboli.Se dormi a casa di mamma’ o non lavori o peggio disturbi fuori dagli uffici di chi lavora sei fuori.Solo squallore interesse e vergogna.

  8. Non sapevo ci fosse il copyright su questo slogan. Perché se l’ha detto Cuomo, che non voterei neanche se mi torturassero con l’alta tensione, ripeterlo significa stare con lui? Un pò ridicola come affermazione, non vi pare? Il problema è se veramente quest’individuo il quella frase ci crede veramente. Io si e con me molte persone serie ed oneste.
    EBOLI PRIMA DI TUTTO!!!!

    • non capisci: lavora e comprati una casa !!!!quali giovani? Tenete più di 50 anni!vai perdendo troppo tempo, non sei credibile Cuomo ha avuto il coraggio di candidarsi tu che vuoi? Delle ….che scrivi non ci interessa.Va fatica!!!ti sbatti a vuoto!!!sei il ridicolo dell’opposizione inutile.niente casa.tutta zona archeologica già si sa.va fatica

    • @Luca,la loro arroganza,la loro cicuta…lascialo fare che autorefenzerialmente si parleranno da soli,anche questo esperimento politico volge al fallimento,solo il polso fermo di un commissario prefettizio potrà assicurarci un minimo di dignità.

  9. Armando se non riescono ad essere originali neanche in uno slogan, significa che la materia grigia sta a loro come l’astemitá ad un irlandese….Contento tu.

  10. Cariello può anche non starvi bene e questo è legittimo (io, ad esempio, non l’ho votato) ma ha vinto e quindi E’ IL MIO SINDACO. Me ne devo fare una ragione per i prossimi 4 anni. Certamente, però, questo non significa che pretestuosamente devo fare di tutto per boicottarlo (basando le accuse sul nulla pur di infangare). E’ legittimo intervenire quando ci sono anomalie (ad esempio: mi dite di chi è la ditta che al cimitero ha presso l’appalto per la manutenzione?) ma devono essere sempre costruttive e migliorative. E poi, non dimenticatelo mai: non ha vinto Cariello perché è il migliore ma avete perso voi perché siete i peggiori. La sinistra in questo paese ha fallito non lasciando nulla di duraturo per le prossime generazioni. 40 mln di debiti per un “piccolo errore di valutazione” 10 anni fa ed altri milioni di euro di debito (che spero recupererà la Cote dei Conti) per “un voluto calcolo politico” qualche anno fa. Questo mio è un giudizio oggettivo: valuto in base a quello che vedo e ho visto e nessuna giustificazione regge dinanzi a questo disastro.

    • Caro Armando mi spaventano le tue sicurezze:
      non parlare male della sinistra e di quel sindaco che avrai sicuramente votato,viste le legittime comunanze associative, perché sta preparando il piccolo balzo nel psi di Maraio per poi effettuarne quello grande verso il pd del SINDACO x ECCELLENZA (Eboli è un atollo isolato nell’oceano del potere e dei soldini) o il SINDACO DI TUTTI VA A CASA E NON LO SARA’ PIU’ DI NESSUNO, NEANCHE DI SE STESSO!
      Buona serata.

    • Mio- giudizio – oggettivo?E chi sei per giudicare? E giudichi OGGETTIVAMENTE. E che e’? Licenza poetica? impara l’italiano: la lingua riflette la lucidità del pensiero, se esiste pensiero.pesa le parole. pensa e poi scrivi.siamo all’assurdo!Silenzio, che e’ meglio per tutti.Freud non è da confondere con un copyright.La doppiezza e’ il cancro del paese,come l’interesse mal celato.

  11. Cariello non e’ l’argomento del dibattito sul blog, l’argomento sono i clientes che aspirano a pilotare alloggi e tutto il popolino di ultracinquantenni finti giovani che creano scompiglio tra festini e distrazioni varie pseudoculturali.Non si capisce perché c’è sempre chi sente il bisogno di parlare a vuoto, senza centrare l’argomento.

    • Brava Sonia, è tutta quella corte dei miracoli post elezioni che ora presenta il conto: Cariello è in grosse grossissime difficoltà interne ed esterne, peccato perché in fin dei conti è un bravo ragazzo, fattosi da se!

  12. Vabbè avete ragione voi!!!
    Io non mi fido più di nessuno, questo ancora non è chiaro.
    Quello che sto dicendo, e sicuramente non mi sto’ esprimendo bene, è che ora il sindaco è lui e, a meno che non ci sia una rivolta popolare o un’auto con lampeggiante sotto la Casa comunale, con questo dobbiamo fare i conti. Per non perdere altri 4 anni ed attendere IL VOSTRO MESSIA dobbiamo a tutti i costi gettare le basi per qualcosa di solido che poi continuerà IL VOSTRO SINDACO. Mi piglia lo sconforto perché vedete oggi TUTTI I DIFETTI di questo sindaco e giustamente li criticate ma da che parte eravate girati quando il precedente ne commetteva di ben più gravi? E non dimenticate che anche Rosania aveva la sua brava corte dei miracoli che con molto, ma molto più denaro di oggi NON HANNO PRODOTTO ASSOLUTAMENTE NULLA CHE POSSA FARLI RICORDARE AI POSTERI. Cariello è un pessimo sindaco? Lo vedremo. La sua maggioranza è traballante? Se ne trarranno le dovute conseguenze. La cosa che a me sta a cuore, invece, e sembra non vogliate capirlo è che QUESTO SCHIFO DI EQUILIBRISMI POLITICI mi nauseano. Io tengo di più al futuro di questo paese, al suo sviluppo, al lavoro, alla tutela del territorio, ad una cultura che migliori la qualità dei cittadini, alla solidarietà, all’accoglienza, all’ordine e pulizia. Ma sono un sognatore, lo ammetto e quindi non posso competere con voi politologi. Scusate se ho a cuore questa città.

    • Signor Armando V., considerando il fuori traccia continuo lei non meriterebbe ulteriori risposte.Scomoda il Papa sul tema del giudizio, banalmente come di prassi, giudica oggettivamente, cosa oltremodo ridicola, inneggia a MESSIA altrui, lecca un sindaco che dice di non aver votato, soffre di lapsus ricorrenti.Il suo profilo umano e’ quello che è.Abbia pazienza, si ritiri in dignitoso silenzio.Questo blog e’ anche leggerezza, lei urla (o non conosce nemmeno il senso de lo maiuscolo?) sdegna e inietta autostima, perché tutti con lei ci sentiamo più equilibrati, lucidi e saggi.Ci ha addirittura divertito, così sicuro nel suo non senso. Ma ora basta.Colpito malamente dalla scoperta degli interessi più evidenti, continua a sbattersi inutilmente, cantando un amore sterile in nome di valori inesistenti.Si ritiri, ha bisogno di riposo e di un buon libro.E si taccia finalmente, ci consenta un dialogo intelligente.

      Cordialmente.

  13. Rivolta popolare?lampeggianti sotto il comune? No niente di tutto questo,finiranno di inedia e appetiti interni,un caso di sadomaso cannibalismo alla Lagane e ceci,nulla di diverso,purtroppo!

  14. @Antitodo2

    mi taccio non perché me lo dice lei ma perché credo non valga più la pena. Lei sta descrivendo una persona che non sono io solo giudicando qualche riga scritta. Me ne compiaccio. Vedo che ha anche una buona penna e scrive bene. Presumio che sia uno dei tanti intellettuali ebolitani che finora ha pensato molto ma ha fatto poco … per questo paese. Io non sono nessuno, e lo so, e nel mio piccolissimo cerco di non essere un cittadino inerme. Conosco il senso delle maiuscolo e averlo usato per me aveva un senso. In un paese che sta grattando il barile lei mi viene a parlare di dialogo intelligente? Dovremmo tutti rimboccarci le maniche a faticare e lei ancora mi parla di tavole rotonde, di dibattiti, di chiacchiere e di fumo? Non avete fatte già ababstanza? E dove sono i risultati? Cariello potrà anche non risolvere i problemi di questa città ma se questa città ha i problemi che ha certamente non sono da addebitare SOLO a lui. MI TACCIO NON PERCHE’ ME LO DICI TU!!!!

    • Lei, tu: decida, quando scrive,quale persona usare per rivolgersi al suo interlocutore.Non sono un intellettuale,parlo e scrivo semplicemente usando un italiano che riflette un pensiero logico.Un buon cittadino può limitarsi solo a questo, specie su un blog.Viceversa meglio inermi che impulsivi come lei:facciamo volentieri a meno di cittadini in preda a crisi di nervi che non resistono all’impulso di rispondere come fanciulli pungolati e che, peggio, anelano a proporre rinascita culturale come impulso allo sviluppo.La corte dei miracoli che qui si contesta e’ proprio lei.La cultura e’ anche saggezza ed equilibrio, oltre che sufficiente italiano e linearità di pensiero.Se gli attempati ultracinquantenni cittadini non inermi questi sono, anche per le nuove generazioni, e’ bene si facciano da parte.Che sono un modello da non seguire per il paese e per la politica, quella pura e vera, e’ chiaro a tutti.Questo blog, ne diamo atto, e’ servito soprattutto a questo.Si riposi, caro Armando, magari con un buon testo di grammatica italiana: anche l’equilibrio e l’armonia della lingua educano al bello e al giusto.Mi faccia sapere.Cordialità.

    • Armando V., non se la prenda, sono giovani, capiranno con il tempo.

    • Scusa ma stai bene?Io vivo lavoro ho una famiglia sono sereno in questo paese normale non gratto barili come molti tutta questa rabbia ma cche vuo? La poltrona da sindaco casa non sai manco tu.Non siamo al top ma manco questo schifo.Vavatten e nun c sfott.Se non stai bene ricoverati non è giusto su un blog dire che fa schifo un paese normale.Mo la devi finire.Vavatten a nata parte!!!!Nu stai buon!!!!! sfoga la rabbia a nata parte. Si fallito tu non il paese!!!!!

  15. …campana a morto ci mancava! E’ il festival dell’allegria! Ma vi hanno reclutato con concorso a titoli?O aspirate tutti, oltre alla casa, alla manutenzione del cimitero? Fosse ca fosse amma risolto
    il problema? Vuo vre che basta na cappella???Il cimitero di Battipaglia pure e’ in espansione! Sindaco, perché non facciamo un bel pacco?

  16. @ANTIDOTO2

    aver usato prima il LEI e poi il TU non è stato un errore ma una scelta voluta e, se sei tanto intelligente come credo/i, saprai dargli anche una spiegazione.
    A chi parla di paese normale perché LUI e la SUA famiglia sta bene dico che probabilmente i problemi nascono proprio da questo modo di concepire il vivere comune: ognuno guarda SOLO alla propria condizione e questo basta. Me ne devo andare? Sono stato lontano da Eboli 15 anni in un posto bellissimo ma sono voluto tornare per dare il mio piccolo contributo. Forse sarebbe stato meglio rimanerci se questa è la reazione di chi dice di amare questo paese.
    A chi dice che sono fuori traccia dico di andarsi a leggere il mio primo intervento che poi è sfociato in rissa verbale perché qualcuno ha voluto fare lo splendido.
    Ritorno a dire che Cariello non ha formule magiche per risolvere problemi decennali ormai incancrenitisi per i quali ha anch’egli una dose di responsabilità (avendo amministrato non per poco tempo) ma quello che sto tentando di dire è che ora LUI è il sindaco e con questo dobbiamo fare i conti. C’è chi ha deciso di mettersi contro a prescindere e chi invece ha deciso di dare una mano … ma per il bene del paese.
    Non ho mai visto di buon occhio chi si oppone in maniera strumentale. Il sogno di ogni cittadino sarebbe quello di avere un’amministarzione che gestisca la cosa pubblica in maniera equilibrata e nel rispetto delle regole con una visione larga di sviluppo che vada oltre il proprio mandato. Il ruolo dell’opposizione dovrebbe essere quello di garante del rispetto di queste regole, di stimolo a migliorare le scelte politiche … e tutto questo SEMPRE nell’interesse della collettività. Chi amministra dovrebbe essere tanto onesto intellettualmente da ammettere eventuali errori e accettare suggerimenti migliorativi e non chidersi a riccio “a prescindere”. Le buone idee non hanno tessera politica ma sono solo buone idee e basta.
    Con questo chiudiamo? Che dite? Tutti abbiamo a cuore questa città, ognuno con una propria idea. L’importante è che, percorrendo starde diverse, si vada sempre nella stessa direzione.
    Un saluto cordiale a tutti (vero e non ironico). Ciao

    • Scelta voluta.Bene.Qualcuno mi fa un esempio di scelta non voluta?Le licenze abbondano!!!

  17. LUI e la SUA famiglia STANNO bene, non STA bene.E’ una scelta voluta anche questa? La prima regola, per i presuntuosi come lei, e’ non ammettere i propri errori.Non ci sentiamo grati per il suo ritorno ad Eboli, mi dispiace, e non sentiamo il bisogno delle sue continue banalità, peraltro nutrite da gratuita aggressività.Bisogna diffidare da chi invoca onestà intellettuale dopo queste esplicite ammissioni di rabbia e incontenibile impulsività.La cosa pubblica e’ un argomento serio: lasciamolo a chi è dotato almeno di buon senso.Cordialmente.

  18. Accipicchia e quanti frequentatori dell’Accademia della crusca in questo paese. Complimenti. Rimboccatevi le maniche e rendeteci cittadini migliori (per me anche in italiano perché ne ho molto bisogno a quanto pare.

  19. Non è necessario invocare l’Accademia che, in verità, non è propriamente luogo fisico da frequentare.E’ sufficiente buon senso, ripudio dei luoghi comuni (il ricorso all’Accademia, appunto,e’ pseudoacculturato e inutile), percezione corretta delle istituzioni.Nessuno deve rimboccarsi le maniche: esiste la scuola pubblica.Nel suo caso, consiglio quelle serali.Non so quale sia il suo titolo di studio, ne’ se il fatto che apra una parentesi senza chiuderla e’ indice solo di superficialità.A differenza sua, credo nelle Istituzioni: si rivolga ad una scuola.Cordialità.

  20. Scusatemi,ma secondo voi é normale che venga utilizzato uno spazio così x farvi litigare a suon di correzioni,di precisazioni…
    Avete avuto la “capacità” di zittire chiunque altro volesse commentare l’articolo!
    Antidoto,Armando, non so chi siete…ma sicuramente dei grandi maleducati ed irrispettosi nei confronti degli altri lettori!
    Admin, uomo tollerante ,vi lascia fare.. Io vi avrei cacciato dal blog!!
    Andate a litigare sotto le scuole in Piazza come si faceva negli anni ’80,non qui!!
    E che diamine!!
    Mio figlio di 2 anni e mezzo vi darebbe grandi lezioni di educazione e maturità!!
    E vi dico:non mi rispondete proprio xkè non sono disposto ad intavolare con voi nessun contraddittorio.Grazie!

    • Si.E’ normale.Sono intervenuti serenamente in molti e chi non ha voglia di leggere ha molto altro da scegliere.Semplice.Può rientrare nei gangheri.

  21. Questo blog è un “giocattolo” costruttivo, non guastiamolo please.

    • E’ proprio per non guastarlo che chi dice idiozie e definisce gli Ebolitani fanatici e fessi viene lasciato nella virtuale fossa dei leoni a prenderle! Certo, essendo duro di comprendonio, prima di capire chi è il fanatico, fesso, ignorante e presuntuoso ci ha messo un po’.In cambio, pero’, avremo ottenuto un po’ di pulizia virtuale, sempre a vantaggio del blog e di Eboli. Anche questo e’ sano spirito civico: contribuire a far capire a chi non ha i numeri nemmeno per reggere due righe in italiano corretto e logico che tacere e’ meglio che parlare e che non fare e’ meglio che fare inutilmente per gli altri.Chi per smania di protagonismo si erge pure ad educatore di popoli deve sapere che la pazienza ha un limite.E imparare a tacere.Almeno si spera.

  22. @Antidoto2

    SEI RIDICOLO!!! Sai bene che scrivere veloce in uno spazio come questo può portare a commettere errori.
    Ha ragione “Che barba …” hai iniziato, con la tua mega cultura e il saper scrivere, ad abbassare il livello della discussione fino a farlo sprofondare. Chiedo scusa per tutti gli altri ma il nostro Super eroe non so cosa ha voluto dimostrare .
    P.S.: può darsi che avrò sbagliato qualche altro verbo, virgola, parentesi ecc.. Cercherò di frequentare, come consigliato, le scuole serali. Sperando almeno io di trovarle aperte. Ora basta… stà pagliacciata è già durata troppo.

  23. … cosa abbia voluto dimostrare

    • Ha dimostrato lei di non avere ne’ forma ne’ sostanza.E di essere l’unico Ebolitano veramente fanatico e fesso.Rifletta, prima di scriverlo di nuovo.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente